Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

È difficile dire se questi siano gli affari della mia vita

Harvard Fjir Gribb non si definisce un “appassionato di spazio”. Ma dal 2013 lavora per dimostrare che è possibile volare su Marte.

L’elicottero Ingenuity sarà il primo elicottero nello spazio, con l’Håvard Fjær Grip nei controlli. Foto: NASA / JPL-Caltech / AP / NTB

Giovedì notte, il razzo Atlas 5 della NASA è caduto sulla superficie di Marte. A bordo ci sono il rover perseverante e la creatività dell’elicottero spaziale. Quest’ultimo, Grip tenterà di sorvolare il Pianeta Rosso.

– Sarò onesto nel dire che non sono un “appassionato di spazio” in primo luogo, come Grip dice a NTB e aggiunge:

– Ma mi piacciono le sfide tecnologiche. Questo progetto combina tutte le potenziali sfide tecnologiche, quindi è molto eccitante.

L’obiettivo del progetto è mostrare ciò che nessuno ha fatto prima, ovvero volare su Marte. Se avrà successo, aprirà molte opportunità.

Si può, tra le altre cose, iniziare a utilizzare gli elicotteri per esplorare le aree delle navi terrestri che necessitano di informazioni su dove guidare e scoprire quali sono le aree più interessanti da studiare. Dice che si tratta di vedere le possibilità e aprire nuove porte.

Progetto ad alto rischio

Storicamente, solo il 40% di tutte le orbite di Marte si è concluso con un arrivo riuscito sul pianeta. Grib e il suo team sapevano fin dall’inizio che c’era il rischio di fallire.

Questo è un progetto ad alto rischio. Pensa che le cose non vadano necessariamente bene come speriamo, ma è qualcosa con cui devi convivere, pensa.

Allo stesso tempo, il norvegese si sta concentrando su tutto ciò che ha ottenuto durante il progetto.

Ad esempio, volando nell’atmosfera marziana qui sulla Terra, questa è la prima volta che viene fatto. Quindi è qualcosa di cui puoi essere orgoglioso comunque. Poi ovviamente spero che tutto vada bene fino alla fine del progetto, ma ovviamente non è infallibile, dice.

Vuoi vedere questo progetto come il lavoro della tua vita?

Potrei non averlo detto in quel modo, ma è chiaramente un grande momento per me. È un po ‘speciale quando lavori con qualcosa da molto tempo e poi arrivi a un punto in cui funziona o non funziona. Spero che rimanga ancora molta vita, quindi è un po ‘difficile dire se questi sono gli affari della mia vita, dice con un sorriso.

Håvard Fjær Grip, residente nel Trøndelag, guida lo storico tentativo di volare per la prima volta su un altro pianeta. Il piccolo elicottero pesa 1,8 kg ed è lungo 1,2 metri. Foto: privato / NTB

Giornata piena

Dopo che la nave è atterrata sulla superficie di Marte, Gribb ei suoi colleghi hanno deciso di trovare la posizione ideale per l’elicottero. La prossima volta dovrà adattare anche il suo lavoro quotidiano.

Immediatamente dopo l’atterraggio, diversi sistemi del rover devono essere controllati prima di poter pilotare l’elicottero. Potrebbe volerci circa un mese. L’atterraggio in sé è molto eccitante. Per me, sarebbe anche speciale iniziare dopo il giorno di Marte in modo che la mia giornata lavorativa cambi di 40 minuti ogni giorno, e diventa una sfida in sé, conclude.

READ  Andy Ware Mars appare di nuovo con Project Peace be upon you, Mary