Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Donne: nuove scoperte dopo una scoperta scioccante

Ad aprile, due bare sono state trovate sotto il pavimento di Notre Dame a Parigi. La scoperta delle bare è stata descritta come “notevole” e da allora i ricercatori hanno cercato di scoprire chi fosse sepolto nelle bare.

La scoperta è stata fatta da un team dell’Istituto nazionale francese di archeologia, Inrap. Era il lavoro di scavare la terra effettuato per poter erigere un’impalcatura. L’impalcatura doveva aiutare a costruire la nuova torre ricostruita della cattedrale Guardiano. La guglia originale è andata persa durante un grave incendio nella cattedrale nel 2019.

Identità rivelata

Gli scavi hanno portato a una serie di importanti scoperte, tra cui una collezione di statue, sculture e tombe. Molti dei reperti possono essere datati al XIII secolo, poco dopo il completamento della cattedrale.

Mentre la maggior parte dei reperti è stata sepolta a soli 20 centimetri sottoterra, le bare sono state sepolte a una profondità di un metro.

I ricercatori dell’Inrap hanno scoperto che il cadavere in un’unica bara era stato colpito dall’infiltrazione di aria e acqua dall’alluvione della Senna nel 1910. Secondo i ricercatori si tratta dell’ex cantore della cattedrale di Notre Dame, Antoine de Laporte. chi cade nella bara. Un’iscrizione sulla tomba mostra anche il nome di de Laporte. Morì la vigilia di Natale del 1710 all’età di 83 anni

Scoperta: queste due tombe sono state trovate quando è stato scavato il pavimento di Notre Dame.  Foto: Lionel Bonaventura/AFP/NTB

Scoperta: queste due tombe sono state trovate quando è stato scavato il pavimento di Notre Dame. Foto: Lionel Bonaventura/AFP/NTB
Mostra di più

scoperta del “cavaliere”

I resti nella seconda bara non sono stati identificati, ma si ritiene che siano quelli di un giovane benestante che potrebbe essere vissuto già nel XIV secolo.

L’età dell’uomo è stimata intorno ai 30 anni ed è stato soprannominato “Il fantino”, poiché si ritiene che abbia una grande esperienza con i cavalli.

Secondo Eric Cropizzi, professore di antropologia biologica presso l’Università di Tolosa, il “cavaliere” aveva una malattia cronica, che gli aveva provocato gravi danni ai denti al momento della sua morte.

– Ha avuto una fine difficile della sua vita, dice Cropizzi a The Guardian.

I ricercatori stanno lavorando a ulteriori indagini sugli indumenti e altri materiali trovati nella bara. Si dice che il corpo del “cavaliere” sia stato imbalsamato, cosa insolita nel Medioevo, e sembra che sia stato sepolto con un mazzo di fiori.

Sadnes: I parigini descrivono Notre Dame come parte della loro famiglia e della loro identità. Video: Nikolaj Delibek
Mostra di più

– 15-30 minuti di distruzione

Il 15 aprile 2019 è scoppiato un enorme incendio a Notre Dame. Più di 400 vigili del fuoco hanno combattuto le fiamme per diverse ore. Durante l’incendio è crollata la torre principale della cattedrale.

Il quotidiano britannico ha scritto il giorno dopo l’incendio Guardiano Notre Dame era a soli 15-30 minuti dalla distruzione totale.

DANNI TOTALI: Notre Dame ha subito gravi danni dopo l'incendio del 2019. Foto: KCS Presse/MEGA/NTB

DANNI TOTALI: Notre Dame ha subito gravi danni dopo l’incendio del 2019. Foto: KCS Presse/MEGA/NTB
Mostra di più

Subito dopo l’incendio sono iniziati i lavori di restauro della cattedrale. Il presidente francese Emmanuel Macron si è impegnato a ricostruire la cattedrale entro cinque anni. Si ritiene che la cattedrale possa riaprire ai visitatori nel 2024.

READ  - Non dubitiamo della vittoria - VG