Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Corona virus – pandemia o vieni per restare?

  • Keri Cosrod

    Ph.D., biologo ed epidemiologo presso l’Università di Oslo e l’Istituto veterinario norvegese

  • Martin Malmstrom

    Ph.D., consigliere senior nel comitato scientifico per l’alimentazione e l’ambiente

  • Lawrence Kirkendall

    Professore onorario presso l’Università di Bergen

  • Niels CR. Stenseth

    Professore, Università di Oslo

  • Dag Heel

    Specialista in medicina di comunità, ex capo dei servizi igienico-sanitari delle forze armate

I roditori e altri piccoli roditori possono essere serbatoi per il Coronavirus. Qui, uno di loro è arrabbiato con il fotografo di Hovden a Bykle a Setesdalen. Foto: Håkon Mosvold Larsen / Scanpix / NTB

Gli autori del post scrivono che la lotta al virus ha in realtà tre diverse conseguenze.

La conoscenza è l’impegno di Aftenposten nella ricerca e nella scienza, con articoli che contribuiscono ricercatori e professionisti provenienti da tutto il paese.

Il 2020 è stato l’anno in cui siamo rimasti a casa. Il 2021 non è iniziato molto meglio e le cose che erano al momento della scrittura si stanno aprendo Se stessi in IndiaCon così tanti incendi intorno agli ospedali sovraffollati che sono rimasti a lungo senza ossigeno, ci ricorda ciò che stiamo cercando di evitare.

Ma i vaccini ci hanno ora dato la prima opportunità non solo per ritardare l’epidemia, ma anche per scongiurarla.

La battaglia contro la pandemia continua, e i conti finali non lo sono Conosciuto o scaduto.

dove stiamo andando?

La guerra contro il virus ha tre diverse conseguenze.

  1. Potrebbe finire per spingere il virus all’estinzione, almeno nella forma in cui attacca gli esseri umani, come abbiamo fatto con esso Virus del vaiolo.
  2. Il virus può svilupparsi (svilupparsi) in una malattia innocua che continua a diffondersi di cui nessuno si preoccupa veramente.
  3. Potrebbe ancora esserci un’epidemia persistente e la minaccia di una pandemia.

Ciò che si ottiene è determinato, tra le altre cose, da se e dove il virus forma i cosiddetti repository. Cioè, gruppi di animali o esseri umani in cui il virus può essere conservato senza essere rilevato come una pandemia.

READ  La clubhouse è una mosca domestica o dovresti effettuare il login?

Sars-cov-2 sembra aver avuto origine come una variante di coronavirus simile Intorno al 1976. Da allora, ha continuato ad evolversi in pipistrelli e forse altri animali, prima che la prima specie che conosciamo acquisisse la capacità di diffondersi tra gli esseri umani nel 2019.

Come tutti gli altri virus, crea costantemente nuove varianti genetiche per se stesso. I “mutanti” si verificano come errori nel processo ogni volta che un virus crea copie di se stesso.

Quando alcuni di loro si adattano meglio all’ospite essendo più contagiosi o meglio nell’evitare il sistema immunitario, ottengono un vantaggio e si diffondono come un nuovo tipo di virus.

È così che l’evoluzione guida lo sviluppo di nuovi virus.

Alle variabili vengono assegnati nomi più o meno casuali negli argomenti dopo che sono stati scoperti per la prima volta. Ma in realtà, questa è solo la punta dell’iceberg quando si parla di diversità genetica. Il virus si evolve rapidamente per adattarsi Quell’ambiente Lo offriamo.

Fortunatamente, anche la tecnologia dei vaccini è una scienza in rapido sviluppo. Per ogni nuova variante che emerge, abbiamo più esperienza e vaccini simili su cui costruire. Ma finché ci sono molti pazienti, vengono create molte nuove varietà e quelle più efficaci continuano ad evolversi.

Serbatoi negli esseri umani

Le possibilità di serbatoi negli esseri umani sono maggiori in quanto ce ne sono molti che non sono stati vaccinati o offerti.

