Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il Parlamento dell’Unione Europea sta indagando sul piano di corruzione del Qatar

Parigi – su Unione Europea (UE)Questa è corruzione Magnitudo del terremoto effettivo. In un’importante azione lanciata questo venerdì da un giudice belga, La polizia ha effettuato più di 15 raid, sequestrato quasi 600.000 euro e arrestato cinque persone, tra cui il vicepresidente del Parlamento europeo e uno dei suoi ex deputati.Tutti sono sospettati di essere coinvolti Una massiccia operazione di lobbying finanziata dal Qatar che mina la democrazia europea.

Tre personaggi pubblici sono stati arrestati venerdì in Belgio al termine di un’indagine su un’organizzazione criminale sospettata di intromettersi nella politica dell’UE e su uno scandalo sponsorizzato dal Qatar che è penetrato nel cuore dell’Europa: Eva Kyli della Grecia, uno dei vicepresidenti del Parlamento europeo; L’italiano Pier Antonio Panzeri, ex deputato del gruppo dei Socialisti e Democratici (S&D) e Luca Vicentini, capo dei sindacati mondiali.

Gli italiani Pier Antonio Panzeri e Luca Visentini

IN Coppa del mondo di calcio completa La notizia bomba sembra essere il punto di partenza per un’indagine che promette di fare notizia. La polizia giudiziaria federale belga ha condotto 17 irruzioni in vari comuni a Bruxelles e nei sobborghi della capitale.

“In particolare Ixelles, Schaerbeek, Crainhem, Forest e Bruxelles-città”, ha affermato la corte. “I raid sono stati condotti come parte di un’indagine completa sulle attività di un’organizzazione criminale, corrotta e riciclatrice di denaro”, ha aggiunto la fonte.

Il processo principale, coordinato dal Tribunale federale, è condotto dal giudice Michael Cleese, esperto di questioni economiche. Il lavoro degli inquirenti è stato svolto in top secret per quattro mesi dall’Ufficio Centrale per la Prevenzione della Corruzione (OCRC).

READ  Raqqa Italian Eurovision vince - La Norvegia è al 18 ° posto

Investigatori “sospettati in un Paese del Golfo Tentativi di influenzare le decisioni economiche e politiche del Parlamento europeo“, ha deciso il tribunale. Come? “Elargire ingenti somme di denaro e fare regali importanti a terzi con cariche politiche o strategiche significative nella Camera”. La corte non ha menzionato il Qatar. Ma molte fonti ben note in pratica, “Stato organizzatore per la Coppa del Mondo”.

Nelle ultime ore sono stati arrestati un ex deputato S&D italiano, Pier Antonio Panzeri, il nuovo segretario della Confederazione internazionale dei sindacati (CIS), Luca Visentini, e un direttore di una ONG e assistente al Parlamento europeo. Durante il raid sono state sequestrate più di mezzo milione di banconote. Secondo un quotidiano belga le sera, denaro è stato trovato nella casa dell’ex eurodeputato Panzeri a Bruxelles. Due membri della famiglia, sua moglie e sua figlia, sono stati arrestati in Italia.

Queste azioni hanno portato anche all’arresto di Eva Kylie. L’ex presentatore televisivo greco, 44 ​​anni, è deputato europeo dal 2014 e uno dei 14 vicepresidenti della Camera europea. L’assistente parlamentare dell’eurodeputato S&D FG, arrestato nelle ultime ore, era il suo partner affettivo.

L’irruzione nella casa dell’eurodeputato, protetta dall’immunità parlamentare, lo ha colto di sorpresa. nel crimine, anche se il tribunale federale belga ha deciso di non commentare queste ultime informazioni. Il suo partito greco, il Movimento socialista panellenico (Pasok), e il suo gruppo in parlamento, S&D, hanno annunciato la sospensione “con effetto immediato”.

In un dibattito alla Camera di Strasburgo il 9 dicembre, Kylie è stata una sorpresa quando ha rilasciato dichiarazioni che contraddicevano completamente l’attuale posizione del parlamento sul Qatar.

READ  Eroe non inizia una partita da 566 giorni:

“La Coppa del Mondo in Qatar è la prova di come la diplomazia sportiva possa portare un cambiamento storico in un Paese le cui riforme hanno ispirato il mondo arabo”.Così.

I cinque detenuti, che sabato sono ancora interrogati dagli investigatori, compariranno davanti a un giudice nelle prossime 24 ore, che alla fine deciderà sui mandati di cattura.

Ad eccezione di Eva Kylie, tutti gli indagati sono cittadini o di origine italiana e sono molto attivi in ​​associazioni e organizzazioni di volontariato che difendono i diritti umani. Anche se può sembrare un brutto scherzo, il manager di Pancheri Lotta contro l’impunitàSistema di incentivi “Lotta all’impunità per gravi violazioni dei diritti umani” e giustizia internazionale. Il quartier generale nel centro di Bruxelles è stato attaccato venerdì mattina.

A novembre, Luca Vicentini è stato eletto Segretario Generale della CSI, una confederazione di sindacati che rappresenta 200 milioni di lavoratori nel mondo. La scorsa settimana è stato definito da molti un “super sindacalista” che ha risollevato la difficile situazione dei lavoratori in Qatar. “Continuare a fare pressione sulle autorità e sui datori di lavoro degli Emirati Arabi Uniti” per migliorare le condizioni di queste persone.

Per il Qatar si sarebbe trattato di difendere i “suoi” Mondiali di calcio — la cui organizzazione ha ricevuto tante critiche — e Sono stati segnalati miglioramenti nei diritti umani e nelle condizioni di lavoro per i migranti. Nessuna delle ambasciate dell’emirato in Europa ha ancora risposto alle richieste di commento dei media.

Secondo il tribunale belga, “la misura è specificamente rivolta agli assistenti del Parlamento europeo”. Nei loro uffici gli inquirenti hanno sequestrato apparecchiature informatiche e telefoni: “Questi oggetti saranno analizzati nell’ambito delle indagini”, confermano fonti giudiziarie.

READ  Tre persone sono state arrestate in un incidente con la funivia italiana e hanno affermato che il freno di sicurezza era "sbagliato"

Tra le persone colpite dai raid c’erano quattro assistenti parlamentari vicini al gruppo S&T che sono stati arrestati, tra cui FG. Un altro partecipante era associato al Partito popolare europeo (PPE), un gruppo parlamentare di destra. Gli inquirenti sono stati anche a casa di due assessori e di un funzionario parlamentare, per non parlare di diversi direttori di lobby attive nell’Ue.

Tutti questi locali sono stati tenuti sotto strisce di sicurezza per evitare che le prove scomparissero.

Il Parlamento Ue, da parte sua, ha annunciato la decisione di “non commentare i procedimenti giudiziari in corso”.

“Come sempre, il Parlamento coopera pienamente con le autorità nazionali competenti. In questo caso particolare lo fa”, ha dichiarato. Da parte sua, il gruppo S&D si è detto “sconvolto dalle accuse di corruzione”.

Un chiaro messaggio politico a chi pensa di essere l’apice della contraddizione o fuori legge, Un giudice belga ha deciso di avviare l’operazione venerdì, Giornata internazionale contro la corruzione.

Conoscere il piano della fede