Daniel Radcliffe su JK Rowling: – Mi rende triste

0
2
Daniel Radcliffe su JK Rowling: – Mi rende triste

Daniel “Harry Potter” Radcliffe è fortemente in disaccordo con le opinioni dell'autrice di Potter JK Rowling sulle persone transgender. Foto: Dimitrios Kambouris/AFP/NTB

“Harry Potter” ha tagliato ogni contatto con l'autore che ha fatto conoscere Daniel Radcliffe e il suo personaggio in tutto il mondo.

La dichiarazione arriva in un'intervista più ampia con Daniel Radcliffe (34 anni). oceano Atlanticodove afferma di non aver avuto contatti diretti con JK Rowling (58 anni) negli ultimi anni, da quando la Rowling ha rilasciato le sue prime dichiarazioni controverse sulle persone transgender.

“Alla fine, mi sento davvero triste”, dice Radcliffe, riguardo alla perdita dei contatti con JK Rowling.

Invece, la guarda dal periodo in cui lavoravano a stretto contatto quando Daniel Radcliffe divenne famoso come attore che interpretava il personaggio del titolo nei film di Harry Potter.

Leggi anche: Non è transfobico

– Perché guardo la persona che ho incontrato, le volte che ci siamo incontrati, i libri che ho scritto e il mondo che ho creato. Radcliffe dice: Tutto questo è molto comprensivo per me.

In precedenza ha anche criticato le dichiarazioni di JK Rowling sulle persone transgender. È stata descritta più volte come transgender, cosa che lei stessa ha negato.

READ  Seth Benzer: - La stella è irriconoscibile nella foto della polizia

Nel 2020, Daniel Radcliffe ha scritto un post sull'argomento in cui afferma – per The Atlantic – di voler separare le opinioni della Rowling da quelle di chiunque si senta a casa nella comunità di Harry Potter.

Leggi anche: Questa è l'argomentazione di JK Rowling

-Volevo provare ad aiutare le persone che sono state colpite negativamente dai commenti. Spiega che se queste sono le opinioni di Joe (Rowling, ndr), non sono necessariamente le opinioni di tutti coloro che sono associati in un modo o nell'altro al franchise di Potter.

Nel post di quattro anni fa, Radcliffe ha scritto, tra le altre cose, che “anche le donne trans sono donne” e collega la critica alla donna che definisce “la persona più responsabile di chiunque altro nel mentoring”. Gli hai tolto la vita.”

Leggi anche: Turbolenza interna dopo il commento trans di JK Rowling

JK Rowling ha perso popolarità in molti ambienti dopo aver twittato a sostegno della ricercatrice Maya Forstater nel 2019, che aveva perso il lavoro presso un think tank britannico l’anno precedente dopo aver scritto messaggi “offensivi ed esclusivisti” sulle persone trans su Twitter.

Forstater ha citato in giudizio il suo ex datore di lavoro dopo il licenziamento, ma ha perso la causa in un tribunale del lavoro britannico. In Giudizio Ha detto che le dichiarazioni di Forstater erano “contrarie alla dignità umana e ai diritti fondamentali”.

Tuttavia, il suo ricorso è stato accolto.

Nell'aprile di quest'anno, JKRawling ha risposto a un commento su un post più lungo in cui esprimeva le sue opinioni

La risposta della Rowling è stata tutt'altro che conciliante.

READ  Grande prova di formaggio in tubo - sorprese del vincitore

“Non è sicuro, purtroppo. La risposta dell'autore afferma, tra le altre cose, che le celebrità che si sono alleate con un movimento volto a minare i diritti conquistati con tanta fatica e che hanno utilizzato le loro piattaforme per incoraggiare la riassegnazione dei minori, possono perdonare i loro diritti. scuse.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here