La percentuale di persone che non possono essere vaccinate per motivi medici è troppo piccola per formare un serbatoio da solo. Negli Stati Uniti circa Metà della popolazione Rifiuta o aspetta il vaccino covid-19. I circa 66 milioni di persone che costituiscono il 20% più rifiutato non sono distribuiti in modo casuale tra la popolazione. Sono collegati geograficamente e attraverso fattori come le convinzioni politiche, che aumenta la connettività nella rete.

READ  Ricetta: Lokka Grogg | Lettere di notizie

Un altro motivo per la formazione di serbatoi di infezione tra gli esseri umani, come detto, è perché a molte persone non è stato offerto un vaccino.

Se al virus nei paesi e nelle popolazioni più povere non viene accordata una priorità inferiore quando si tratta di vaccini di follow-up, specialmente quando l’attenzione internazionale si sposta altrove, c’è il rischio che possano sorgere e diffondersi serbatoi di infezione persistente, con l’aiuto del vaccino – privando le popolazioni dei paesi ricchi del diritto di voto.

L’epidemia in sé non aiuta Porta a più povertà, A indicare che l’onere finanziario è stato ridotto in larga misura.

Preparazione e nuove minacce

Un certo numero di altri mammiferi può essere infettato da sars-cov-2, ma non sappiamo ancora abbastanza sui potenziali serbatoi. Non solo devono essere infettati dal virus, ma devono anche essere abbastanza abbondanti e in contatto abbastanza spesso per mantenere il ciclo dell’infezione.

Lo sappiamo Visone nelle piantagioni di visoni Può diffondersi e causare infezioni negli esseri umani. E sappiamo che mentre risiede in un ospite non umano, il virus può accumulare nuove mutazioni difficili da rilevare prima che compaiano negli esseri umani.

L’esperienza negli Stati Uniti lo indica Alcuni piccoli roditori Potrebbe ospitare un virus, ma non tutti.

Inoltre, gli esseri umani non sono gli unici a soffrire di questa malattia. I leoni e le tigri sono stati confermati negli zoo Infettato da sars-cov-2. Infezione degli esseri umani Scimpanzé È una preoccupazione per il lavoro di conservazione e difficilmente i gatti giocano Qualsiasi ruolo Nella diffusione dell’infezione, potrebbe esserlo Infettato dall’uomo E infezione Altri gatti.

Sebbene non sia considerato un rischio fintanto che si seguono le solite raccomandazioni igieniche, ciò indica che se il virus si nasconde in una vasca, potrebbe iniziare una brutta sorpresa in quanto il monitoraggio e la vaccinazione non vengono effettuati.

READ  Proprietà di Bing Crosby con stanza segreta in vendita per 120 milioni

Alcuni fattori generali caratterizzano quali specie sono serbatoi efficaci di infezione da malattie zoonotiche. Sono tanti e hanno stretto contatto tra loro e con le persone sia direttamente che attraverso il cibo.

Lo stretto contatto è migliorato da condizioni di vita anguste e cattive condizioni igieniche. Il numero è aumentato attraverso il degrado ambientale attraverso la deforestazione e altri cambiamenti del suolo, i cambiamenti climatici e fattori che distruggono gli habitat di molte specie, ma consentono a quelli adattati alle condizioni artificiali di aumentare di numero.

Quindi non c’è da meravigliarsi se le aree in cui la malattia è a maggior rischio di svilupparla Prevalenza inesplorataSembra una mappa della povertà e della devastazione ambientale.

È un modo per vedere nuovi focolai di covid-19 e altre malattie zoonotiche (vedere il riquadro dei fatti) in modo tempestivo. È lo studio e il monitoraggio di potenziali serbatoi a contatto con l’uomo.

Allora prova Diversi nuovi progetti Per formare un quadro del ruolo che diverse specie e ambienti potrebbero svolgere nello sviluppo di COVID-19 e altre malattie degli animali.

Indipendentemente dal serbatoio del virus, può diffondersi e causare nuove epidemie o epidemie se l’impatto dell’immunità viene ridotto e non mantenuto.

La vaccinazione completa degli esseri umani, la riduzione della povertà, la vigilanza e la ricerca nei serbatoi sono le nostre migliori strategie.

Ma se trattiamo questa pandemia come se fosse matura per la sopravvivenza, la ripristineremo con interesse preparandoci prima della prossima.