sabato, Luglio 13, 2024

Una cittadina del Sud Italia è stanca di case vuote: in vendita a prezzi incredibilmente bassi

Must read

Ernesto Conti
Ernesto Conti
"Scrittore. Comunicatore. Drogato di cibo pluripremiato. Ninja di Internet. Fanatico della pancetta incurabile."

In passato le spettacolari aste di case hanno attirato acquirenti da tutto il mondo e ora la città spera di ripetere il suo successo nel 2019 e nel 2021.

Sambuca de Sicilia ha una popolazione di 5.800 abitanti.

Le 12 case all’asta variano nelle dimensioni dai 50 agli 80 metri quadrati e sono distribuite su uno o tre piani. Molte di loro hanno balconi e porte originali dipinte di verde.

Secondo il sindaco Giuseppe Cacioppo le case sono strutturalmente stabili, ma necessitano di una nuova progettazione. – Gli stranieri stanno accorrendo per comprare le nostre case, e la cosa ha davvero preso piede, dice Meyer alla CNN.

Sambuca di Sicilia è diventata popolare nel 2019, quando il comune ha annunciato la vendita di 16 case al prezzo di un euro. Due anni dopo, si ripete il successo delle case a due euro, che attirano molti acquirenti e danno slancio economico alla città. Il sindaco ha detto che la città ha generato 20 milioni di euro di entrate da nuovi negozi, contratti con architetti e costruttori e nuove case.

Uno dei fattori che determinano il successo del progetto di Sambuca di Sicilia è che le case sono di proprietà degli enti locali. Questo si differenzia da altri progetti simili, come Patrica, a sud di Roma, dove è difficile ritrovare i precedenti proprietari di case vuote.

Contiene solo alcuni requisiti

Le aste funzionano vendendo case a prezzi più alti. Le offerte vincitrici verranno inserite in una busta sigillata e aperte davanti al giudice dopo la scadenza della presentazione della domanda.

Le aste precedenti hanno visto case vendute tra 1 € e 25.000 €, con la maggior parte delle vendite tra 5.000 € e 10.000 €.

READ  Il web reagisce a Jack Black e Chris Pratt nel film di Super Mario

Per partecipare all’asta gli acquirenti dovranno versare un deposito cauzionale di 5.000 euro, che verrà restituito nel caso l’asta non andasse a buon fine. Gli acquirenti devono completare i lavori di ristrutturazione entro tre anni per evitare di perdere il deposito cauzionale.

More articles

Latest article