Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Arte gratis con supporto Nuart!

Discussione: Dai un’occhiata al sito web per Schema municipale di Stavanger per l’arte negli spazi pubblici E nella prima pagina troverai un compito che illustra esattamente quale tipo di arte facilitano i programmi artistici comunali.

Non vedi che il potenziale dell’arte è molto più grande di quello che la comune facilita, molto più grande di quanto possano immaginare i critici di Noiret?
  • Victor Rakov sta correndo
    Victor Rakov sta correndo

    direttore artistico urbano contemporaneo; Rappresentante del consiglio comunale di Oslo (MDG)

pubblicato: pubblicato:

iconadiscussione

Questo è l’argomento della discussione. Il post è stato scritto da un contributore esterno, garanzia di qualità dalla sezione di discussione di Aftenbladet. Opinioni e analisi sono di proprietà dell’autore.

Qui il comune costruisce, e qui nasce la nuova arte comunale. Budget: 2,7 milioni di NOK. Secondo il giornalista culturale Saturn, i fondi stanziati per il settore artistico a Stavanger sono esigui. Noi, in quanto facilitatori della cosiddetta street art in questo paese, non siamo mai stati vicini a buttare via una quantità di questa portata.

Potenziale artistico

Jean Saturn, come Ellen Riboli-Mellberg, non riesce a vedere la differenza tra l’arte sotto gli auspici del comune e l’arte nello spazio pubblico, e quindi afferma che esistono regole separate per i progetti artistici nello spazio pubblico. No no. Inoltre, gli spazi pubblici sono molto più che edifici municipali. Infatti, la maggior parte della proprietà di pubblico dominio è di proprietà privata. Cosa stanno facendo il comune e il piano artistico comunale per facilitare l’arte qui?

Non vedi che il potenziale dell’arte è molto più grande di quello che la comune facilita, molto più grande di quanto possano immaginare i critici di Noiret? Pensi davvero che solo gli edifici pubblici, che sono un numero esiguo, debbano poter ospitare opere d’arte? O gli stessi proprietari di casa devono pagare per l’arte di cui tutti possiamo godere? Qui, il Nouart Festival ha preso una svolta e lavoro anche nello stesso ampio locale nella Norvegia orientale. Insieme, facciamo parte di un movimento artistico globale che sta dando forma a città e luoghi in tutto il mondo.

READ  I medici in Nuova Zelanda parlano di scienza e verità

È proprio quando i contribuenti finanziano l’arte che ampie fasce di persone dovrebbero anche essere in grado di sperimentare più arte, che è considerata rilevante, che li incontra dove viaggiano e dove vivono, che li rende orgogliosi della loro città. Noart è totalmente crudo in questo. La capacità di Nuart di creare molte opere d’arte con poche risorse è fuori discussione. Quello che possono ottenere con un milione e mezzo di sussidi comunali, possiamo solo ipotizzarlo, ma io mi aspetterei qualità e dovresti, ovviamente, anche tu.

lunghezza del braccio

Saturno usa il principio di libera concorrenza come argomento contro l’assegnazione proposta. Questo principio deve essere rispettato. Pertanto, è opportuno ricordare che sono i politici a decidere quali organizzazioni artistiche riceveranno denaro e quanto è oggi. Niente di nuovo sotto il sole lì. Ma se una premessa di base della moderna politica culturale norvegese è che l’arte dovrebbe essere libera, quanto è compatibile con lo schema artistico municipale di Stavanger, se l’arte deve essere confinata a un piccolo numero di progetti edilizi municipali? Ora i politici di Stavanger hanno un’occasione d’oro per far uscire di nuovo l’arte, sostenendo Noart.

Infatti, la maggior parte della proprietà di pubblico dominio è di proprietà privata. Cosa stanno facendo il comune e il piano artistico comunale per facilitare l’arte qui?

pubblicato: