Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Crimea, guado |  È stato provocato da un uomo in un bar.  Si vendicano fuori dalla stazione degli autobus di Førde

Crimea, guado | È stato provocato da un uomo in un bar. Si vendicano fuori dalla stazione degli autobus di Førde

I tre coinvolti nel caso erano relativamente ubriachi quando erano fuori città a Førde l’estate precedente. I due imputati nel caso non si conoscevano prima, ma si erano parlati. C’era anche la vittima del caso di stupro.

Quando uno degli imputati è andato al bar per acquistare il primo round, l’autore del reato gli ha dato un pugno al petto. Poi il personale del bar gli ha parlato.

Più tardi nel corso della giornata, il suo aggressore gli avrebbe inviato diversi sguardi provocatori. La parte offesa non lo ricorda.

Quando le porte si chiusero, i tre lasciarono la stanza e si diressero verso la stazione migliore. Qui è avvenuta la violenza.

È stato mostrato il video di sorveglianza

I filmati delle telecamere a circuito chiuso, che sono stati mostrati nel caso, mostrano che la vittima ha lasciato la scena con un’altra persona.

Dopo pochi secondi, uno dei bersagli iniziò a correre verso di lui. Quando si è avvicinato, il suo aggressore si è voltato e lo ha indicato in modo che avrebbe dovuto fare marcia indietro. Poi l’altro bersaglio è scattato e, mentre si muoveva in avanti, ha spinto il trasgressore con grande forza. Ha poi colpito più volte la persona che era la vittima che camminava sulla testa prima che la persona in questione scappasse. Parallelamente, l’altro bersaglio ha preso a calci la persona ferita nella parte superiore del corpo.

Quando l’altra persona era scappata dalla scena, entrambi i bersagli hanno rivolto la loro attenzione alla persona che li aveva offesi. Ha ricevuto diversi colpi in faccia. È caduto in una foresta, dove è stato ulteriormente picchiato. Quando è caduto, è stato preso a calci più volte. Poi i due imputati hanno lasciato la città.

READ  Com'era visitare un ricco romano 2000 anni fa?

Dopo lo stupro, la vittima è stata portata al pronto soccorso, dove hanno dovuto ricucire una ferita di cinque centimetri sopra il sopracciglio destro. Dopo di che, ha avuto una cicatrice permanente.

Ha governato sobrio

Nel verdetto, gli imputati sono giudicati sobri, poiché l’ubriachezza è stata autoinflitta. Il giudice ha scritto che erano chiari su quello che stavano facendo e che avevano compiuto la violenza di proposito. Devono anche aver visto che la violenza quasi certamente provocherebbe danni fisici. Tanto più che hanno commesso atti di violenza contro la testa della vittima.

Il punto di partenza nella giurisprudenza per danni fisici simili è una pena detentiva incondizionata di cinque mesi. Poiché si tratta di violenza in luoghi pubblici, la punizione deve essere severa.

Per mitigare, il condannato è stato provocato dalla parte offesa. In un caso simile, la pena è stata dimezzata, ma poiché gli autori della violenza erano due, la pena è di 90 giorni.