Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Viviamo con sangue, percosse e percosse

Per la prima volta nella storia, il piccolo Nerbo andrà alla partita di Coppa dei Campioni.

E venerdì e sabato la squadra incontrerà l’italiano Raymond Sasseri in Coppa Uefa.

– Incontreremo una squadra di un’isola di vacanza in Italia, non sappiamo nulla dell’avversario. È fantastico per noi a Nærbø e fantastico per quelli di noi che scendono in campo per incontrare un gruppo di italiani che non abbiamo mai visto o sentito prima, dice Tord Haugseng a TV 2.

Massacro: sangue, percosse, percosse Foto: Bjarte Fossfjell, TV 2

Darà agli italiani un assaggio di Nerbo

Spera di regalare all’avversario del paradiso delle vacanze un assaggio di Nerbo.

“È quello che viviamo qui a Nerbo, è sangue, muco e percosse”, dice, indicando un poster posto su un edificio nel centro della cittadina.

È uno slogan che abbiamo sempre portato da quando giocavamo insieme in seconda divisione. Ridere in campo, bisogna donare sangue, starnutire e picchiare.

Il 22enne racconta di una squadra di giocatori che non vedono l’ora che inizi una partita.

– È una schifezza di culto per tutti i giocatori. Siamo superjera e non vediamo l’ora che arrivi venerdì e sabato e dedicare un po’ di tempo a questo, sorride.

La tribù gioca insieme nella squadra dal 2009, o più precisamente, da 12 anni. Haugseng pensa che questo sia quasi unico nel contesto dello sport.

Non ci sono molti club che hanno giocatori che hanno giocato insieme quasi tutta la vita. Dalle scuole dell’infanzia, medie e superiori. Dice che sono un gruppo di amici che usciranno a giocare.

– È sospeso un po’ nell’aria

Ron Haugsing, il principale giocatore di pallamano di Nerbo e zio del profilo del club Turd Haugsing, racconta di una relazione tesa nella piccola città.

L’obiettivo era giocare in Europa entro il 2024. Ora ci sono riusciti già con tre anni di anticipo.

– No. Cosa significa? È eccitante. Si blocca solo un po’ nell’aria e apparirà dopo. Ma avevamo l’obiettivo a lungo termine di mettere Nerbo sulla mappa d’Europa e fare una partita o due. È un po’ meraviglioso che ci siamo riusciti. E per i giocatori, questo significa molto poco, anche se è stato brillante con la finale di coppa della scorsa stagione, dice Ron Haugsing, che è stato coinvolto nelle operazioni sportive del club per un certo numero di anni.

– Ma notiamo che le persone sono felici ed emozionate. Questo vale sia che si tratti di individui o persone per strada. Ci sono molti che stanno lavorando per raggiungere questo obiettivo. Dice che sarà emozionante.

– L’obiettivo è diventare un giocatore chiave in Coppa dei Campioni in futuro?

Bene, vorrei poter dare una risposta chiara a questo. Ma dobbiamo sederci nel fine settimana e guardare alla strada da seguire. Allo stesso tempo, sottolinea, dobbiamo assicurarci di non crescere così velocemente da diventare difficile.

READ  Kjell Askildsen Matt - VG