Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Vita pratica, forza | Havard (44) un coltivatore di pomodori Kroner (44) si guadagna va a luce e gas: – Sono molto preoccupato

Ora si chiede ai politici di intervenire.

Skavland Gartneri si trova sull’isola di Talgje, a 40 minuti di auto e tre tunnel in auto dal centro di Stavanger. La fattoria è stata acquistata da Håvard Skavland quando aveva 18 anni. Coltivatore di pomodori di terza generazione, gestisce l’orto con sua moglie, Edel Skafland.

Le piante di pomodoro hanno bisogno di calore e luce nella nostra serra di 26.000 metri quadrati per crescere. In precedenza, Skafland produceva gas naturale al 100%, ma negli ultimi cinque o sei anni il vivaio ha trasferito sempre più elettricità nella produzione per diventare più rispettoso dell’ambiente.

Nell’ultimo anno, il prezzo sia del gas che dell’elettricità è raddoppiato.

– Se i prezzi del gas e dell’elettricità non si normalizzeranno presto, sarà fondamentale per noi e per molti altri, Skauland.

In linea con l’aumento dei prezzi dell’energia elettrica, sono aumentati i prezzi dei materiali di imballaggio, cartoni e film plastici per pomodori. Tuttavia, i pomodori norvegesi sono in stretta concorrenza con i pomodori importati dall’estero e Scafland non può permettersi l’aumento dei costi nel prezzo finale per i consumatori.

Leggi anche: Economisti: Possibile cervo d’inverno – Dovresti stressarti ora

Le piante di pomodoro vanno buttate

Skaffland è stato ispirato quando ha visto la madre di un bambino Anita Björnwig Knutsen parla delle sue bollette elettriche elevate su Debatten su NRK martedì. Non è giusto che le compagnie statali, elettriche, petrolifere e del gas stiano ottenendo enormi profitti a prezzi elevati dell’energia mentre le famiglie e le piccole aziende ad alta intensità energetica stanno crollando a causa dei prezzi elevati.

La Norvegia fornisce enormi quantità di gas all’estero, che genera ogni giorno più di due miliardi di corone per il Tesoro. Skafland dice che chiunque produrrà il cibo non mi sta aiutando.

READ  Politica, politica internazionale | Forse la politica determinerà più dell'epidemia quanto sia cattiva o buona

Giovedì è diventato chiaro che i partiti al governo avevano concordato con il partner di bilancio SV di trovare misure che potessero alleviare l’onere delle bollette elettriche estremamente elevate sui consumatori. Al momento non è chiaro quali saranno le misure.

Per il coltivatore di pomodori Scafland, che produce 1.000 tonnellate di pomodori all’anno e negli ultimi sei mesi ha dovuto abbattere l’aumento dei prezzi dell’elettricità e del gas, il sostegno alla crisi non può arrivare abbastanza velocemente.

Abbiamo dovuto sbarazzarci del 15% delle nostre piante di pomodoro, semplicemente perché c’è molta incertezza nei mercati e in tempi di incertezza. Il 44enne dice che ha a che fare con i prezzi dell’elettricità e del gas.

Molte aziende si sono protette da bollette elettriche estremamente elevate con accordi a lungo termine. Skaffland ha raggiunto un accordo forfettario questo autunno, che lo ha salvato dal peggiore dei picchi. Tuttavia, non può ottenere un prezzo fisso per il gas, perché il suo consumo è molto basso.

mari: Il salmone miliardario si trasferisce a Bø per protestare contro il governo – risparmia mezzo milione di settimane

Paura del rigido inverno

Quando i prezzi dell’energia erano relativamente bassi lo scorso anno, lo Skafland ha pagato circa quattro milioni di corone in bollette del gas e dell’elettricità. Ciò corrisponde a circa il dieci per cento del fatturato.

– Quest’anno pagheremo nove milioni di corone, o circa il 22 percento delle vendite, dice il coltivatore di pomodori.

Con inverni rigidi e picchi impennati, il vivaio potrebbe rapidamente finire con 15 milioni di NOK di costi energetici l’anno prossimo. Ciò equivale al 33% del reddito e non rimane molto da coprire per altre spese.

READ  Nasdaq stabilisce un nuovo record di positività a Wall Street - E24

Skavland cerca costantemente di attuare misure per utilizzare meno energia per pomodoro. L’azienda di famiglia ha investito circa 80 milioni di NOK negli ultimi 10 anni in nuove serre, deumidificatori, tapparelle, luci a LED e altre soluzioni tecnologiche per diventare più rispettose dell’ambiente.

– Sono molto preoccupato ora e spero che i politici affronteranno questo problema in modo da avere condizioni quadro stabili per l’industria delle serre in Norvegia, afferma Skafland.

Torna, inoltre, l’incertezza legata al coronavirus. Skaffland aspetta fino a 16 lavoratori stranieri intorno a Natale per aiutarlo a prendersi cura della produzione invernale.

mari: Seppellire i miti sul risparmio energetico: – Non necessario