Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

A proposito di Ucraina – smp.no.

Non c’è motivo di essere sorpresi dal metodo di azione del regime di Putin.

In una campagna ia le fermate degli autobus russi furono etichettate come Svezia nazista. Lo ha scritto lo svedese Aftonbladet. La campagna mostra le immagini di molti personaggi storici svedesi, come Astrid Lindgren, Ingmar Bergman e Ingvar Kombrat (IKEA), tutti nazisti. In questa campagna segue: “Noi siamo contro i nazisti, loro no”.

Una mossa simile è stata fatta prima dell’invasione russa dell’Ucraina, dove i russi hanno accusato l’Ucraina di essere nazista, e in qualche modo hanno giustificato la sua invasione del paese dicendo che l’Ucraina dovrebbe essere “nacificata”.

Ora Svezia e Finlandia stanno facendo domanda per l’adesione alla NATO. È in questo contesto che dobbiamo guardare a questa ridicola campagna russa contro la Svezia. Quindi in questo senso è più urgente di quanto gli svedesi sappiano come membro legittimo della NATO (cfr. Sezione 5 della Carta della NATO).

Un’altra ridicola dichiarazione dalla Russia arriva da uno dei più fedeli staff di Putin, ovvero il ministro degli Esteri Lavrov. Lo sfondo qui è che, come accennato in precedenza, la Russia ha affermato che lo scopo dell’invasione dell’Ucraina è di “nacificare” il paese. Il presidente dell’Ucraina, il presidente Zhelensky, è di origine ebraica, e questo fatto è stato recentemente evidenziato in un’intervista alla televisione italiana. Secondo il quotidiano israeliano Haaretz, Lavrov avrebbe dovuto affermare quanto segue:

“Zhelensky è un ebreo?” Anche Hitler aveva origini ebraiche. I maggiori antisemiti sono proprio gli ebrei.

Naturalmente, la dichiarazione di Lavrov ha suscitato forti reazioni in Israele e il ministro degli Esteri israeliano Yair Lapid afferma:

READ  Il desiderio della stella del Real Madrid di trasferirsi al Manchester United

“Chiamare Hitler ebreo significa dire che gli ebrei si sono suicidati. I persecutori degli ebrei erano i nazisti. “Solo i nazisti erano nazisti e solo i nazisti hanno sistematicamente annientato il popolo ebraico”, ha affermato il ministro degli Esteri Lapidet.

Per continuare con queste dichiarazioni bizzarre e assurde, ci sono tutte le ragioni per evidenziare le dichiarazioni dell’ex presidente Trump sull’ex Unione Sovietica.

In un’intervista radiofonica con Fox News il giorno successivo, Trump ha ipotizzato lo scopo dell’occupazione russa di Putin e dell’Ucraina. Una delle precedenti teorie di Trump su questo è che Putin vuole ricostruire l’Unione Sovietica, e in questa intervista Trump si riferisce a un’unione come “il paese più amorevole”. Eccolo con qualche punto esclamativo, perché se c’è una cosa che spesso manca nell’ex Unione Sovietica, è l’amore. Piuttosto.

Le stime delle persone uccise durante il governo terroristico di Stalin nell’Unione Sovietica sotto Joseph Stalin (1924-1953) mostrano un numero approssimativo. 43 milioni di morti (cfr. “Il libro nero del genocidio” Questo è il risultato di persecuzioni e terrorismo.