Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Un declino diffuso della tecnologia a Wall Street

Un declino diffuso della tecnologia a Wall Street

L'indice Nasdaq ha chiuso martedì in calo dell'1,65% a 15.939,59 punti. L'indice Dow Jones è sceso dell'1,04% a 38.585,19 punti. L'indice Standard & Poor's 500 è sceso dell'1,02% a 5.078,66 punti.

Handelsbanken ha scritto in un aggiornamento sul mercato che è in attesa dell'importante rapporto sul mercato del lavoro di questa settimana e dell'audizione al Congresso del governatore della Fed Jerome Powell.

“Il mercato è ora più in linea con il grafico del punto medio della Fed, che suggerisce un totale di tre tagli dei tassi quest'anno. Il mercato sta scontando un rallentamento della crescita occupazionale a febbraio, a cui risponderemo nel rapporto sul mercato del lavoro di venerdì. “Prima di ciò, si terrà l'audizione di Powell al Congresso e il mercato cercherà segnali su quando avverrà il primo taglio dei tassi”, ha scritto Handelsbanken nel suo rapporto.

Lui lei Rendimento dei titoli del Tesoro USA a dieci anni del 4,135% Indice VIXL'indice della paura, chiamato anche indice della paura, è aumentato del 7,3% al 14,4

oro Ha raggiunto nuovi massimi dopo le speculazioni su un possibile cambiamento dei tassi d'interesse da parte della banca centrale americana (Federal Reserve). Il prezzo dell'oro è ora pari a 2.138,50 dollari per grammo oncia, pari allo 0,57%. In un anno il prezzo dell’oro è aumentato di oltre il 15%.

– Il crescente rischio di una correzione del mercato azionario, a causa dei deboli dati sulla produzione statunitense di venerdì, potrebbe aver convinto alcuni investitori a passare dalle azioni all'oro, dice al giornale Ole Hansen, stratega delle materie prime presso Saxo Bank.

azione

Sono soprattutto i titoli del tè a guidare il ribasso di martedì. Sei dei sette maggiori titoli di tè, soprannominati i “Big Seven”, hanno chiuso la giornata in rosso.

READ  Accetta il trading di una varietà di prodotti Bitcoin - E24

mela L'attenzione si è concentrata dopo che si è saputo che le vendite in Cina, uno dei mercati più grandi dell'azienda, sono diminuite del 24% nelle prime settimane dell'anno rispetto al 2023. La quota è scesa del 2,8% a Wall Street, ora è in calo del 12%. relativo al 2023. anno.

Anche Tesla L'azienda sta affrontando difficoltà in Cina e lunedì ha annunciato che le vendite nel paese sono diminuite del 20% a febbraio. A peggiorare le cose, l’enorme fabbrica di Berlino fu distrutta e chiusa dopo un’operazione di sabotaggio portata avanti da un’organizzazione di estrema sinistra. Il titolo è sceso del 7% lunedì e ha continuato a scendere del 3,9% martedì.

Altrimenti è finita Microsoft in calo del 3%, mentre morto È sceso dell'1,6%. Amazzonia È diminuito del 2%, mentre l'alfabeto È sceso dello 0,5%.

Essendo l'unica verde, ci è riuscita Nvidia I titoli del tè hanno registrato le migliori performance, guadagnando lo 0,9% dopo il recente forte rialzo.

Quanto più alti saranno i loro prezzi, tanto più forte cadranno, Scott Ladner di Horizon Investments ha detto alla CNBC sulle azioni del tè.