Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Dopo anni di avvertimenti, il carcere femminile potrebbe avere celle più sicure progettate per le detenute a rischio di suicidio

Dopo anni di avvertimenti, il carcere femminile potrebbe avere celle più sicure progettate per le detenute a rischio di suicidio

[email protected]

La prigione di Bredtveit voleva, come misura immediata per i malati di mente, migliorare le celle dei prigionieri che stavano agendo oa rischio di suicidio.

Costruiranno cinque moderne celle rinforzate. Dovevano essere sullo stesso piano delle celle di sicurezza. La prigione creerà anche un’area di ventilazione riparata separata all’esterno del dipartimento di sicurezza.

Quando il servizio penitenziario norvegese ha calcolato le spese questa primavera, ha fissato un limite massimo di quattro milioni di corone norvegesi. Ma il direttore ad interim della prigione ha stimato i costi in 8-12 milioni di corone norvegesi.

Era troppo. Il progetto si è fermato.

Vedi la risposta del Dipartimento di Giustizia in fondo al caso.

Scende da tre piani

Al terzo piano, il carcere ospita attualmente tre bunker. Si tratta di camere antiche, come il resto dell’edificio del 1918.

Qui i detenuti sono tenuti in un ricovero quando non possono più stare in comunità.

Cella ha un letto con materasso, TV a parete protetta da vetri in plastica, wc in acciaio con lavabo integrato e finestra infrangibile. La tavola sopra il radiatore è forata per permettere la fuoriuscita del calore. Ma i buchi sono facili da sporcare. Il wc sporge nella stanza ed è un ostacolo quando è costretto a muoversi.

cellulare rinforzato

Eric Dale Visione

Ma mentre si recita o si aumenta il rischio di suicidio, non è sicuro nemmeno qui. Poi vanno in una cella di sicurezza che contiene solo un materasso e un buco nel pavimento per fare il necessario.

L’unico problema è che la cella di sicurezza è tre piani sotto.

READ  Messaggio del lettore, Religione | Il campo della fede è importante sia per l'individuo che per la società

– Quindi fino a quattro membri del personale devono portare la persona su per le scale qui, due sulle braccia e due sulle gambe. Due anni fa con l’aiuto di un materasso il prigioniero doveva essere trascinato, dice il direttore del carcere ad interim Levi Teriberget a metà delle scale.

Levi Terberget

Levi Terberget

Eric Dale Visione

Le difficoltà giù per le scale colpiscono tutti i soggetti coinvolti. E anche chi sente cosa sta succedendo dall’altra parte del muro in un edificio poco insonorizzato. Secondo Tyriberget, è scortese.

Il rumore si estende oltre l’ambiente carcerario. Secondo i rapporti dell’Università di Oslo, i compagni di prigionia mostrano sintomi di malattie mentali di tutti i disturbi.

La cella di sicurezza al primo piano ha un nuovo pavimento, dopo che un detenuto è riuscito a staccare la vernice epossidica e ingoiare schegge taglienti.

Sotto il pavimento c’è un foro per far passare il cibo. A volte è l’unica apertura al mondo esterno.

fessura del cibo

fessura del cibo

Eric Dale Visione

Ora, però, c’è una mossa nel caso. Bredtveit può essere pagato per costruire celle di richiamo sullo stesso piano delle celle di sicurezza.

Il Parlamento deve prima considerare la proposta del governo per un bilancio rivisto. Qui si propone di aumentare i finanziamenti per coprire la costruzione di nuove celle booster a Bredtveit. Il parlamento norvegese dovrebbe esaminare la proposta il 16 giugno.

Oltre alla costruzione delle nuove celle, è necessario aggiornare l’attrezzatura tecnica: sensori di respirazione e movimento, porte delle celle, finestre infrangibili e un moderno sistema di comunicazione.

Eric Dale Visione

La prigione ha avvertito delle sue carenze per molti anni.

READ  Mancanza di rispetto per papa Benedetto

Per molto tempo avevano sperato di costruire una nuova prigione di Oslo a Bredtveit. In tal modo, un importante sviluppo del carcere femminile con nuovi edifici.

Dopo molta opposizione politica locale, non è successo niente.

– Vergognoso

– Io stesso ho guardato Bredtvet, è un vero peccato vedere cosa abbiamo da offrire a queste donne. In alcuni reparti, il suono viaggia bene tra le celle della prigione. Quando si inizia a recitare, si diffonde. Alcune celle sono prive di servizi igienici e devi chiedere aiuto se devi usare il bagno di notte. Non si può pensare a un luogo in cui vi sia un bisogno maggiore che a Bredtveit, afferma Andreas Sealj Oeneland (SV) della commissione Giustizia del Parlamento.

Andreas Slag Uniland (SV)

Andreas Slag Uniland (SV)

Lev Martin Kirkness

– Il ministro è stato in Parlamento e ha detto che prendono la questione sul serio. Ma poi anche il governo deve agire.

Il collega del Parlamento Ingen Voss (H) è d’accordo.

– Non dovrebbe accadere che le persone si ammalino per essere state in prigione in Norvegia. Ciò si traduce in una compromissione della riabilitazione e danneggia sia la persona coinvolta che la società nel suo complesso. Mi aspetto che il governo prenda le misure necessarie per garantire adeguate condizioni di condanna, afferma Voss, che sostiene la proposta del governo di aumentare le risorse per le carceri femminili.

– Non dovrebbe accadere che le persone si ammalino per essere state in prigione in Norvegia. Ciò si traduce in una compromissione della riabilitazione e danneggia sia la persona coinvolta che la società nel suo insieme.

READ  Hardangervidda, Riksvig 7 | La tribù delle renne selvatiche deve essere salvata, il tunnel dà loro lo spazio per una vita migliore

Il ministero della Giustizia promette di prendere provvedimenti

Il Segretario di Stato John Eric Fica (Sp) presso il Ministero della giustizia e della preparazione alle emergenze fa riferimento alla proposta del governo di ulteriori stanziamenti nel bilancio rivisto.

In questo caso si propone di rafforzare le disposizioni per le donne per un importo di 15 milioni di NOK.

È anche probabile che parte della somma andrà a un urgente ammodernamento strutturale della prigione di Bredtveit, in modo che possano essere erette celle rinforzate al primo piano. Questo è quanto scrive KDI in una mail a NFF Magazine.

Il parlamento norvegese dovrebbe esaminare la proposta di stanziamenti aggiuntivi il 16 giugno.

Se ottengono ciò che vogliono, gli agenti penitenziari e i detenuti evitano diverse faticose rampe giù per le scale della prigione.