Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Una capsula del tempo con lunghe anteprime • serienett.no

La domanda non è solo se WITCH sia abbastanza buono per il pubblico giovanile di oggi, ma se sia senza tempo.

In questi giorni, Egmont sta ripubblicando vecchi racconti di streghe. Non vi è alcuna indicazione che la Disney abbia intenzione di far rivivere il concetto come una serie Disney Plus. Dis Con 22 è ancora disponibile) le serie di cartoni animati non sono ancora su un servizio di streaming. La decisione sarebbe dovuta all’aumento del numero di serie di cartoni animati di successo per bambini e giovani adulti nel segmento fantasy. Molti di questi sono stati creati da una generazione di creatori di serie cresciuti proprio con WITCH, a parte l’ondata di “Nordic Manga” di Egmont, molti editori hanno iniziato a pubblicare serie italiane/francesi/belghe ispirate a WITCH (incluso il nuovo co-creatore Barbucci’s serie), quindi Egmont Approfitta di sederti sul franchise “originale”.

Sono passati 12 anni dall’ultimo numero della rivista in norvegese, abbastanza per far conoscere i vecchi capitoli a una nuova generazione. In ogni caso, questa versione non è destinata a essere venduta per nostalgia. appare da Come viene commercializzato in seri.n.

Con un gap editoriale così lungo in Norvegia, un po’ di storia potrebbe essere d’obbligo: quella della stregoneria Mahou ShojoUna serie creata da fumettisti Disney italiani nel 2001 (conosciuta anche come “Magical Girl Manga”) e lanciata come rivista mensile in Norvegia lo stesso anno. È diventato rapidamente un successo in tutta Europa e qui, e ha portato a molti spin-off come romanzi in prosa, libri a tema, opuscoli speciali, giochi da tavolo, un album pop con Marion Rowan e la suddetta serie di cartoni animati. Una serie tascabile che raccoglie storie dal mensile, Saghe delle stregheHa funzionato dal 2003 al 2006 ed è stato in grado di raccogliere annate dal 2001 alla metà del 2005. La rivista è andata avanti fino all’estate del 2010 (si è conclusa con una storia di Natale!) in Norvegia e fino al 2012 a livello internazionale.

READ  Sport, Chelsea | Luke è stato filmato mentre si recava a Londra: promesso di inviare un messaggio ai tifosi dell'Inter

Contenuto del nuovo tascabile I dodici portali – Parte 1 Simile al contenuto del primo volume di Saghe delle stregheMa in base alla progettazione Edizioni tascabili in lingua inglese di Yen PressÈ stato pubblicato ininterrottamente dal 2017.

Oltre al nuovo packaging, la nuova versione ha anche un design più grande rispetto alla vecchia.

L’ambientazione è moderna e occidentale: cinque ragazze delle superiori nella città immaginaria di Heatherfield scoprono di avere poteri soprannaturali legati ai quattro elementi. Questi poteri hanno una sorta di asimmetria tra loro che li aiuta a trasformarsi in super versioni di se stessi da adulti (o adolescenti più grandi; non è del tutto chiaro). Un ordine cosmico li ha scelti per preservare l’equilibrio tra mondi diversi.

La parola “strega” è usata raramente nella serie, poiché di solito si riferiscono a se stessi come guardiani o angeli, ma il titolo è un anagramma delle iniziali nei nomi delle ragazze: wMalattia (“cuore”, o equilibrio d’organo), INrma (acqua), DArani (Fuoco), Cornelia (terra) e HAi Lin (Aria).

E ‘fatto Saghe delle streghe Il sottoscritto ha inventato la serie. All’epoca avevo aspettative piuttosto basse per le serie di cartoni animati per ragazze, ma sono rimasta comunque piacevolmente sorpresa dalla ricchezza della fantasia e dal livello di qualità sia del testo che del disegno in generale.

Reclamare la nostalgia è un esercizio pericoloso, ma la mia conclusione è che questi primi episodi di WITCH sono sopravvissuti. La combinazione della fantasia del portale cosmico con le serie di supereroi e il dramma delle adolescenti fornisce una trama molto ricca e satura. A volte capita che i creatori della serie vogliano troppo in una volta, ma c’è sempre un piano generale chiaro e un’idea molto consapevole e ben eseguita di come i cinque personaggi principali interagiscono e si completano a vicenda. Le incessanti battute sui rimaneggiamenti di Irma sono un po’ noiose di tanto in tanto, ma in realtà giocano solo nella tradizione di Peter Parker.

READ  Sequestrata barca egoista | Finanziano

Sebbene siano accreditati quattro disegnatori, le linee sono molto pulite, ordinate e coerenti in tutti i quattro lunghi capitoli che compongono il primo volume, senza inchiostro aggiunto. Il rigoroso controllo della produzione della Disney potrebbe essere stato in pieno effetto qui, anche se i disegni e i colori non sono paragonabili al lavoro elegante e perfetto che i creatori Barbara Canepa e Alessandro Barbucci hanno fatto nelle loro serie successive.

Alcuni elementi della serie non sono oggi politicamente corretti. Le “super forme” delle donne, alte, magre e con le gambe lunghe, erano già legate al sesso e allo stress fisico negli anni 2000. In retrospettiva, è anche facile notare la mancanza di figure di supporto/supporto nere, marroni e asiatiche che può essere una moderna città nordamericana, e quanta pressione questo esercita su Tarani, Hae Lin e le loro famiglie. Rappresenta tutte le minoranze visibili.

Sebbene i modelli mobili e un floppy disk mostrino la loro età, 20 anni sulla serie non sono al di là del recupero. I creatori della serie sono stati molto attenti a evitare di evidenziare riferimenti culturali e tecnici che sarebbero stati datati alla velocità della serie.

Tenendo presente che il dialogo è relativamente senza tempo, è importante notare che la serie ha ricevuto una nuova voce. Linguisticamente, non differisce in modo significativo dall’originale. Alcuni nomi e titoli sono stati cambiati (“The Non-Place” è diventato Metamoor; la nonna di Hae Lin, che ha svolto un ruolo chiave nell’Ordine Cosmico, è diventata Patty), e noterò alcuni casi di correzioni e diciture dell’inflazione aggiornamenti. Ma spesso il risultato è che la formulazione generale viene sostituita con una formula nuova e leggermente diversa, ma ugualmente generale. E fino a diversi punti, mi chiedo se il nuovo traduttore non abbia sbagliato. Se si sceglie comunque di vendere di nuovo l’intero prodotto, potrebbe non prendere in considerazione il design. Nelle versioni originali, il testo norvegese non era adatto per i fumetti, quindi c’era troppa “aria” in essi. .

READ  L'Italia perde il posto ai Mondiali: - Deludente

Una STREGA indiscutibilmente classica degna di essere ricreata per l’eternità fantasy come Asterix, Bones o The Sandman? No, non vicino. Ma piuttosto che un’era fugace, è una memoria storica culturale che influenza una nuova generazione di creatori seriali. La serie ha ancora i prerequisiti per leggere, comprendere e divertirsi negli anni ’20.

La strega – I dodici portali, parte 1
Scritto da Elisabetta Gnone e Francesco Artibani
Disegni di Alessandro Barbucci e altri.
Colori e progetto illuminotecnico di Barbara Kaneba
Fatturato di KiliKrumins AS
250 pagine
NOK 99
Egmont