Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Confermato: il profilo di Glimt è pronto per il big italiano

Ola Solbakken è pronto ad affrontare i giganti italiani, la Roma, a partire dal 1° gennaio. Lì ha preso Jose Mourinho come allenatore. Transizione confermata da

.

Serie Elite

Estensione del contratto con Brann

Ieri alle 10:03

– Ho spinto tanto per essere un giocatore della Roma. È qualcosa che volevo davvero fare da molto tempo e finalmente posso dire di essere un giocatore della Roma. Si sono distinti fin dall’inizio. Ho grande fiducia nel loro piano. Sono venuto qui per imparare e migliorare, ma voglio anche mostrare cosa so fare. I tifosi della Roma sono i migliori che abbia mai visto e non vedo l’ora di averli al mio fianco, aggiunge Sito web del circolo.

Solbakken ha firmato un contratto con la Roma fino a giugno 2027 e si trasferisce gratuitamente allo Stadio Olimpico. Sono il numero sette in Serie A finora in questa stagione. Solbakken ha ricevuto la maglia numero 18.

Negli ultimi mesi molti giornalisti italiani hanno ipotizzato il trasferimento, ma solo mercoledì Solbakken è stato ufficialmente pronto.

– Prima di tutto, vorrei dire grazie. Triste pensare che il mio tempo a Bodø/Glimt stia per finire. Quindi vorrei dire un enorme grazie a tutti i giocatori, allenatori e tifosi, che hanno reso possibile questa avventura, ha scritto Solbakken sul suo profilo Instagram.

Solbakken accenna al futuro: – Noioso per Ranheim e Glimt, molto probabilmente, no

Furia contro la Roma

Solbakken è stato associato alla Roma dopo due buone prestazioni contro il grande club italiano nella fase a gironi della Conference League la scorsa stagione. Solbakken ha fornito sei gol e tre assist in 11 partite per Glimt nel torneo, inclusi due gol nella vittoria per 6-1 contro la Roma nella fase a gironi. Trunder ha segnato anche quando le due squadre si sono affrontate a Roma, partita terminata 2-2.

Nel 2-2 è stato anche nominato miglior giocatore in campo dal maggior quotidiano italiano, La Gazzetta dello Sport.

Solbakken si è lussato una spalla in una partita di campionato contro il Sarpsborg all’inizio di luglio e non ha giocato in Coppa dei Campioni con il Glimt fino a quando non ha giocato contro lo Zurigo all’inizio di settembre. Solbakken è poi entrato dall’inizio, ha fatto un assist per segnare e ha giocato 76 minuti.

Quattro partite nazionali

Il modello del 1998 ha iniziato la sua carriera calcistica al Milhouse, prima di trasferirsi al Rosenborg quando aveva 15 anni. È stato lì fino al 2018, quando Ranheim è diventata la tappa successiva. Durante due stagioni, ci sono state 37 presenze in campionato e quattro gol per l’attaccante, prima che fosse pronto per Bodo/Glimt nel 2020. Lì ha vinto due titoli elite e ha segnato 20 gol e 24 assist in 91 presenze in tutte le competizioni. Ha aiutato a vincere la medaglia d’argento con il Bodø/Glimt in questa stagione.

Solbakken ha tre nazionali G17 per la Norvegia, oltre a due nazionali di Classe A. Ha esordito contro la Lettonia a novembre quando è entrato per gli ultimi otto minuti di Christian Thorstvedt, prima della partita contro l’Olanda tre giorni dopo il calcio d’inizio.

Ha anche giocato a tempo nelle due partite internazionali speciali contro Irlanda e Finlandia della scorsa settimana.

Serie Elite

La leggenda del club si arrende dopo più di 500 partite ai massimi livelli: – È triste

18/11/2022 alle 14:38

Serie Elite

Confermato: corre con il Rosenborg

18/11/2022 alle 12:45

READ  Atletica e sport | Bislett Games si è trasferita al 1 luglio