Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Condannato per l’omicidio di Malcolm X – Probabilmente sarà graziato oggi – NRK Urix – Notizie e documentari stranieri

Il procuratore generale di Manhattan Cyrus Vance terrà una conferenza stampa sul caso più tardi nella giornata di oggi. Si prevede che sarà annunciato il perdono per Mohamed Abdel Aziz e Khalil Islam. L’Islam è morto nel 2009.

Questi uomini non hanno avuto la giustizia che meritano. Vance dice in un’intervista che quello che possiamo fare è ammettere gli errori commessi New York Times.

I due hanno trascorso più di 20 anni in prigione per un omicidio che potrebbero non aver commesso. Entrambi erano musulmani neri e membri della radicale Nation of Islam.

Muhammad Abd al-Aziz accompagnato da un ufficiale di polizia in relazione all’arresto del 26 febbraio 1965.

Foto: AP

Polemiche sulle opinioni sulle uova

Malcolm X ha rotto con la Nation of Islam l’anno prima del suo omicidio, essendo stato l’uomo numero uno del gruppo per molti anni.

Ha tenuto discorsi infuocati e ha esortato i neri a usare “tutti i mezzi necessari”. Alcuni lo consideravano un incitamento alla violenza, mentre lo stesso Malcolm X credeva che fosse ipocrita attenersi alla nonviolenza quando erano costantemente soggetti alla violenza da parte dello stato.

Fondata nel 1930, la Nation of Islam aveva l’obiettivo a lungo termine di creare un paese separato per gli afroamericani. Credevano che Dio fosse nero e che i bianchi non dovessero entrare alla Mecca.

Nel 1964, Malcolm X fondò una moschea islamica alternativa e sostenne l’unità afroamericana.

Riguardo al pellegrinaggio alla Mecca, scrisse ai suoi seguaci e disse che rifiutava il razzismo che caratterizzava la sua visione dei bianchi.

Questo ha portato molti a vederlo come un traditore.

Fu ucciso da tre uomini durante un incontro politico ad Harlem nel febbraio 1965.

Audubon Hall, dove hanno sparato a Malcolm X.  La foto è stata scattata dopo che la polizia ha chiuso l'edificio.

Audubon Hall, dove Malcolm X è stato ucciso il 21 febbraio 1965. Malcolm X era in piedi sul podio sul palco quando è successo.

Foto: AL BURLEIGH / AP

terzo uomo

La terza persona condannata nel 1965, Mujahid Abdel Halim, si dichiarò colpevole in quel momento. Ha anche detto che gli altri due erano innocenti.

Halim ora ha 80 anni e vive a Brooklyn, New York.

– Sia lodato Dio, disse, sono stati purificati, quando ieri si è diffusa la notizia di un possibile verdetto di assoluzione.

Non si sa al momento cosa farà dopo aver lasciato l’incarico.

Martin Luther King Jr. e Malcolm X

Martin Luther King (a sinistra) e Malcolm X (a destra) furono fotografati insieme il 26 marzo 1964. Luther King sosteneva una chiara linea di nonviolenza ed era un pastore cristiano. Ma i due avevano molto in comune nelle loro lettere. King è stato assassinato da un uomo bianco nel 1968.

Foto: HENRY GRIFFIN / AP

La polizia ha nascosto le prove

Per quasi due anni, la Procura ha indagato di nuovo sul caso.

Hanno concluso che sia l’FBI che il NYPD avevano prove che, se presentate durante il processo del 1966, avrebbero probabilmente portato alla sua assoluzione.

I dettagli sul contenuto sono sconosciuti. Ma è chiaro, tra l’altro, che i documenti dell’FBI puntano nella direzione di altri sospetti e lontano da Aziz e dall’Islam.

Khalil Islam (al centro) accompagnato dal detective John Kelly (a destra).

Khalil Islam (al centro) con il detective John Kelly (a destra). Ha lanciato l’Islam nel 1987 ed è morto nel 2009.

Foto: AP

Hanno anche trovato informazioni che agenti dell’FBI erano nella stanza quando Malcolm X è stato colpito. Un giornalista aveva ricevuto una telefonata in cui si diceva che sarebbe stato ucciso la mattina stessa.

Gli investigatori hanno anche interrogato un testimone che ha confermato che Aziz era in casa e si stava prendendo cura della sua gamba ferita quando è avvenuto il crimine.

Documentario Netflix e nuovo libro

Era una serie di documentari “Chi ha ucciso Malcolm X?” su Netflix che ha portato l’anno scorso all’avvio dell’indagine del nuovo procuratore generale.

È arrivato un po’ più tardi biografia «The Dead Rising»Scritto da Leigh e Tamara Payne.

Identificano un altro uomo della Nation of Islam, William Bradley, come uno degli assassini. È morto nel 2018.

Ha anche preso di mira Halim Bradley, l’uomo che si è dichiarato colpevole. Il suo nome è apparso nei documenti dell’FBI, ma non sono state mosse accuse contro Bradley.

Si dice anche che l’FBI abbia appreso che la Nation of Islam ha identificato il dissidente Malcolm X come bersaglio.

Una settimana prima dell’omicidio, qualcuno ha dato fuoco alla casa.

Anime distrutte

Aziz e Islam hanno trascorso un totale di 42 anni di carcere, molti dei quali in isolamento in carceri di massima sicurezza.

Aziz aveva sei figli e Islam tre. Entrambi i matrimoni sono andati nell’acquario mentre erano imprigionati.

Il procuratore generale Cyrus Vance ha chiesto scusa alla famiglia di Aziz e Islam a nome della magistratura.

READ  Tragedia familiare: una madre e tre figli muoiono in un incidente