Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Corona – boccia la “strategia del partito del contagio”

Negli ultimi giorni, la Danimarca ha registrato un’elevata pressione di infezione con circa 25.000 infezioni giornaliere. Pertanto, il nostro paese vicino è ora in cima ai paesi più infetti in Europa.

La Danimarca ha sempre seguito la stessa strategia Corona della Norvegia, con l’obiettivo principale di rallentare la diffusione dell’infezione per evitare di mettere a dura prova il sistema sanitario.

Dice uno degli esperti di controllo delle infezioni del paese TV 2 Che la Danimarca dovrebbe usare una variante dell’omicron per uscire dalla pandemia.

Sappiamo che molti verranno infettati a lungo termine, quindi approfondiremo una strategia chiamata “onda verde”. Ciò significa che cercheremo di controllare le infezioni in modo che gli ospedali non siano sovraccarichi, dice Lone Simonsen a Dagbladet, professore alla Roskilde University e capo del centro di ricerca PandemiX Center.

Simonsen è stato anche un consulente esperto del governo danese durante la pandemia.

sistema immunitario forte

Man mano che più persone vengono infettate, l’esperto ritiene che potrebbe essere una buona strategia per ottenere una maggiore immunità agli sciami nella popolazione, sia con il vaccino che con il virus stesso.

Otterremo un’immunità più ampia se sei vaccinato e infettato dal virus in modo naturale. Ci sono molte ricerche che lo suggeriscono ora. Se sei stato infettato dal virus e hai l’immunità attraverso la vaccinazione, il tuo sistema immunitario sarà più robusto per le nuove varianti, afferma Simonsen.

Ma nota che non consiglia di andare alle cosiddette “partite del contagio”.

Alcune persone si ammalano ancora gravemente a causa del virus. Ma se ti infetti e hai un decorso lieve della malattia, puoi stare certo di avere gli anticorpi naturali, dice.

READ  La vaccinazione in Svezia può visitare altre case
La via d'uscita: l'epidemiologo Lone Simonsen è indicato come

La via d’uscita: in Danimarca l’epidemiologo Lone Simonsen viene definito la “pandemia solitaria”. Crede che l’Omicron possa essere la via d’uscita dall’epidemia. Foto: Christian Rieder Nielsen / Dagbladet
Mostra di più

Pressioni sul sistema sanitario

In Norvegia, la strategia è ancora volta a rallentare la diffusione del contagio. Tuttavia, molti di loro dovrebbero essere infettati prima o poi nei prossimi mesi.

Direttore della salute Bjorn Goldvog Rifiuta la possibilità di una strategia in cui molti sono feriti “Per prenderlo”.

– È vero che la malattia non sarà così pericolosa per molti ora, che sono completamente vaccinati, ma se infettiamo troppi allo stesso tempo, assisteremo a una grande assenza della malattia e a un enorme carico sul servizio sanitario e nostri ospedali, dice a Dagbladet.

Contiamo quindi sul ritardare la diffusione dell’infezione per evitare che tutti si ammalino contemporaneamente, aggiunge Guldvog.

– Stiamo sopportando molto di più di prima, perché siamo protetti dai vaccini. Ma potremmo avere un boom così veloce da essere incontrollabile, dice Guldvog, che dice anche che sono in corso lavori per calcolare quanta infezione una comunità può tollerare ora.

Modo di uscita: Il direttore sanitario Bjorn Goldfog sta per uscire dalla pandemia di Corona.
Mostra di più

Poco convinta

su NRK Digestione 18 Frode Forland, direttore del National Institute of Public Health, ha detto mercoledì che potrebbe non essere un cattivo argomento per “superarlo”. Tuttavia, sottolinea che non raccomandano la diffusione dell’infezione nella comunità.

A Dagbladet, Forland spiega che sebbene sia stato dimostrato che l’omicron può dare un decorso più lieve della malattia, non sappiamo quante persone si ammaleranno gravemente.

Crediamo sia importante mantenere il controllo. La cosa strategica è che dobbiamo evitare il sistema sanitario che ora è sotto stress. Quindi, non vogliamo che molti si ammalino allo stesso tempo, ha detto.

Forland afferma che non sappiamo ancora abbastanza sulla corona e che le autorità sanitarie non vogliono diffondere l’infezione nella comunità.

