Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Data di Pasqua del Vescovo – smp.n

Pasqua è una parola con tante parole in più che ci seguono già da molto tempo. Uova di Pasqua, polli pasquali, coniglietti pasquali, agnello pasquale, crema pasquale, ceri pasquali, volo pasquale, vacanze pasquali e non ultimo; Tempo di Pasqua. Sorrido tra me e me per tutta la creatività che mi circonda.

Mørebiskop Ingeborg Midtømme rivela il trucco dietro le “ciotole della Resurrezione” e riflette sulle tradizioni pasquali e sul suo significato.
foto: privato / shutterstock (compilation)

Creatività che dice qualcosa sulla proprietà per Pasqua. Il mio contributo alla direzione creativa è la cottura delle “torte della resurrezione” o torte pasquali, e so che molti hanno abbracciato l’idea e hanno dato una nuova svolta alla cottura del pane per Pasqua.

Parte di tutto questo è particolarmente norvegese. Alcuni di loro hanno lunghe tradizioni culturali e alcuni di loro li abbiamo importati. Tutti nel nostro paese hanno un legame in un modo o nell’altro con la Pasqua. Chi di noi è cresciuto qui e ha iniziato a cavarsela un po’ nel corso degli anni, ricorda forse l’emozione di sbucciare un’arancia rossa a Pasqua? Quanto sarà rosso? Oppure ricordiamo il lungo venerdì in cui tutto era chiuso, per quanto riguarda il sincero messaggio del Venerdì Santo sulla sofferenza e la morte di Gesù sulla croce?

Bibbia di Grandtanti

Sono cresciuto in una città. Alcuni di noi avevano una cabina in cui volare, quindi eravamo a casa. Ricordo che noi ragazzi nel dormitorio prendevamo del gesso, così potevamo disegnare il paradiso sull’asfalto e farci saltare con gli stivali invece degli stivali. Ricordo la quiete delle strade deserte con i negozi chiusi e il suono delle campane delle chiese durante le feste.

Ricordo la grande Bibbia illustrata di zia Joanna che dovetti girare con cura. Ricordo le copie in bianco e nero di opere d’arte famose che mi raccontavano dell’onore della Domenica delle Palme, del tradimento del Giovedì Santo e della morte del Venerdì Santo e dell’angelo fuori dalla tomba vuota il mattino di Pasqua.

Chiesa su YouTube

Abbiamo vissuto per due anni con diversi gradi di chiusura nei confronti della società. Anche le chiese dovevano rimanere chiuse; Anche a Pasqua! Come dovremmo comunicare ciò che avevamo in mente? La creatività è stata grande. La curva di apprendimento è stata ripida, ma ha portato a un maggiore accesso alla missione della chiesa che mai.

I fedeli dopo che i fedeli hanno iniziato a trasmettere servizi sulla loro pagina Facebook o su altri canali. La Chiesa norvegese a livello nazionale ha pubblicato brevi testi per tutta la notte su YouTube. Il canto dei bambini è ora disponibile in formato digitale. Gli organisti hanno suonato inni e altra musica sacra condivisa su vari canali. Sono stati introdotti gli sfondi di fagioli digitali. Pareti per accendere candele per qualcuno o qualcosa che ci distingue. L’accessibilità è più grande che mai e l’affiliazione rafforzata.

Foto

I cristiani ortodossi celebrano la Pasqua nel mezzo della crisi del Corona

Nuove stanze della fede

In mezzo a tutta la chiusura, sono state aperte nuove stanze. Nuove stanze per la fede. Molti hanno espresso cosa questo significhi per la loro situazione di vita. Sono entusiasta di ciò che queste esperienze significheranno in futuro, sia per l’individuo che per le chiese. Con il ritmo più lento della società e il ritmo della vita quotidiana, c’era più spazio per le grandi domande della vita. Domande che noi norvegesi non poniamo così facilmente a parole. Grandi sondaggi mostrano che c’è molta fede nascosta. Tanta fede silenziosa. La preghiera silenziosa si esprime attraverso candele accese.

