lunedì, Luglio 15, 2024

Barbara Pierroe e l’integrazione a Scampia: dieci anni dopo, chi rom… e chi no?

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Campano – Di Barbara Piero In questi ultimi anni parlo di cento anni. La “sua” Chi rom e… Non ho progetti successivi che contengano i miei libri, le mie performance teatrali, ogni conferenza o intervista radiofonica. Il potere della tua storia e della vita del tuo ospite mi tiene in vita. Folya tra le folie, A Cosenza Tre le incoscienze e le inconsistenze, sogno Questo si fa utopia e che – per una volta – si fa la realtà. Qui trovate l’articolo e il video della prima intervista condotta nel 2013. Andatela a rivedere prima di continuare ad allegere questo articolo.

hai visto? Non c’è ripetizione. Scopri il progetto di integrazione di Scampia, attraverso la nostra serie di prodotti Nessuna compagnia, eliminando i residui e l’invisibile stuoia che li caratterizza e le coperture “a frange”. Una non-star che matura negli anni successivi. La nacittà di Chikù, il ristorante di cucina napoletano-balcanica che all’epoca era ancora agli albori e negli ultimi anni è diventato il punto di riferimento Per il Quartier, Autenco Faro di Culture, Incontri, Ibridazioni, Lotte, Confitte, Dolori, Ripartenza, Sogni, Lacrime, Risate, Abracci. Per non citare nemmeno l’ultimo progetto di questo infinito corpo di pensiero e di azione che dedica questa parte di quartiere: l’Ecomuseo Urbano diffuso, in sintonia con un recente articolo di Francesco Bevilacqua.

Barbara

“Allora di cosa ci parlerai in questo articolo?”, fissavamo ad alta voce. Tu sei Barbara. Di Barbara, già attivo e attivo, non era da meno. In effetti, quando un bambino è angosciato dal destino che gli è stato assegnato – e credo che sia la migliore soddisfazione che abbia mai avuto in tutti questi secoli – rispondo: “No, non è diluito”. Il figlio di una delle stanze sapeva in quel momento che stava peggio dei suoi genitori. Questo è un dolore attraente. Dolores this però subito si traforma in voglia di gire appena le faccio notare e risulta obstivito e volgia di grey che si traforma in consente gratitudine per come era la vita in Barbara.

READ  La 'rivoluzione igienica' cinese: proteste contro il regime negli spazi pubblici

Poiché quest’anno ho aggiunto video a queste conversazioni ricorrenti con il podcast che accompagna tutti gli articoli del giorno, mi sono imbattuto nella sua frase sottolineata. I loro studenti dei college e delle università ricevono la maggior parte dei dati. È quasi un talismano per Barbara. Quando le faccio notare che molte vite sono Change grazie a loro lei mi risponde: “Grazie a loro!”. Cioè, io con “loro” si riferisce a Barbara e soci, lei invece con “loro” si riferisce alla stanza e alla persona che in generale ha incontrato il suo sul projeto, sul loro camino.

La conciliazione tra vita privata e lavoro, nel Sud e nel mondo di un Paese, dove tutti quelli che hanno la velocità del lavoro sono rari e surclassati da tutti, è molto difficile.

Perche Le Fanu?

Questo è ciò di cui sono grato perché non è un’opera d’arte. Non retorica. Questa non è un’indicazione del tuo interesse per l’Eroe della Terza Ambientazione. In Barbara questa gratitudine e questa autenticità, tanto dolore quanto di cui non ha bisogno, non sono necessarie Ogni coraggio ha il suo contributo. Non c’è da preoccuparsi, ma ha una tangibile capacità di lavorare, coinvolgere, coinvolgere.

Un figlio di Barbara, che dopo aver deciso di intervistarlo, evita sempre di essere portato via di casa, dove trascorre un anno portando e tenendo in camera la madre. Un’immagine che mi aveva semprepopo per la potenza dirompente. Ciò a causa dei motivi che facevano vagare la famiglia napoletana e limitare la propria fantasia: Un programma culturale di alto livello e la creazione di relazioni importanti con le persone contattate. Una relazione speciale è un antidoto alla frustrazione quotidiana. “La possibilità di credere nelle persone è il risultato più importante. Ogni persona che ha fiducia nella porta può essere un motore di cambiamento che non è utile se distratto.”

READ  - Greit at jeg bor på rom med ham. Da får vi dratt ham ned på jorden
BarbaraPiero2
Lasciamo soprattutto Vita

Concentriamo la nostra attenzione anche sul punto di Barbara. L’avvocato Piero – sì, Barbara è avvocato da tanti anni – è mamma di tre figli E molti dei progetti in corso a Scampia comprendono tutte le attività intraprese da altri partner regionali – anche quelli delle reti, madre e padre delle molteplici iniziative del quartiere – alla ricerca di un’ulteriore crescita della propria personalità, lavorando al fianco del privato. economia. Una forza più forte e potente che completa i più piccoli.

Le chiedo come vada: “Con un disequilibrio perenne”, ha risposto. “Non troverete la soluzione. Non siamo stati in grado di trovare un modo per fare tutto. Conciliare vita privata e lavoro, in un Sud globale e in un mondo in cui tutte le persone scarseggiano e tutti coloro che hanno la velocità del lavoro scarseggiano e surclassato, è molto difficileHo la fortuna di avere un contesto familiare e una comunità che approva questa libertà«Incluso il fatto che la famiglia non è coinvolta in progetti simili».

Chico

Secondo Barbara, i confini del lavoro e del privato sono molto comodi per tutti e professionali in quanto definisce: “Tutto nell’implementazione ci motiva tutti e vediamo. Tutto il potenziale di Chico. Possiamo spostarlo al centro e fare più soldi. ” Sono maturato per quanto riguarda il valore dell’esperienza e cosa non può andare storto con i dati economici “Quando raggiungeremo un equilibrio tra capitale sociale e capitale economico, troveremo un collegamento”.

Non aggiungere altro. Raggiungi il massimo e scegli una selezione dell’Italia di questi anni da Cambia. Con questa frase vi inviamo quindi e vi invitiamo a ricevere il podcast contenuto in questo articolo, che fa riferimento al nostro terzo formato: Unplayable. Sarah da questa parte?

READ  I realisti del clima hanno cercato di fermare i libri di testo

More articles

Latest article