Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Uno strumento norvegese per misurare la densità elettronica sulla superficie lunare

La superficie della luna è ricoperta da un materiale sottile chiamato regolite. Poiché questa polvere non viene catturata dall’atmosfera e dall’acqua come avviene sulla Terra, la polvere lunare è molto più intensa e potenzialmente più dannosa.

Quando la polvere lunare si carica elettricamente, si attacca a tutte le superfici, compresa la tecnologia artificiale che atterra sulla luna.

Ma come e quanta polvere lunare si carica elettricamente? In che modo influisce sui rover e su altre apparecchiature?

La sonda multi-ago Langmuir Probe (m-NLP) della società norvegese EIDEL (Eidsvoll Electronics AS) indagherà su questo.

Raggiunge un’altezza di 1 metro sulla superficie della luna

Lo strumento norvegese misurerà la densità elettronica sulla superficie lunare fino a 1 metro.

Qui, la luce solare taglia gli elettroni dalla regolite. La densità elettronica qui non è stata misurata all’alta risoluzione che farà m-NLP, afferma Tore André Bekkeng di EIDEL.

<؟ xml version ="1.0" ترميز ="UTF-8"؟ data-lazy-src=

Gli astronauti spesso mettono la polvere lunare sulle loro tute spaziali e la trascinano dentro con loro. Immagine: NASA

Questa densità dirà qualcosa sulla misura in cui la polvere lunare si carica elettricamente e può attaccarsi a varie cose.

M-NLP è stato originariamente sviluppato per essere utilizzato sui razzi di ricerca dell’Università di Oslo per misurare la densità degli elettroni nell’alta atmosfera. Questi razzi di ricerca sono stati lanciati da Andøya, Svalbard e Alaska, dice Bekkeng.

Qui gli elettroni, chiamati anche plasma, creano l’aurora boreale e il clima spaziale, che possono influenzare i satelliti e altre tecnologie in orbita. Maggiori informazioni sulla meteorologia spaziale qui.

READ  Trasmettiamo alle 20:00: Call of Duty: VANGUARD BETA

Rover dagli Emirati Arabi Uniti

Lo strumento M-NLP andrà sulla Luna seduto sul lander Rashid. Sviluppato dagli Emirati Arabi Uniti, questo rover è lungo circa mezzo metro e pesa circa 10 chilogrammi.

<؟ xml version ="1.0" ترميز ="UTF-8"؟ data-lazy-src=

Lunar Explorer Rashid è stato sviluppato dagli Emirati Arabi Uniti. Foto: Centro spaziale Mohammed bin Rashid

– La nostra sonda Langmuir era l’unica disponibile in commercio abbastanza piccola da stare su un adulto. Quindi, UiO è stata contattata dal Centro Spaziale Mohammed bin Rashid negli Emirati, che li ha messi in contatto con noi per questo progetto, dice Pechino.

Oltre a misurare la densità elettronica, Rashid indagherà su come si è formata la superficie lunare, oltre a osservare la dimensione delle particelle nella polvere lunare.

– Abbiamo avuto una buona collaborazione con MBRSC e UiO durante lo sviluppo di m-NLP per la Luna. È eccitante e gratificante che il nostro rover Langmuir venga ora lanciato sulla luna, afferma Peking.

Supportato dal Centro Spaziale Norvegese

Rashid atterrerà sulla luna utilizzando il lander giapponese Hakuto-R, sviluppato dalla società giapponese ispace.

Il supporto del Centro spaziale norvegese per lo sviluppo di strumenti sia UiO che EIDEL per oltre 10 anni è stato essenziale affinché i dispositivi m-NLP ora vadano sulla Luna e sulla Stazione spaziale internazionale, afferma Pechino.

Sul satellite norvegese, la sonda Mercury e la stazione spaziale

Lasse Clausen e altri ricercatori del Dipartimento di Fisica dell’Università di Oslo stanno partecipando al nuovo strumento m-NLP che andrà sulla luna.

READ  Godzilla e King Kong stanno arrivando su Call of Duty: Warzone

– Sono responsabili della ricerca scientifica e noi siamo responsabili della costruzione del dispositivo attraverso l’accordo sui diritti di proprietà intellettuale sulle vendite commerciali che abbiamo con loro, afferma Peking.

<؟ xml version ="1.0" ترميز ="UTF-8"؟ data-lazy-src=

BepiColombo a Mercurio, il pianeta più interno del sistema solare. Illustrazione: ESA/ATG Media Lab

Uno strumento simile si trova sul satellite norvegese NorSat-1, che monitora il traffico merci verso la Norvegia. Maggiori informazioni su NorSat-1 e altri satelliti norvegesi qui.

Lo strumento norvegese, il rover lunare arabo e il lander giapponese sono stati lanciati con il veicolo di lancio Falcon 9 di SpaceX dal Kennedy Space Center in Florida. La finestra di lancio è il 30 novembre 2022.

La sonda spaziale europea-giapponese BepiColombo, che è in viaggio verso Mercurio per cercare il pianeta più piccolo del sistema solare, ha anche una sonda Langmuir per misurare la densità elettronica dello spazio in cui sta viaggiando, dice Peking.

BepiColombo ha a bordo anche altre tecnologie norvegesi. Per saperne di più qui.

Nel 2023, un altro strumento m-NLP sarà lanciato sulla Stazione Spaziale Internazionale, per sedersi all’esterno e misurare la densità elettronica nell’orbita terrestre bassa.

– Questo sarà il primo strumento ad essere posizionato sulla piattaforma Bartolomeo, che si trova all’esterno del laboratorio Columbus della stazione spaziale europea, afferma Pechino.

Contatto

Tori Andre Pechino – eidel – tab @ eidel.no