Nessuna garanzia: il direttore del National Institute of Public Health, Frode Forland, ritiene che non vi sia alcuna garanzia che l'infezione da corona non possa essere reinfettata dopo la malattia.  Foto: Vidar Ruud / NTB
Nessuna garanzia: il direttore del National Institute of Public Health, Frode Forland, ritiene che non vi sia alcuna garanzia che l’infezione da corona non possa essere reinfettata dopo la malattia. Foto: Vidar Ruud / NTB
Mostra di più

A differenza dell’esperto danese di corona, Forland afferma che le autorità sanitarie norvegesi non sono convinte che Omicron sarà in grado di fornire una protezione duratura contro altre nuove varietà.

In caso di infezione, non vi è alcuna garanzia che non si possa contrarre nuovamente la corona. In Danimarca, riferiscono, tra l’altro, che ora sono molti i contagiati di nuovo. Aggiunge che molte persone che in precedenza erano state infettate dal corona sono ora infettate dalla variante omicron.

nessuna garanzia

L’assistente del direttore sanitario Espen Rostrop ha detto a Dagbladet che è probabile che tu sia meglio protetto dalla reinfezione, se ricevi omicron nello stesso momento in cui sei stato vaccinato.

Comunque lui lo conferma Non c’è garanzia Per non prenderlo di nuovo.

Pertanto, sottolinea che Simonsen ha una teoria e altri esperti danesi affermano il contrario.

Se hai una popolazione ben immunizzata contro malattie gravi, il risultato potrebbe essere che meno persone vengono infettate e se quel gruppo costruisce l’immunità, può essere utile. Ma Nakstad dice a Dagbladet che non è certo che l’immunità sia permanente, quindi non è certo che ti serva come pensi.

Danimarca: L’esperto danese di controllo delle infezioni pensa che valga la pena lasciare che l’infezione si diffonda e l’assistente direttore della sanità Espen Rostrup Nakstad è scettico.
Mostra di più

Meno malati di coronavirus

Simonsen ritiene che quando omikron sarà veramente radicato nella comunità, anche i ricoveri ospedalieri diminuiranno o rimarranno stabili.

L’istituto nazionale di sanità pubblica danese, lo Statens Serum Institut (SSI), ha riportato durante la pandemia il numero totale di ricoveri ospedalieri dovuti a Corona. Pertanto, anche i pazienti che non sono stati ammessi a causa di Corona sono stati inclusi in queste statistiche.

Tuttavia, ora hanno pubblicato un rapporto in cui indicano per la prima volta il numero di pazienti ricoverati in ospedale a causa e a causa di Corona, secondo il quotidiano danese. BT.

secondo I dati della SSI Venerdì, 755 persone sono state ricoverate negli ospedali con coronavirus.

– Il 25% dei pazienti Corona negli ospedali non è ammesso a causa di Corona. Potrebbe essere qualsiasi cosa, da un braccio rotto al parto, essere accidentalmente testato per il virus. Stimiamo che questa percentuale aumenterà nel tempo, afferma Simonsen.

Pertanto, crede che sia positivo che Omicron diventi così dominante che l’alternativa subentra nel delta.

Un’ampia percentuale di quelli ricoverati in ospedale ha una variabile delta. Pertanto, ci aspettiamo che quando omikron subentrerà completamente, i ricoveri non aumenteranno in modo significativo. Simonsen afferma che questo è uno sviluppo positivo per noi e aggiunge:

Dovremmo riconsiderare la strategia dei test molto presto e concentrarci invece su più test negli ospedali e nelle case di cura.

Risposta: Raymond Johansen, membro del consiglio comunale di Oslo, ha chiesto risposte sulla capacità ridotta. – Se vogliamo capire la pressione, dobbiamo guardare all’intero servizio sanitario, afferma Espen Nakstad.
Mostra di più

Servizio sanitario completo

In Norvegia, sono 280 le persone ricoverate venerdì con il corona come causa principale.

Nakstad sottolinea che se l’infezione si diffonde senza controllo in una comunità e molti vengono infettati contemporaneamente, bisogna guardare alla capacità dell’intero servizio sanitario, non solo degli ospedali.

Dice che i comuni segnalano difficoltà o criticità nell’accesso al personale.

Ciò significa che le case di cura che tendono ad avere molte infermiere in servizio di notte possono ora avere solo una persona al lavoro. Ciò significa che i pronto soccorso che normalmente vanno in giro per le visite dei malati non possono più farlo, afferma Nakstad e aggiunge:

– Quando si tratta di ospedali, è chiaro che quando vengono ricoverati pazienti così esigenti, le altre attività devono essere ridotte.