Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Un uomo di 15 anni muore in una camera d’albergo a Sarpsburg – 27 anni condannato per mancata assistenza – NRK Oslo e Viken – notizie locali, TV e radio

Il verdetto fornisce un’indicazione chiara e potente che quando vedi qualcuno in stato di disabilità, è tuo dovere aiutare, dice l’avvocato di polizia John Scarpeed dopo aver letto la sentenza.

Nell’agosto dello scorso anno, il quindicenne è morto per overdose nella camera d’albergo di un uomo. È rimasta nella stanza per circa due giorni ed era ubriaca. Il più delle volte non era possibile contattarla.

Il personale dell’ambulanza l’ha trovata nel pomeriggio del 20 agosto. A quel punto probabilmente era morta da diverse ore, e 29 ore erano passate da quando qualcuno l’aveva chiamata.

Questo è successo nei giorni prima della morte

Il 20 agosto 2020, una ragazza di 15 anni è stata trovata morta in una stanza d’albergo nel centro di Sarpsburg. La ragazza è da sola in hotel con il fidanzato di 26 anni da più di un giorno.

– Non ci sono casi da confrontare

Quando il caso contro il 27enne è stato esaminato nel tribunale della contea di Søndre Østfold, Skarpeid ha creduto all’uomo Dovrebbe essere condannato a un anno e dieci mesi di prigione.

Ma nella sentenza finale, il tribunale ha aggiunto altri sei mesi di carcere per il 27enne. Deve anche pagare 10.000 corone di multa e 150.000 di risarcimento alla famiglia della ragazza.

– Non ci sono decisioni precedenti che possono essere paragonate a questo caso. Quindi era difficile conoscere la punizione corretta. Scarpeed dice che la corte ha esaminato attentamente questo aspetto.

John Scarped, avvocato di polizia, skateboard

L’avvocato di polizia John Scarpeed.

Foto: Birgit & Wald Ingbritsen / NRK

La differenza di età tra i due è fondamentale per il giudizio. Secondo il 27enne, la ragazza è rimasta nella sua camera d’albergo perché non voleva tornare a casa. E così, infatti, si è assunto la responsabilità di prendersi cura del bambino.

Il ragazzo apparentemente si preoccupava con il passare delle ore senza nemmeno chiamare la ragazza. Ha chiamato un amico, sua madre e il Centro informazioni sui veleni la notte prima che la ragazza fosse trovata morta. Più e più volte gli consigliò di cercare aiuto, ma non lo fece.

È stato assolto per aver condiviso la foto

Sail Haidar, un assistente avvocato della famiglia della ragazza, ha detto in tribunale che l’accusato dovrebbe essere punito più severamente di quanto Scarpeed avesse affermato.

Pertanto, è anche felice di giudicare.

La punizione funziona correttamente in base alla gravità del caso. Haidar dice che sono anche d’accordo con la valutazione della corte sulla serietà della mancata fornitura di assistenza.

L’uomo è stato assolto per aver condiviso la foto di una ragazza senza vita su Snapchat, ma è stato condannato per diverse violazioni del codice della strada.

NRK non ha contattato il difensore dell’uomo venerdì.

READ  Segnala forti venti nel sud della Norvegia - VG