Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Tunisia-Mali avrebbero giocato dopo una pausa di 40 minuti – Tunisia rifiutata – VG

(Tunisia-Mali 0-1) C’è stato il caos completo al Limbe Omniport in Camerun quando l’arbitro ha fatto saltare due volte la partita del campionato africano tra Tunisia e Mali, prima che fossero trascorsi i 90 minuti.

Inserito:

Erano solo scene stupide che si sono svolte al Limbe Omnisport in Camerun. Nonostante otto sostituzioni, due VAR e una pausa per bere, l’arbitro Jani Sikazoe ha fatto saltare in aria la partita due volte.

Dopo una pausa di 40 minuti, si è deciso di giocare altri tre minuti, ma poi la squadra tunisina si è rifiutata di entrare in campo.

È molto difficile controllare le cose che non sono sportive. Dopo 85 minuti ha fatto saltare la partita, e di nuovo dopo 89 minuti. Dovrebbero essere aggiunti da sette a otto minuti. L’allenatore della nazionale tunisina, Munther Korbir, ha dichiarato in conferenza stampa al termine della partita, secondo il giornalista algerino, che la sua decisione è inspiegabile. Maher Mezahi.

I giocatori hanno fatto un bagno di ghiaccio per 35 minuti prima di essere richiamati di nuovo. Sono un allenatore da molto tempo, ma non avevo mai visto niente di simile prima. Anche il quarto ufficiale era pronto a prendere il tabellone (per mostrare il numero di minuti extra) quando ha fischiato, dice Kerbayer.

Anche l’allenatore del Mali Mohamed Magsouba ha tenuto una conferenza stampa dopo la partita.

– Quando ci è stato detto che avremmo giocato di nuovo, i giocatori erano più disposti a farlo. “Purtroppo, i nostri avversari non volevano uscire”, ha detto, secondo Mozahi.

READ  L'agente risponde

Il Mali alla fine ha vinto 1-0 dopo che Ibrahima Kone di Sarpsborg 08 ha segnato su rigore all’inizio del secondo tempo.

Erano ancora l’arbitro e l’orologio della partita che erano tutto in questo accordo.

Segnare su calcio di rigore: Ibrahim Kony ha segnato su calcio di rigore all’inizio del secondo tempo.

La Tunisia ha assegnato un rigore assegnato dall’arbitro Jany Sikazwe dello Zimbabwe dopo aver studiato le immagini del VAR. Tuttavia, il portiere del Mali Ibrahim Monkoro ha parato il tiro di Wahbi Khazri.

Poi anche l’arbitro ha fatto saltare in aria la partita dopo 85 minuti e sei secondi, ma ha ricominciato quando ha visto le proteste.

Pochi minuti dopo, il Mali è stato ridotto a dieci giocatori quando Bilal Toure ha ricevuto un cartellino rosso. Fino ad allora, il giudice ha studiato le immagini del VAR prima di impugnare il cartellino rosso.

Inoltre, ai giocatori è stata concessa una pausa per rinfrescarsi. Quindi è stata una grande sorpresa quando l’arbitro ha fatto esplodere di nuovo la partita pochi secondi prima che avessero giocato 90 minuti.

L’allenatore tunisino Mondher Kbeirer ha cercato freneticamente di protestare, ma senza successo. La squadra arbitrale era guidata dal campo ed era composta da circa 10-12 guardie.

Ma nella conferenza stampa che è seguita, ai giocatori e agli allenatori è stato detto che dovevano giocare altri tre minuti e, a circa tre quarti d’ora dall’inizio della partita, i giocatori del Mali erano originariamente di nuovo in campo.

Ma la Tunisia non è uscita sull’erba, e quindi non gioca più. Vince dunque il Mali, ma non è escluso che ci siano proteste dalla Tunisia.

READ  Premier League inglese, Manchester United | Cavani si dice frustrato:

Nota! Questa è stata la prima partita del Gruppo F. La Mauritania incontrerà il Gambia nella seconda partita del girone più tardi oggi.