Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Anthony Bourdain, suicidio | Sta suscitando scalpore l’ultimo messaggio del famoso chef prima della sua morte: – Odio i miei fan

Sono passati quattro anni Lo chef internazionale Anthony Bourdain si è suicidato. Aveva solo 61 anni ed è stato trovato morto nella sua stanza d’albergo in Francia nel giugno 2018.

Nel periodo successivo alla morte, né la famiglia né gli amici hanno parlato apertamente di come sia stato l’ultimo periodo della vita dello chef. Tuttavia, ora è emerso se si deve credere alla nuova biografia della vita di Bourdain, che uscirà all’inizio di ottobre.

Leggi anche: Il conflitto segreto rivela: – Non lo rispetto

Poco più di due settimane prima dell’uscita dell’autobiografia, “Down and Out in Paradise: The Life of Anthony Bourdain”, il libro ha già suscitato scalpore. Soprattutto dopo l’annuncio degli ultimi messaggi di testo di Bourdain prima della sua morte.

Ultimamente turbato

L’autore biografico, il giornalista Charles Lersen, ha condotto una ricerca approfondita di oltre 80 messaggi di testo ed e-mail dal telefono e dal computer di Bourdain, secondo New York Times. Le informazioni che Larsen trovò furono sorprendenti, perché era chiaro che Bourdain stava attraversando un periodo difficile.

Alcuni dei messaggi di testo che ha inviato alla sua ex moglie, Ottavia Busia Bourdain, contenevano un tono molto cupo:

“Odio i miei fan. Odio essere famoso. Odio il mio lavoro”, Si dice che Bourdain abbia scritto in un messaggio di testo a Busia Bourdain.

La coppia è sposata da nove anni e hanno una figlia, Ariane Bourdain, insieme. Bourdain è meglio conosciuto per la pluripremiata serie TV “Parts Unknown” in cui ha esplorato diverse culture alimentari in tutto il mondo.

READ  Recensione TV: "Willow" su Disney+ - divertimento per tutta la famiglia

Lo chef di fama mondiale è stato in precedenza aperto sui suoi problemi di droga, di cui ha scritto in dettaglio nella sua autobiografia “Kitchen Confidential”. Lì scrive, tra le altre cose, di come ha combattuto i suoi demoni interiori dopo aver assunto droghe pesanti.

In diverse lettere scambiate con la sua ex moglie, sembra che Bourdain fosse molto depresso prima della sua morte.

“Mi sento solo e vivo in un costante stato di incertezza”, Un altro messaggio dello chef televisivo ha detto secondo la biografia.

– Sono stato sconsiderato

Dopo il divorzio nel 2016, ha ritrovato la felicità con la regista Asia Argento (47). Sarebbe una relazione molto turbolenta che sarebbe durata fino alla sua morte nel 2018.

Argento era stato precedentemente accusato di aver aggredito l’attore Jimmy Bennett nel 2013. Aveva solo 17 anni quando si è verificata la presunta aggressione, secondo il quotidiano britannico The Guardian. Volpe. Da parte sua, Argento ha affermato di essere stata aggredita sessualmente da Harvey Weinstein nel 1997.

Cinque giorni prima del suicidio della 61enne, Argento è stata fotografata con un altro uomo nell’hotel dove alloggiava con Bourdain a Roma. Secondo la biografia, le foto avrebbero fatto arrabbiare Bourdain e portato la coppia a litigare violentemente sui messaggi di testo.

Leggi anche: Si apre sull’assunzione di pillole anticoncezionali: – Ho mentito a tutti quelli che mi circondavano

“Non sono malvagio, né sono geloso che eri con un altro uomo. Ma sei stato negligente. Sei stato sconsiderato con il mio cuore e la mia vita”Si dice che il famoso chef abbia scritto alla sua allora fidanzata.

READ  Viviamo con sangue, percosse e percosse

La 47enne ha risposto senza mezzi termini che voleva uscire dalla relazione perché “non sopportava quanto fosse ossessionato da lei”, rivela l’ultimo libro di Bourdain.

L’ultimo scambio di messaggi tra l’ex coppia mostra anche che lo chef ha cercato di mettersi in contatto con Argento, chiedendole se c’era qualcosa che potesse fare per lei.

“Smettila di infastidirmi” Si dice che Argento abbia risposto.

Poche ore dopo, il famoso chef si suicidò.

protestare contro il libro

Come accennato, l’autobiografia non uscirà prima dell’11 ottobre, ma riesce comunque a diventare controversa. La famiglia Bourdain è particolarmente sensibile al libro e si dice che ad agosto abbiano inviato diverse e-mail all’editore.

Il fratello dello chef, Christopher Bourdain, ha definito la nuova biografia “maliziosa” e “calunniosa”. Ha anche chiesto che il libro non venga pubblicato fino a quando il giornalista non corregge ciò che il fratello ritiene essere un’informazione grossolana e errata.

Leggi anche: Solo cinque anni dopo questa svolta, ha abbastanza fiducia per dire questo di se stesso

Secondo l’autore e giornalista, Lersen, ha detto al New York Times che anche molti degli amici più cari di Bourdain si sono ritirati, rifiutandosi di parlargli di un’imminente autobiografia.