Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Una vittoria francese davanti al fenomeno italiano nella gara di Beitostolen

SINT: Pål Golberg era il favorito nello sprint in assenza di Johannes Hosflot Klaebo, ma è caduto ed è arrivato quarto. Foto: Terje Pedersen/NTB

Pitostolen (VG) Mentre Simone Mocellini (24) ha esultato con lo staff di supporto italiano per uno splendido secondo posto, Pal Golberg (32) non è rimasto affatto impressionato. Le speranze della Norvegia nella finale sprint sono state deluse.

– Mi sento come se fossi nella seconda corsia, poi arriva qualcuno e mi prende la fila. Non c'era nient'altro che potessi fare in quella situazione per tenermi in piedi. “Sono stato bandito”, dice Golberg dopo la gara.

– Secondo l'allenatore della National Sprint Arild Monsen, Pal è stato colpito dalla maledizione del fulmine.

Perché il giorno in cui i profili norvegesi fallirono, Golberg era l'unica speranza norvegese per uno sprint casalingo a Pitostol.

Il 32enne sembrava molto forte, ma è caduto durante la finale. Secondo Gollberg solo per colpa dell'italiano Mocellini.

– La giuria vede che cado, e non cado io stesso. Dice di aver affrontato l'italiano dopo la finale:

– Penso di aver detto che pensavo fosse un errore.

-Cosa ha detto allora?

– Sembrava molto sorpreso.

– Ti ha sorpreso?

– Sì, dice Golberg, prima di passare ad un'altra intervista.

Per Muccilini è stata una giornata di giubilo generale. Successivamente, nella sala stampa, ha detto che non poteva credere a quello che era successo.

Ma il 24enne è stato chiaro a VG che avrebbe lasciato alla giuria il compito di rispondere se avesse fatto qualcosa di sbagliato.

Inoltre non voleva entrare in una guerra di parole con la capolista norvegese della Coppa del Mondo se avesse commesso un errore.

READ  Ora arrivano le nuove stelle

Ma la giuria non ha intrapreso alcuna azione dopo l'incidente.

Il secondo posto dietro al francese Richard Gauff e davanti allo svedese Kalle Halvarsson è da leggere nei libri di storia.

-Sono ancora arrabbiato. Per lo meno, sono arrabbiato con me stesso non solo per non aver avuto fiducia nelle mie capacità, ma anche per aver mantenuto il percorso che avevo intrapreso all'inizio. “Credo di poter lottare per la vittoria”, afferma Golberg.

Vittoria francese: Richard Gauff (10°) e l'italiano Simone Musiglione sulla strada verso il traguardo venerdì. Foto: Terje Pedersen/NTB

Anche se Gullberg ha mostrato una buona forma, è stata una giornata molto più dura per il resto dei corridori norvegesi. Anche Northog è stato eliminato in semifinale.

La terza carta più forte è stata Havard Solas Tugboul, che ha avuto problemi durante i quarti di finale.

È caduto dal fianco a metà del primo tiro, zoppicando fuori dalla end zone ed entrando nella tenda del cambio dopo aver terminato la partita con un minuto di ritardo. Il vincitore del bronzo ai Campionati del mondo 2021 afferma di non comprendere appieno cosa sia andato storto.

– Fin dall'inizio ho sentito una sensazione di formicolio alla coscia sinistra, o coscia. Quando mi alzavo da terra, non c'era risposta, ha detto a VG e ad altri media stampati – e dice che non è abituato a prolungare gli infortuni come pattinatore.

L'entità del danno non era nota. L'allenatore dello sprint Arild Monsen ha notato chiaramente nell'area stampa che c'era un allungamento nell'area intorno alla coscia e nella parte posteriore della coscia.

READ  Afferma che Beckham potrebbe essere interessato allo United - VG

Taugbøl sarà ora sottoposto ad un esame completo con un fisioterapista per valutare la sua gravità.

Claybo si alzò

Johannes Hosflot Klaebo ha vinto due sprint di Coppa del Mondo in questa stagione e venerdì non era al via a causa di un malore. Si è anche ritirato da due gare a Lillehammer lo scorso fine settimana a causa di un mal di gola.

La gara sprint a Beitostølen in stile classico è importante per la selezione della Coppa del Mondo a Planica più avanti nella stagione, poiché la gara di Coppa del Mondo è una gara classica.

Otto dei 12 norvegesi hanno preso il comando a Beitostollen. Ma Eric Valnes ha deciso di ritirarsi prima dei quarti di finale a causa di un mal di gola. Il medico della nazionale Marian Auckland ha dichiarato di non essere infettata dal virus Corona.

Sindre Bjørnestad Skar è rimasto estremamente deluso dopo aver rassegnato le dimissioni.

Nota! Il vincitore del prologo di venerdì, la sorpresa francese Jules Chabazz, è già stato eliminato ai quarti.

L'articolo è vecchio di più di un anno.