Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Analista russo avverte di un nuovo ordine mondiale

Il professore di pedagogia russo, autore ed ex giornalista presso l’RTR russo, Andrei Bystritsky, è stato questa settimana in un’intervista con Tempi globaliUno dei giornali di partito del Partito Comunista Cinese.

Ha notato che il presidente Xi Jinping ha promesso che la Cina non sarebbe stata umiliata di nuovo, quando Xi ha parlato durante la celebrazione del centenario del Partito Comunista.

La posizione della Russia è la stessa. Ciò significa che sta emergendo la competizione per un nuovo ordine mondiale, mentre il mondo diventa più frammentato.

– Bystritsky dice: Stiamo assistendo a un indebolimento delle organizzazioni internazionali e le federazioni di stati stanno giocando un ruolo maggiore.

‘Mai più umiliazioni’ per Cina e Russia

Rispetto alla “Notte dei quattrocento anni” norvegese, come Henrik Ibsen chiamò l’era danese, anche la Cina soffre dei propri shock. Uno di questi è il “corno dell’umiliazione”. Il termine risale al periodo della soppressione dell’indipendenza della Cina da parte dell’Occidente dal 1839, quando la Cina perse le cosiddette Guerre dell’oppio contro gli inglesi, fino alla Rivoluzione di Mao Zedong nel 1949.

Bystritzky ripensa al tempo in cui Henry Kissinger decise di migliorare le relazioni degli Stati Uniti con la Cina. Kissinger era in visita segreta nel paese nel 1971 e ha stabilito relazioni ufficiali nel 1979.

La cosa speciale qui è che la Cina è diventata un attore completamente nuovo e indipendente, afferma Bystritsky.

Bystritsky afferma che la Cina e la Russia sono completamente diverse, ma condividono l’opinione che tutti i paesi dovrebbero avere l’opportunità di partecipare allo sviluppo del mondo. E arriva un colpo al mondo occidentale.

READ  Benessere animale: frusta o carota? - Nazione

L’Occidente sta cercando di imporre i suoi valori

Il problema più grande è che i paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, non possono abbandonare le illusioni della loro superiorità e unicità. Non c’è dubbio che il contributo dell’Occidente allo sviluppo della civiltà moderna sia grande. Si può solo ammirare la scienza occidentale, ciò che l’Occidente ha realizzato e lo sviluppo sociale delle società occidentali.

“Tuttavia, insieme alla lotta disperata per la liberazione, l’autonomia e per i diritti delle varie minoranze, è sorprendente vedere un forte desiderio di imporre loro dei valori, di cui si discute spesso anche nei paesi occidentali”, Bystretsky dice.

Dice che un nuovo ordine mondiale sta prendendo forma davanti ai nostri occhi. Roma non è stata costruita in un giorno, ma in diversi secoli, ma Bystritsky crede che andrà ancora più veloce ora, con tutta la Cina, l’India e tutta l’Eurasia.

Ricercatore norvegese: – La Russia dovrebbe svolgere il ruolo di secondo violino

Dagli anni ’90, le autorità russe hanno sognato di poter fermare quello che vedono come un ordine mondiale unipolare dominato dagli Stati Uniti. Pertanto, la crescita della Cina e lo spostamento del peso economico dagli Stati Uniti e dall’Europa all’Asia sono stati i benvenuti a Mosca, afferma Helge Blacksrud, professore di scienze politiche e ricercatore presso la NUPI.

– Tuttavia, non sembra che sia affondato al culmine del periodo di massimo splendore della Russia, dice.

Egli osserva che l’economia russa dipende in gran parte dalle esportazioni di petrolio e gas. A parte le materie prime, il Paese non ha molto da offrire alle economie emergenti del sud-est asiatico.

READ  La maggioranza ritiene che dovrebbe esserci spazio per osservazioni dispregiative

Il PIL della Russia è inferiore a quello di Italia e Corea del Sud, che è allo stesso livello del 2010.

– Nel nuovo ordine mondiale che Mosca sta costruendo, la Russia dovrà svolgere il ruolo di secondo violino rispetto alla Cina, afferma Blakesrud.