Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La dittatura di Putin

Commenti

Morten Strand scrive che la Russia di Putin sta cambiando il suo carattere da democrazia manipolata a stato di polizia che non tollera il dissenso.

Fa freddo adesso: un tributo a Vladimir Putin è caduto durante la seconda guerra mondiale. Il patriottismo fa parte dell’essere. Foto: Reuters/NTP
Mostra di più

Commenti interni: Questo è un commento. Il commento esprime la posizione dell’autore.


pubblicato

Quasi niente di più di questo Incarnando il viaggio che la Russia ha fatto negli ultimi 20 anni, il presidente Vladimir Putin sta ora chiudendo la finestra che l’ultimo segretario generale dell’Unione Sovietica, Mikhail Gorbaciov, ha aperto. Gorbaciov liberò l’opprimente liberatore dell’Unione Sovietica, Andrei Sakharov. Mentre Putin ora mette il figlio più importante di Sacharov accanto alla bomba al neutrone, Human Rights Memorial Organization. Putin sta ora dichiarando quello che, in effetti, il desiderio di Sakharov di essere un “agente straniero”, rendendo l’eroe della liberazione e vincitore del premio Nobel per la pace nel 1975, e tutto ciò che ha difeso, un nemico illegittimo dello stato di Putin.

Contestato, amato e odiato: Vladimir Putin è il presidente della Russia. Oggi il duro ha 65 anni. Questi sono alcuni dei suoi momenti più famosi. Video/foto: NTB/Scanpix. Montaggio: Hermann Burgstrom
Mostra di più

Questi sono problemi forti. Ma qual è il viaggio politico ai tempi di Putin? In sostanza, il viaggio è un viaggio, per non parlare del viaggio della dettatura, da un’autocrazia manipolativa e relativamente popolare a uno stato di polizia sempre più repressivo. La Russia di Putin è stata, infatti, un viaggio da una pseudo-democrazia a una pseudo-dittatura. Nella misura in cui la Russia di Putin è stata fin dall’inizio una vera democrazia, la Russia di Putin è ora una dittatura a tutto tondo. La Russia politica è più sottile di così. Ma per più di 20 anni, il viaggio ha avuto una direzione chiara e, come ho detto, sempre più simile a un viaggio di dettatura.

Brutte notizie dal fronte orientale

Brutte notizie dal fronte orientale


Nel 1986, Andrei Sakharov – Il primo simbolo di umanità e resistenza al regime in Unione Sovietica – Fu liberato dagli arresti domiciliari in esilio. L’anno successivo commissionò il memoriale, che iniziò a indagare e poi a pubblicizzare l’entità dei crimini e delle violazioni dei diritti umani del regime sovietico. C’erano ancora 200 prigionieri di coscienza nelle carceri sovietiche, ma trascorsero circa cinque anni prima che crollasse quella che era ancora una dittatura di partito.

Ora ci sono 410 Prigionieri politici nella Russia di Putin. Il 14 ottobre, l’attivista ambientale Vyacheslav Egorov è stato condannato a 15 mesi di carcere. Pochi giorni fa è stato arrestato il direttore di una delle poche istituzioni accademiche indipendenti in Russia, la Moscow Russian-British Higher School of Social and Economic Sciences. Il presidente dell’università Sergei Zuev è stato arrestato in ospedale, dove è stato ricoverato per problemi cardiaci, e messo in una cella di prigione, mentre la sua accademia indipendente è stata chiusa dopo tutti i segni del sole.

Il dittatore si spoglia del vero volto dell'Europa

Il dittatore si spoglia del vero volto dell’Europa


Putin ha iniziato Il suo viaggio come riformatore economico. Ma dopo che i media indipendenti hanno rivelato come la goffa e falsa Marina russa ha affrontato la tragedia quando il sottomarino Kursk è affondato nell’agosto 2000, ha preso il controllo delle stazioni televisive statali e indipendenti. Voleva controllare la storia della Russia e del mondo. La necessità di ciò è diventata esponenzialmente più urgente dopo l’annessione della Crimea e i contributi alla guerra nell’Ucraina orientale dal 2014. Da allora, l’”Occidente” è diventato un nemico ideologico, mobilitando Putin sulla narrativa del nazionalismo russo, combattendo l’omosessualità e un visione del mondo illiberale.

Dieta Illiberale La visione del mondo è culminata nel tentato omicidio del travagliato esponente dell’opposizione Alexei Navalny lo scorso autunno e nel suo arresto nel gennaio di quest’anno, dopo essere sfuggito per un pelo all’attacco tossico ed essere stato curato in un ospedale di Berlino. Il 2021 è stato l’anno in cui i sostenitori di Navalny in particolare sono stati molestati, arrestati o sono fuggiti all’estero. Alcuni potrebbero aspettarsi anni di prigione. Legalmente designato come “estremista”, Navalny si trova in una colonia penale pesantemente sorvegliata e le manifestazioni sono in gran parte represse.

Cosa è scoppiato così forte?

Cosa è scoppiato così forte?


Ma la maggior parte delle persone Non più stupido di quanto non conoscano i pidocchi nel corridoio. Nuovi dati dell’ancora indipendente Levada Institute – descritto come un “agente straniero” – mostrano che il 52 per cento della popolazione teme la repressione e il 58 per cento teme l’apparato violento dello stato. C’è una paura più grande della paura di altri disastri, come la perdita di posti di lavoro, la povertà e i disastri naturali.

Il regime di Putin Sempre più come uno stato di polizia. Un paese in cui puoi vivere purché non critichi apertamente le autorità. Non avrai dieci anni nel gulag se fai una battuta su Putin a un amico, come hai fatto ai tempi di Stalin, se anche l’amico risulta essere un informatore. Non c’è niente di simile alla mobilitazione delle masse, all’isteria e alla richiesta di un sostegno entusiasta al regime come fanno i regimi totalitari.

E lei non è tua Putin non vuole e non può andare. Gli smartphone significano che oltre l’80% dei russi è connesso a Internet. Lì hanno guardato il video di Navalny sulla corruzione dell’élite. I giovani erano i più ardenti sostenitori di Putin 10-15 anni fa. Molti di loro ora supportano Navalny. Perché sapevano che Putin è in una dittatura.

READ  Evangeline Lilly: - Risponde alla protesta della star per il vaccino