Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Vaccino corona: – Il norvegese ha toccato il fondo in Europa

La Finlandia è il paese più grande del programma di immunizzazione dell’UE che ha somministrato almeno una dose alla maggior parte della popolazione. Solo piccoli paesi come Malta e Islanda, così come l’Ungheria, che usano anche Sputnik e Sinopharm, hanno somministrato più di una dose.

Secondo l’Istituto finlandese di sanità pubblica (THL), la Finlandia ha ora vaccinato il 66% di tutte le persone di età superiore ai 16 anni. In confronto, la Norvegia ha vaccinato il 51,3% di tutte le persone di età superiore ai 18 anni.

Le cifre si applicano alla proporzione di coloro che hanno ricevuto una singola dose del vaccino. La Finlandia ha un tasso molto più basso di vaccinazioni complete rispetto alla Norvegia e alla maggior parte dei paesi europei, solo il 18% di tutti coloro che hanno più di 16 anni. La Norvegia ha vaccinato completamente il 34,1%.

Meno vaccini: il ministro della Sanità Bint Hoy afferma che la Norvegia sta ricevendo meno dosi del vaccino Video: NTB
Mostra di più

vicino all’immunità di gregge

La Finlandia potrebbe diventare il primo grande paese dell’UE a ottenere l’immunità allo sciame. Mia Contiu, direttore del controllo delle infezioni di THL NTB, ha dichiarato a NTB che l’80% di coloro che hanno più di 18 anni riceverà una singola dose all’inizio di luglio, mentre la maggior parte delle persone con più di 70 anni sarà completamente vaccinata.

L’immunità di gregge è molto vicina.

Qual è la copertura vaccinale abbastanza alta per vincere la partita? Nessuno lo sa, credo. Ma sono sicuro che avrà un impatto sia sulla diffusione del contagio che sui ricoveri ospedalieri, afferma Conteo.

I paesi dell’Unione Europea ricevono i vaccini secondo una distribuzione uniforme, ma ci sono differenze significative nel numero di dosi somministrate in ciascun paese. La Norvegia si distingue in negativo.

in fondo all’Europa

Mentre più di dieci paesi dell’Unione Europea hanno somministrato a più della metà della popolazione una singola dose del vaccino, solo sei paesi dell’Unione Europea sono peggio della Norvegia, come mostra la nostra panoramica del nostro mondo nei dati.

La Norvegia ha vaccinato circa il 40% della popolazione totale. Solo Slovenia, Slovacchia, Croazia, Lettonia, Romania e Bulgaria sono state vaccinate a un tasso inferiore. Paesi come Danimarca, Germania e Italia sono oltre il 50 per cento.

L’Istituto norvegese di sanità pubblica non risponderà alle domande dell’NTB sul motivo per cui la Norvegia è in ritardo rispetto ad altri paesi europei.

Il vicedirettore Jasper Littmann del programma sui vaccini FHI risponde in modo molto succinto:

– La Norvegia riceve le dosi in conformità con l’accordo con l’Unione europea e invia tutte le dosi ai comuni non appena raggiungono il paese, afferma in una dichiarazione tramite il monitoraggio dei media presso FHI.

Il segreto dei finlandesi

Il capo del controllo delle infezioni della Finlandia, Mia Kontiu, pensa di conoscere la risposta al motivo per cui la Finlandia è ora tra le migliori in Europa.

Già a febbraio i finlandesi hanno deciso di affrontare l’Unione Europea e di estendere il periodo tra le dosi del vaccino da sei a dodici settimane. I finlandesi hanno aderito a questa decisione e, secondo Kuntio, è diventata una storia di successo.

EMA: L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha deciso che il vaccino contro il coronavirus di Pfizer/Biontech può essere utilizzato nei bambini di età inferiore ai dodici anni. Lo hanno annunciato venerdì in una conferenza stampa. Video: AP/NTB
Mostra di più

In confronto, la Norvegia ha aspettato fino al 30 aprile per fare lo stesso, prima di tornare sei settimane prima che il virus delta ci costringesse a prolungare nuovamente il periodo.

Abbiamo preso questa decisione in anticipo e l’abbiamo seguita. Penso che questo sia l’effetto della nostra decisione iniziale che stiamo vedendo ora. Conteo afferma che questa decisione si è dimostrata molto buona anche in nuovi studi.

Più infezioni – meno pazienti

Sebbene nuove varianti virali come la variante infettiva delta abbiano dimostrato di essere contagiose anche per molti di loro con una sola dose, coloro che hanno avuto una dose di vaccino sembrano cavarsela con sintomi lievi.

Lo abbiamo visto in Norvegia, ad esempio, a Færder, dove un’alta percentuale di persone completamente vaccinate è stata infettata, senza essere gravemente ammalata.

Sembra che sia meglio passare più tempo tra le dosi, specialmente per gli anziani, dice Conteo.

“Naturalmente sono a rischio per un po’ più a lungo, ma penso che gli anziani e quelli in un gruppo a rischio abbiano vissuto vite protette tra le dosi”, dice Conteo.

Completamente vaccinato ad agosto

L’Istituto finlandese di sanità pubblica non ha preso in considerazione il ritorno.

– Già a febbraio sembrava un’ottima scelta basata sull’immunologia di base, con numeri in aumento dal Regno Unito, afferma Conteo.

Kontio afferma che i finlandesi sembrano essere molto interessati a farsi vaccinare, così come nei gruppi di età più giovani. Quando gran parte dell’epidemia può essere annullata già quest’estate, la popolazione rimane completamente immunizzata.

– Quello che stimiamo è che raggiungeremo il 70% di copertura per la vaccinazione completa tra la popolazione di età superiore ai 16 anni entro la fine di agosto, afferma Conteo.

READ  La famiglia allargata non è più unita dal luglio dello scorso anno: