sabato, Luglio 13, 2024

Yars Rising: Metroidvania prima del ritorno di Metroid e del prologo di Castlevania

Must read

Romano Strinati
Romano Strinati
"Esperto di social media. Pluripremiato fanatico del caffè. Esploratore generale. Risolutore di problemi."

Non sono un grande fan dell’attuale tendenza alla rimasterizzazione e al remake perché penso che gli editori lo usino come un modo per abusare dei consumatori e guadagnare soldi velocemente. Che si tratti del remake di The Last of Us di Naughty Dog, degli attuali sforzi HD di Nintendo o della raccolta Grand Theft Auto: The Trilogy di Rockstar, ci sono una serie di remake e remake che sembrano inutili o sono gestiti molto male, quindi di qualità criminale. Ma solo perché prendo quella posizione non significa che non veda valore nei remake e anche nei remake.

Atari è uno dei migliori esempi di azienda che utilizza la rimasterizzazione e la rimasterizzazione in modo positivo. La famosa società di giochi ha chiesto agli sviluppatori di dare nuova vita ai giochi di cui molti consumatori non hanno mai sentito parlare o non hanno mai avuto l’opportunità di giocare. Il prossimo esempio di questo è Yars Rising di WayForward, un aggiornamento moderno del gioco per Atari 2600 Yars’ Revenge del 1982. Non ho mai avuto l’opportunità di giocare a quel gioco sull’Atari 2600, dato che mancavano 16 anni alla mia nascita, il che è perché questo gioco si distingue come una copia Preziosa interpretazione del gioco classico, perché in realtà ne cambia quasi ogni parte.

Recentemente ho avuto l’opportunità di provare Yars Rising al Summer Game Fest, dove ho potuto provare alcuni dei combattimenti contro i boss, provare il platform e avere un assaggio di molte delle abilità e dei minigiochi disponibili.

Questo è un annuncio:

Per chiunque non abbia familiarità con Yars Rising, questo è un gioco che ruota attorno al personaggio Emi Kimura, un hacker incaricato di hackerare un’azienda chiamata QoTech per un cliente. L’idea è di utilizzare le abilità di Emi per esplorare il quartier generale dell’azienda, sbloccando nuove aree e abilità lungo il percorso, mentre ricostruisci una storia che approfondisce il lato oscuro e nascosto di QoTech. Potresti aver già intuito che si tratta di un gioco Metroidvania, e lo è, ma cerco di non chiamarlo come tale, dal momento che il gioco originale è arrivato prima del primo titolo Metroid o Castlevania.

READ  L'espansione Grand Theft Auto V è stata abbandonata in favore di GTA Online,...

Il gioco funziona da una vista laterale 2D. Ti muovi attraverso il livello, saltando e arrampicandoti sotto gli ostacoli e talvolta utilizzando elementi 2.5D che ti consentono di scomparire sullo sfondo per sfruttare anche alcuni oggetti e sistemi nascosti. Questo in aggiunta all’acquisizione di alcune meccaniche di combattimento e di attacco man mano che il gioco avanza, permettendoti di affrontare alcuni nemici direttamente in battaglie più piccole e solitamente abbastanza semplici. Man mano che la storia procede e raggiungi nuove aree, scopri nuove abilità, come un jetpack per salire ad altezze precedentemente irraggiungibili, la maggior parte delle quali si ottengono trovando stazioni di hacking che ti portano a un piccolo gioco arcade che sembra appartenere a un Atari 2600. Alcuni sono meccanismi presenti in Space Invaders o Galaga, mentre altri potrebbero propendere per Brick Breaker, ad esempio. In ogni caso, di solito è molto divertente giocarci per cinque minuti soddisfacendo ogni vecchio prurito che potresti avere.

Quindi, anche se questo gioco va oltre lo stile Metroidvania, sotto molti aspetti è pur sempre un gioco Metroidvania. È abbastanza semplice nel suo genere. Questo non è un gioco che ti fa sbattere la testa contro un muro per risolvere un enigma esaustivo, come in Blasphemous, o ti rende ansioso di inseguire un nemico mortale, come in Metroid Dread. È come un gioco arcade Metroidvania, adatto sia ai nuovi che ai vecchi giocatori.

Yaris è in crescita

Questo è un annuncio:

Yaris è in crescitaYaris è in crescita

Parlando di nemici mortali e potenti, ci sono alcuni incontri con i boss che riguardano più la messa alla prova delle tue nuove abilità. Ho avuto il lusso di provarne alcuni per vedere quanto fossero diversi, e ognuno era davvero unico sia dal punto di vista meccanico che visivo, e ognuno presentava il proprio tipo di minaccia e sfida che richiedeva un po’ di ingegno per essere superata. Non direi che sia stato “difficile”, ma è stato sicuramente divertente combattere, che sembra essere il tema di Yars Rising nel suo complesso: un’esperienza Metroidvania accessibile e ispirata ai giochi arcade.

Come abbiamo visto con altre versioni della gamma Atari, Yars Rising non è solo un gioco completamente diverso dal punto di vista meccanico, ma ora è anche un piacere visivo. Non solo c’è una fantastica grafica e un level design ispirato agli anime, ma ci sono anche filmati audio e grafici che utilizzano un puro stile anime che aggiunge molto all’esperienza. Sì, è molto diverso dal gioco originale e, se questo ti dà fastidio, ho una buona notizia: puoi giocare all’originale Yars’ Revenge qui accedendovi anche dal menu principale.

Anche se in questa anteprima ho avuto solo un assaggio di Yars Rising, sembrava uno dei migliori adattamenti moderni di Atari. WayForward ha chiaramente avuto molta libertà creativa riguardo al modo in cui si è avvicinato all’adattamento di questo titolo all’era dei giochi di oggi, e per la maggior parte funziona. È divertente, colorato e, cosa più importante, in molti casi sembra ancora un gioco arcade, un gioco arcade che rende omaggio all’originale rivoluzionario con deliziosi minigiochi e un design dei livelli retrò. Se questo sarà sufficiente a far andare avanti Yars Rising per tutta la vita del gioco, lo scopriremo il 10 settembre, quando debutterà su PC e console.

More articles

Latest article