sabato, Giugno 22, 2024

I video delle vacanze di Geir Kåre Nyland e Marte Fredriksen sono stati visti da oltre 50 milioni su TikTok e Instagram.

Must read

Graziella Allesi
Graziella Allesi
"Pioniere della cultura pop impenitente. Piantagrane freelance. Guru del cibo. Fanatico dell'alcol. Giocatore. Esploratore. Pensatore."

– Lo abbiamo notato già il primo giorno. All'improvviso erano 100.000, poi un milione e poi è decollato, dice Marty a VG.

Sta parlando di un video di TikTok che, al momento in cui scrivo, è stato visto ben 38 milioni di volte.

I due speravano di raggiungere “qualche migliaio” di persone, ma le clip pubblicate su TikTok con il nome utente “prospettiva da parte nostra» È stato visto più di 50 milioni di volte.

-Mi ha sollevato e mi ha toccato perché è così forte. Quando siamo usciti al mare è stato molto bello. Ero così felice di essere lì con la mia “dolcezza”…

Non era previsto

– Mi sono sentito senza peso e libero – è stato molto emozionante, descrive Geir Carr.

“Non era previsto, ma quando siamo arrivati ​​alla spiaggia, l'ho preso sulla schiena e l'ho portato in acqua”, dice Marty.

Marti dice di aver impiegato due minuti per modificare il video.

– Poi ho semplicemente scritto quello che pensavo, cioè che ha detto che non voleva tornare in spiaggia finché non avesse potuto camminare di nuovo. Quando gliel'ho mostrato, ho visto che era commosso, disse Marti e sorrise alla sua amica.

La clip ha chiaramente toccato molte persone. Quasi 40.000 persone lo hanno commentato su TikTok e la risposta è stata quasi esclusivamente positiva.

READ  Eckhoff ha vinto la sua prima gara di Coppa del Mondo della stagione - VG

Speranza per il futuro: Marti Frederiksen (10°) e Geir Kär Nyland credono che il successo di TikTok possa aprire nuove porte. Foto: Bjorn S. Dilipik/VG

– Se lo vogliamo, penso che questo sia qualcosa di cui possiamo vivere a lungo termine. Abbiamo già ricevuto diverse offerte interessanti, ma ci sono anche molte offerte strane e molti che vogliono ingannarci, dice ridendo Geir Kär Niland.

Leggi anche: Nel mezzo della crisi, Ger Carey ha trovato l'amore

Marti e il suo fidanzato Jere Curry, un atleta di arti marziali miste rimasto paralizzato dopo un incidente subacqueo a Oslo nel 2021, si sono recati nella Repubblica Dominicana a febbraio.

Il processo è a maggio

Una vacanza che hanno sempre sognato di fare per staccare dalle sfide quotidiane di cui la coppia ha parlato in passato, tra gli altri, con VG. Niland è in attesa dell'esame del caso d'appello davanti al comune di Oslo il prossimo maggio, dopo aver vinto il primo round della causa di risarcimento l'anno scorso.

Il 32enne teme un nuovo giro in tribunale, ma il successo dei suoi video di viaggio gli ha dato molti aspetti positivi, su molti livelli.

– Ciò che mi dà molto è che questo ispira chiaramente molte persone che usano la sedia a rotelle a osare viaggiare, dice Geir Carr.

Lui stesso era aperto sul fatto che la vita su sedia a rotelle fosse molto difficile. Era un artista marziale atletico e un “ragazzo del salto” fino a quando un incidente lo lasciò paralizzato dalla vita in giù quasi tre anni fa.

Foto: Bjorn S. Dilipik/VG

-Abbiamo ricevuto migliaia di messaggi da persone nella stessa situazione che ci dicono quanto si sono divertite. Allo stesso tempo, dicono che i video hanno dato loro ispirazione, dice Ger Carey.

READ  Se temi questi combattimenti, non sei nel lavoro giusto

Aiuterà

-Ho pensato molto alle fidanzate e ai partner di coloro che si sono tagliati. Quelli che sentivano che non c’era niente da fare, che venivano trascinati nella tristezza e nella disperazione. Adesso ricevo messaggi che dicono che in realtà vedono le cose come possibili dopo averci visto, sorride Marty.

Quindi l'idea era quella di trascorrere una vacanza tranquilla in un luogo esotico e caldo. L'estroverso duo non aveva altri piani se non quello di cercare di evitare le tipiche trappole per turisti.

Già sull'aereo diretto alla Perla dei Caraibi, hanno iniziato le riprese. Dopo l'incidente, Ger Care è stato costantemente esposto a situazioni spiacevoli perché era dipendente da una sedia a rotelle ed era interessato a trovare soluzioni e spianare la strada ad altri in situazioni simili.

Ora spera che le sue esperienze, non ultime quelle di Marty come compagno di viaggio, possano aiutare altri nella stessa situazione.

– Conosco persone che sono state su una sedia a rotelle per dieci anni e sono state ispirate da ciò che hanno visto da questo viaggio. Ci sono molte persone che hanno barriere mentali, e personalmente ho provato un enorme senso di vergogna, dice Ger Carey e fa un esempio.

– In realtà gli utenti su sedia a rotelle dovrebbero salire per primi sull'aereo, ma spesso ciò non accade, anche se ne hai dato tempestivo avviso e hai fatto tutto bene. La sensazione di essere trascinati su un aereo mentre “tutti” stanno guardando è estremamente umiliante.

READ  - Ho degli "stalker" - VG

“Odio” la sedia a rotelle: Ger Car Niland ha parlato apertamente del suo rapporto con la sedia a rotelle, sulla quale fa così tanto affidamento. Foto: Bjorn S. Dilipik/VG

Il viaggio in una parte del mondo completamente diversa ha dato loro anche nuove prospettive sulla vita qui a casa.

– Molte persone traggono beneficio dal viaggiare per avere una prospettiva sulle cose. Comunque ci ha aiutato, dice Marty.

modifica

-Siamo molto fortunati in Norvegia e abbiamo un quadro sicuro intorno a noi. Ma lo stesso quadro distrugge anche gran parte di ciò che è umano. Siamo molto interessati alle cose materiali e ai Mi piace su Instagram. Durante questo viaggio mi sono ricordato di quanto fosse importante l'aspetto sociale: il legame che stabilivamo con le persone del posto, afferma Gere Carey.

Foto: Bjorn S. Dilipik/VG

– Se potessi scegliere tra un video in cui vinci un incredibile knockout come una star delle MMA, o questo video di Marty che ti porta in acqua, cosa sceglieresti?

– In effetti è un'ottima domanda! La persona che ero prima dell'incidente avrebbe scelto al 100% il knockout. Ma ora ne so molto di più, e il video dall'acqua dà alle persone molto più di un semplice “wow” per un risultato superficiale, dice Ger Carr e aggiunge:

– Quando vedi Marty che mi porta in acqua, e allo stesso tempo sai che non avrei dovuto nuotare nel mare finché non avrei potuto camminare di nuovo, penso che questo dia speranza alla gente. È molto più importante di uno straordinario ko.

More articles

Latest article