Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Seif Jensen non può essere punito – NRK Culture & Entertainment

Questo articolo ha più di un mese e potrebbe contenere vecchi consigli delle autorità in merito alla malattia coronarica.

Rimani aggiornato nella panoramica NRK o tramite من FHI nettsider.

Mercoledì, il distretto di polizia di Oslo ha aperto un caso per una possibile violazione dei regolamenti di Corona dopo che martedì si è appreso che Seif Jensen e la sua famiglia avevano violato le regole di Corona relative alla celebrazione del 17 maggio a casa della madre di Jensen.

Jensen ha spiegato che la celebrazione si è svolta sulla base del fatto che Consigli nazionali di vaccinazione, che afferma che le persone protette non dovrebbero essere incluse nella raccomandazione per un massimo di cinque visitatori, è stato applicato anche a Oslo.

Tuttavia, non lo fecero. Le regole nello stato della capitale stabiliscono che sono vietati gli assembramenti di più di dieci persone nelle case private.

Siv Jensen ha infranto le regole di Corona a Oslo quando ha celebrato il 17 maggio con la sua famiglia.

Foto: Terje Pedersen/Terje Pedersen

La stessa spada di Jensen giaceva sopra di essa TV 2 Martedì.

– Mi dispiace tanto per questo. Ha detto al canale che se veniamo multati per questa infrazione, ovviamente la pagheremo.

Le regole devono essere provate

Ma il professore di diritto Hans-Friedrich Marthenhausen all’Università di Bergen ritiene che l’ex leader del FRP non possa essere punito.

– Voglio affermare che Seif Jensen non può essere punito per la presunta violazione della regola, perché ritengo che questa regola non sia valida. Con le indicazioni della direzione norvegese della sanità, non esiste una giustificazione medica sufficiente per trattare i vaccinati allo stesso modo dei non vaccinati.

Marthussen sottolinea che tutte le regole della corona, nazionali e locali, secondo l’Infection Control Act, devono essere proporzionate e ben fondate.

– Quando le autorità sanitarie escono e dicono che le persone vaccinate non rientrano nelle raccomandazioni e che non sono a rischio di infezione con lo stesso metodo di vaccinazione, il comune di Oslo e altri comuni che scelgono ancora di non distinguere tra vaccinati e i non vaccinati hanno un’ottima ragione.

Oslo non l’ha fatto

Il professore di diritto ritiene che il comune di Oslo avrebbe potuto fare di più per attuare le nuove raccomandazioni delle autorità sanitarie nelle basi locali prima della Giornata Nazionale.

Oslo non si è preoccupata di fare il suo lavoro. Non si sono presi la briga di seguire le raccomandazioni delle autorità sanitarie. Quindi non puoi punire le persone per aver infranto quelle regole, perché allora quelle regole non sono valide.

Il comune di Oslo ha dichiarato prima del fine settimana di non aver ricevuto raccomandazioni aggiornate per la vaccinazione. È una ragione sufficiente?

– Se ne accorgono. Questo è stato molto speciale. Si avvicina il 17 maggio, festa in cui la gente vuole radunarsi. Quindi dovresti almeno essere in grado di chiedere queste valutazioni in modo da poterne prendere una e ottenere un lavoro adeguato in anticipo.

Diverso 17 maggio: Karl Johan Street a Oslo è addobbata con bandiere, ma manca il trenino dei bambini.

Il treno dei bambini e altre tradizioni hanno dovuto cedere il passo al coronavirus in tutto il paese. Ma quanto puoi fare colazione il 17 maggio dipende da dove vivi nel paese in cui vivi.

Foto: Eric Ramberg/NRK

ma lei ha Ti rendi conto che le regole locali devono essere più severe delle regole nazionali national Se la condizione della lesione lo impone?

Sì, questo è abbastanza ovvio, ma poi devi fare affidamento su solide valutazioni professionali mediche.

– critiche spazzatura

Il consigliere comunale di Oslo Raymond Johansen non è stato impressionato dalle critiche di Marthussen.

– Penso che non abbia senso dire che non ci siamo presi la briga di fare qualcosa, non è di questo che si tratta. Oslo ha svolto un ottimo lavoro durante la pandemia e valutiamo costantemente la situazione e le regole che dobbiamo seguire, ha scritto in una e-mail a NRK.

Il consigliere comunale Raymond Johansson in una conferenza stampa sulla situazione del coronavirus nella capitale questo giovedì pomeriggio.

Il membro del consiglio comunale di Oslo Raymond Johansen pensa che le critiche di Martinhausen siano sciocchezze.

Foto: Anders Fehn

Ritiene che non vi sia alcun meccanismo nelle normative locali di Oslo per seguire le raccomandazioni nazionali.

Al contrario, le autorità sanitarie nazionali si stanno concentrando troppo sul fatto che dovremmo avere regole più severe nelle aree ad alta pressione di infezione rispetto al resto del Paese.

– Quando apportiamo modifiche alle procedure a Oslo, è sulla base della consulenza professionale delle autorità sanitarie nazionali e dei nostri professionisti e di una valutazione completa della situazione a Oslo. Ora siamo nella fase di riapertura, e siamo stati molto chiari sul fatto che la riapertura avverrà gradualmente e in maniera controllata. Pertanto, le regole e le procedure non cambiano di giorno in giorno

Viene fornito con nuove regole

Johansen afferma, tuttavia, che non c’è mai stata l’intenzione di mettere in discussione se anche a Oslo dovessero essere introdotte regole separate per le persone vaccinate e protette.

Scrive che le nuove regole saranno introdotte entro questa settimana.

Le regole coronariche del comune di Oslo verranno aggiornate questa settimana con una distinzione tra coloro che sono stati vaccinati e quelli che non lo sono stati.

READ  I discendenti annunciano una causa contro Gyldendal - NRK Kultur og underholdning