venerdì, Luglio 19, 2024

Criterion toglie “Need for Speed” e si concentrerà maggiormente su “Battlefield”

Must read

Romano Strinati
Romano Strinati
"Esperto di social media. Pluripremiato fanatico del caffè. Esploratore generale. Risolutore di problemi."

(PressFire.no): Criterion è forse meglio conosciuta per aver realizzato giochi di auto ad alta velocità, con serie come “Burnout” e successivamente “Need for Speed” al suo attivo.

Hanno prodotto giochi della serie “Need for Speed” come “Hot Pursuit” e “Most Wanted”, e sono stati alla ricerca dell’ultimo arrivato con “Need for Speed ​​​​Unbound”, il gioco del nostro recensore. Il pensiero fu “dimenticato” e diede un lancio di dadi di tre.

Ma ora Criterion ha annunciato che sta lavorando per attenuare l’attenzione sul gioco automobilistico.

Ora stanno passando dall’essere parte della divisione EA Sports di EA alla nuova EA Entertainment, che è un rebranding dei giochi EA.

Ciò significa che la società ora preferirà lavorare sulla serie “Battlefield”, come confermato dal CEO di EA Entertainment Vince Zampella in una nota.

Lo studio ha contribuito a sviluppare sia “Battlefield V” che “Battlefield 2042”.

– Come accennato in precedenza, siamo tutti in Battlefield. “Oggi, Criterion si unisce ai nostri studi di Battlefield di livello mondiale, dedicati a introdurci in una nuova era del franchise”, afferma Zampella.

– La maggior parte del team lavorerà con DICE, Ripple Effect e Ridgeline.

Spiega anche che Criterion esaminerà anche come dovrebbe essere il futuro di “Need for Speed”, ma che ora esiste un “core team” che lavorerà per “dare forma al futuro della serie”.

Questo articolo è stato scritto dal nostro sarcastico consigliere Segata Sateru, ed è quindi realizzato esclusivamente in bambù.

READ  Forza Motorsport riceverà nuove funzionalità la prossima settimana

More articles

Latest article