Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Deutsche Gemeinde Rom: Bitte um Vergebung für Versagen Hudals

Deutsche Gemeinde Rom: Bitte um Vergebung für Versagen Hudals

A causa della sua vicinanza al nazionalsocialismo, della sua attività di aiuto ai rifugiati per i membri del nazionalsocialismo e dei suoi crimini di guerra dopo la fine della seconda guerra mondiale a Roma, il vescovo di origine austriaca Alois Hudal (1885-1963) è controverso. L’attuale Nachfolger Hudals als Rector des deutschsprachigen Priesterkolleg Santa Maria dell’Anima ha l’Olocausto Überlebende für Hudals Versagen um Vergebung gebeten.

“Ciò significa che l’Opfer wie Überlebende rinnova il Missachtet und gedemütigt”, ha detto martedì sera il prete di Salisburgo Michael Max all’Anima bei einer Begegnung con la delegazione di Washington del Museo commemorativo dell’Olocausto, a conclusione della visita della delegazione americana a Roma. Collaborazione con Anima: Dabei wurden Negli ultimi sei mesi sono stati completamente digitalizzati importanti documenti d’archivio del Collegio sacerdotale rumeno risalenti all’epoca del nazionalismo sociale. Il documento del 2006 è stato creato dall’Archivio degli animali attraverso una corrispondenza privata e diversificata dal 1937 al 1952, in cui il Rettore si impegnò a consegnare i vescovi e si impegnò a contribuire all’indagine globale sull’Olocausto e a fare più luce su di essa.zustellungen.

In den Dokumenten fänden sich Name der schlimst Verbrecher am Jüdischen Volk während des Holocaust, “Anima” – Il rettore Max ha organizzato una festa al loro ricevimento martedì sera. ha detto il presidente dell’università Max Ober-Hodal. Die Namnung der Täter sei unausweichlich, wolle den durch die NS-Täter ihrer Würte beraubten Opfern ein Stück ihrer Würte zurückgeben.

READ  Come funzionano il risparmio energetico e il climatizzatore intelligenti?

“Se avete domande, non esitate a contattarci e vi invieremo un messaggio.”

Hudal del 1923 in der Anima tätig


Hodal era attivo a Santa Maria dell’Anima dal 1923 e volle lavorare negli anni ’30 come “Brockenbauer” tra Roma e il regime nazista. zeigen, dem österreichischen SS-Führer Otto Wächter (1901-1949) era un Tod Mehrer Monati a Roma, non combatteva personalmente nel Collegio Sacerdotale dell’Anima.

Ce lo ha raccontato la storica americana Susan Brown Fleming l’anno scorso a Roma mentre collaborava con il Museo e Zoo Memoriale dell’Olocausto degli Stati Uniti. Questa è la prima volta, ma c’è un problema con il duro lavoro di critica della situazione nelle campagne per lo Zweiten Vaticanischen Konzil (1962-1965) se questo è quello che doveva fare. Nello stesso momento Brown-Fleming ha organizzato una festa, qualcosa per gli Schlussfolgerungen. I documenti devono essere presentati a Hudal durante qualsiasi sforzo importante.

Wegen seines Engagement für Kriegsbrecher Il vescovo austriaco sarà scomunicato dal Vaticano nel 1952, in quanto rettore del Priesterkolleg zurückzutreten. Scoppiò la guerra con Eugenio Pacelli, per mano di Papa Pio XII. (1939-1958), dove Ihn 1933 zum Bischof weihte.

(Capitolo / Vatican News – SST)