Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Donald Trump sigilla il generale che ha definito la Cina un traditore e un idiota

Un libro sull’ultimo mandato del presidente Donald Trump alla Casa Bianca ha fatto molto scalpore.

Il 1° giugno 2020, Donald Trump ha scortato una serie di vertici governativi su Lafayette Park alla Casa Bianca in una cappella. Si dice che il generale Mark Milley si sentì sfruttato in una sessione fotografica politica.

L’8 gennaio, la deputata Nancy Pelosi ha chiamato il segretario alla Difesa americano Mark Milley. Questo avvenne due giorni dopo l’assalto al Congresso. Voleva vedere se si potesse impedire a un presidente instabile di iniziare una guerra nucleare.

– lui è matto. “Sai che è pazzo”, disse al generale.

Deve aver acconsentito.

chiamato Cina

Le informazioni vengono visualizzate in un nuovo libro: Pericolo. in norvegese: Affitto. Scritto da due giornalisti veterani: Bob Woodward e Robert Costa per il Washington Post.

Il libro ora sta suscitando scalpore. Ci sono due cose in particolare che scatenano le rivolte:

  1. Milley ha tenuto un incontro con i capi della difesa. Lì si ricordava che solo il capo poteva ordinare l’attacco, ma che anche lui, il capo della difesa, doveva essere coinvolto. Guardò tutti negli occhi e chiese se capivano.
  2. Si dice che Mielle abbia chiamato due volte tranquillamente la sua controparte cinese, il generale Li Zuqing. L’intento era quello di sottolineare che gli Stati Uniti non avevano intenzione di attaccare la Cina. La prima conversazione è avvenuta pochi giorni prima delle elezioni americane. La seconda l’8 gennaio.
Il generale Mark Milley incontra il generale cinese a Zucheng, Pechino nel 2016. Le conversazioni telefoniche tra i due ora stanno causando un putiferio.

La democrazia a volte marcisce

Secondo il libro, Lee è stato rassicurato per la prima volta. Poi si dice che la Cina teme un attacco nel Mar Cinese Meridionale. In quella conversazione, si diceva che Mielle avesse detto che mi avrebbe avvisato in anticipo.

READ  Biden Heavy Lift - VG

Dopo l’assalto al Congresso degli Stati Uniti, si dice che il capo della difesa Milley abbia lottato ancora di più per convincere i cinesi.

– Siamo stabili al 100%. Tutto bene. Ma Milley ha detto che la democrazia può essere disordinata a volte.

Trump: traditore

Donald Trump non sottovaluta queste accuse. in un affermazione Descrive il capo della difesa come un idiota – “stupido”. Crede anche che Mielle sia un traditore se il libro è vero.

“Bisogna agire immediatamente contro Milley”, ha detto Trump.

L’ex presidente dice sul canale Newsmax Ha umiliato le persone che pensano che questo sia tradimento. Crede che Milley distrarrà dal “ritiro incompetente dall’Afghanistan”.

A novembre, Alexander Vindman ha testimoniato alla revisione ucraina di Donald Trump.

Vindman: Molto pericoloso

Anche diversi sostenitori di Trump si sono mossi contro Milley. Tuttavia, Trump ha anche ricevuto supporto da ambienti inaspettati. Alexander Vindman è un tenente colonnello in pensione. Nell’autunno del 2019, ha testimoniato nelle indagini contro Trump sull’Ucraina e il presidente lo ha deriso. in un messaggio su Twitter Vindman dà ragione a Trump.

– Se questo è vero, il generale Mielle dovrebbe dimettersi, crede Vindman.

Si ritiene che il generale abbia “infranto il sacro principio del controllo civile sull’esercito”.

Crea un precedente molto pericoloso. Non puoi farla franca, dice Vindman.

Leggi anche

Fu portato di nascosto fuori dall’Unione Sovietica quando aveva tre anni. Oggi ha ringraziato suo padre all’udienza di Trump.

Molti hanno sentito parlare dei colloqui della Cina

Martedì la portavoce della Casa Bianca Karen Jean-Pierre è stata interrogata sulla questione. Lei non ha risposto, riferendosi allo Stato Maggiore della Difesa e al Pentagono.

READ  Migliaia protestano contro la gestione dell'epidemia in Thailandia - VG

Il corrispondente per la sicurezza nazionale di Fox News ha ricevuto quanto segue Spiegazione Dalle cime militari:

Milley non ha tentato di cambiare le linee di comando per gli attacchi nucleari. Voleva solo assicurarsi che tutti sapessero quale ruolo stavano interpretando e cosa no. Lo scopo, dopo il colloquio con Pelosi, era quello di rivedere le procedure.

Per quanto riguarda i colloqui con la Cina alle spalle di Trump, si dice che decine di persone siano collegate. Le trascrizioni avrebbero poi dovuto essere distribuite all’intelligence statunitense. Dopo aver preso d’assalto il Congresso, Milley ha anche invitato diverse nazioni alleate a rassicurarli.

– malato e pazzo

Trump ha anche negato di avere intenzione di lanciare un attacco.

– Per la cronaca, non ho nemmeno pensato di attaccare la Cina – e la Cina lo sa. Le persone che hanno inventato questo sono malate e pazze. Le persone che lo pubblicano sono altrettanto cattive. In effetti, sono l’unico presidente da decenni a non aver coinvolto gli Stati Uniti in una guerra. Trump dice che è un fatto noto e raramente menzionato.

Disegna linee dal 1974

Il libro mette in evidenza un incidente del 1974. All’epoca, il Segretario alla Difesa James Schlesinger parlò con i capi militari. Gli è stato detto di esaminarlo e lo staff prima di eseguire gli ordini del presidente Richard Nixon.

Nixon è stato poi processato nel cosiddetto scandalo Watergate, ma si è dimesso prima che il caso fosse presentato. Uno degli autori del libro PericoloA proposito, Bob Woodward era uno dei giornalisti dietro la rivelazione all’epoca.