Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ucraina, guerra in Ucraina | La scomparsa della prima nave di grano dall’Ucraina senza lasciare traccia

Razzoni ha lasciato Odessa con 26.000 tonnellate di mais il 1 agosto. La spedizione era originariamente destinata al Libano, ma l’acquirente si è ritirato e lungo il percorso la spedizione è stata acquistata e venduta più volte.

Negli ultimi tre giorni, non ci sono stati segnali dal trasmettitore che identificassero la nave e ne indicassero la posizione. L’ultimo sito conosciuto era vicino a Cipro.

Due fonti forniscono informazioni Reuters La nave è in rotta verso il porto siriano di Tartus. Questa potrebbe essere la spiegazione per lo spegnimento del trasmettitore. La Siria è uno stretto alleato della Russia e l’Ucraina ha accusato i siriani di aver acquistato grano rubato all’Ucraina durante la guerra. La Siria è anche soggetta a una serie di sanzioni occidentali sulla scia degli 11 anni di guerra civile.

L’ambasciata ucraina in Libano afferma di non conoscere l’ubicazione della nave o della spedizione. Hanno notato che l’Ucraina non è responsabile della nave, ma il compito delle autorità ucraine è garantire che i porti del paese siano riaperti in modo che il grano possa essere esportato.

L’Ucraina e la Russia sono tra i maggiori esportatori di grano al mondo. L’arresto delle esportazioni a seguito dell’invasione russa ha creato timori per una grave carenza di cibo e carestia in un certo numero di paesi. Si stima che 20 milioni di tonnellate di grano siano bloccate in Ucraina a causa dei sei mesi di guerra.

READ  È morto dopo la caduta