Colui che ha coniato le parole per molti dei testi è Ole Paus. La sua canzone “Qui sta cominciando a diventare una vita, sta cominciando a suonare come una preghiera”, è un’espressione nuda e debole di un desiderio di appartenenza e di fede. In modo attento, esprime a parole il succo di ciò che Gesù ha detto e fatto. Esprime ciò che l’amore di Dio comporta.

Chi viene da me quando gli altri muoiono Chi viene lasciato indietro Chi osa guardare dietro a tutto quello che ho fatto e si definisce ancora un amico Chi sopporta di vedermi come sono e mi ama come un figlio La vita qui inizia a sembrare una preghiera

La fede è una comunità

La fede riguarda fondamentalmente la comunità. Compagnia, non esclusione. La fede cristiana riguarda la comunione con Dio. Il messaggio cristiano è che siamo amati. Siamo amati come siamo, non come pensiamo. amato come un figlio. Come qualcuno che appartiene alla famiglia, qualunque cosa accada. Il figlio sarà sempre il figlio. Una delle storie più potenti proprio su questo, è Luca (che tiene il Vangelo di Natale) che cita Gesù. È la storia di un padre e due figli. Nella mia infanzia non c’erano titoli importanti nelle edizioni della Bibbia, eppure le storie avevano dei nomi. La parabola a cui mi riferivo riguardava il figliol prodigo. Penso che il titolo abbia probabilmente spaventato molte persone nel testo. Poi è arrivata la “buona notizia”. Il nuovo testamento in brossura – con illustrazioni. Il titolo è poi diventato “The Lost Son”, una storia in cui molti possono identificarsi.

Nel 2011 abbiamo ricevuto nuove versioni della Bibbia. Ora il titolo è “Il figlio che tornò a casa”. Abbiamo passato molto tempo a casa negli ultimi due anni. Durante questo periodo, molti hanno anche trovato la via del ritorno, la via del ritorno.

Ricetta con marshmallow

Il concetto fondamentale nella fede cristiana è la riconciliazione. Siamo al servizio dell’espiazione. Uno degli inni pasquali essenziali recita: “Mio Dio, mio ​​buon Dio, il mio cielo ora è aperto!” Prendilo con te. Spero che la Pasqua di quest’anno consentirà di continuare a interrogarsi su ciò che è accaduto a Pasqua a Gerusalemme che ci ha regalato la Domenica delle Palme, il Giovedì del Ritorno, il Venerdì Santo e l’incomprensibile mattina di Pasqua. Mi auguro che le Camere della Fede rimangano aperte – anche per i singoli – e che noi che ci siamo assunti la responsabilità di mantenere aperte le chiese – in ogni modo – lo facciamo.

Torniamo alla pasticceria, ai dolci pasquali. L’unico ingrediente aggiuntivo sono i marshmallow. Metti metà dei marshmallow in ogni ciotola mentre è arrotolata e modellata per aumentare. Taglia una croce su ogni ciotola. Quando sono fritti, c’è una grande cavità all’interno della ciotola dopo che i dolci marshmallow si sono sciolti. In alto c’è la croce – o croce – che è vuota.

Una nuova canzone per bambini dice:

Sul Golgota c’era una croce. Gesù è morto sulla croce. Nel giardino c’era una tomba. Gesù giaceva in quella tomba. Ma la croce è vuota. La tomba è vuota. Gesù è risorto vivo! La croce è vuota. La tomba è vuota. Gesù è risorto vivo!

Foto

Sei cose che potresti non sapere sulle tradizioni pasquali

——————————————–

Hai qualcosa in mente? Invia il tuo messaggio a [email protected]

Qui trovi tutto il materiale rilevante su smp.no!

READ  Larry David si è detto felice di vedere Obama dimettersi dal suo sessantesimo mandato