– È stato molto doloroso – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma delle trasmissioni

0
3
– È stato molto doloroso – NRK Sport – Notizie sportive, risultati e programma delle trasmissioni

– Appena mi sono alzato, sono passato. Quando mi sono seduto sul water, ho fatto scorrere. Ovunque andassi, scorrevo.

Il cellulare si sciolse nelle mani della lanciatrice Marie-Thérèse Obst.

Lunedì proverà a qualificarsi per la finale degli Europei, ma la strada per arrivarci è stata lunga quanto una serie infinita di post su Instagram.

Un infortunio alla spalla causò problemi per anni. Nel 2021, ha risolto l’infortunio dopo l’intervento chirurgico, ma il tempo successivo ha presentato problemi completamente nuovi.

– Non potevo allenarmi, quindi parlavo sempre al cellulare, dice.

Cellulare gratis: Marie-Thérèse Obst incontra la NRK senza cellulare e di buon umore.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

Ho seguito le Olimpiadi dal cellulare

Nello stesso anno si tennero i Giochi Olimpici di Tokio. Il torneo era un grande obiettivo per Obst, ma non è riuscita a qualificarsi. Così la lascio sedersi sul divano e seguire i suoi amici nei più grandi giochi sportivi del mondo sul suo cellulare.

-Devo guardare tutte le altre persone che ho seguito su Instagram, che sono state lì e possono vivere il sogno che sognavo da quando ero bambina. È stato molto doloroso.

Descrive quel momento come un punto di svolta. Questa è stata la prima volta che ha iniziato a notare quanto negativamente i social media la stessero influenzando.

– Dovevo seguire alcuni atleti. È stato allora che ho iniziato a pensare: «E’ qualcosa che voglio fare?»

Ho dovuto mettere il cellulare in un’altra stanza

Ma al momento questo è il caso del carro armato. Intanto continua l’ossessione per i social.

A chi sono piaciute le foto che hai pubblicato?

Quanti Mi piace riceverai?

-Volevo avere conferma da quanto ho postato. Spesso, se pubblicavo un post su Instagram, dovevo mettere il cellulare in un’altra stanza, perché non potevo pensarci, dice Obst.

Lentamente ma inesorabilmente Obst si è reso conto che lo scorrimento infinito sui dispositivi mobili non era l’unico problema. I social media hanno iniziato a influenzare la sua immagine di sé.

Marie-Thérèse Obst

Impatto: l’ossessione del lanciatore di giavellotto per i social media è diventata un problema.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

All’interno delle app, ha ricevuto flussi di annunci su come correggere tutti gli inestetismi che vedeva lei stessa.

-Ho capito che era qualcosa per cui dovevo fare qualcosa. E ricordo quel giorno, in cui ho pensato: “Ma tutta quella roba è lì, io”. Quando metto via il telefono e sono sola nella stanza, mi vengono le smagliature. La mia pelle è arancione, ho una ruga qui e dei brufoli lì. È gay”, dice il 28enne.

Allora bastava.

Ho cancellato TikTok, disabilitato Instagram e cancellato Snapchat.

– È un po’ come smettere di fumare

Obst non è il solo a sentirsi dipendente dai social media e a volerne abbandonare. Trine Sivertsen, Professore presso il Dipartimento di Media e Comunicazione del Dr interfaccia utenteDicono di aver visto un aumento negli ultimi cinque anni.

– NQuando chiediamo loro cosa pensano di mangiare troppo, i social media e i telefoni cellulari sono quelli che ci guidano, dice Sivertsen.

Sembra scomodo per lei (obst) essere presente. Se sei davvero stanco e ti senti negativo… Ci sono molte persone che trovano anche molto liberatorio prendersi una pausa.

Tren Sivertcin

Esperto: la professoressa Trine Sivertsen ha come specialista il Digital Detox/Digital Unplugging.

Immagine: Università di Oslo

Dice che non si può dire che smettere di fumare abbia un grande impatto sulle persone in generale o che sia chiaramente d’aiuto, ma ha molto a che fare con la motivazione che sta dietro a ciò.

Quando le persone sono motivate, riescono ad andare “fredda Türkiye”. A lungo termine potrebbe essere più difficile non contattare più. È un po’ come smettere di fumare ai vecchi tempi. Le persone riescono a farla franca, ma quando la motivazione diminuisce, molte persone si riconnettono.

Ma le motivazioni di Obst non sono diminuite. anzi.

Marie-Thérèse Obst

VERA GIOIA: Obst si sente molto meglio dopo aver lasciato i social media.

Foto: Anders Inghilterra/NRK

-Non me ne pento per un momento

Questa stagione ha visto risultati sulla scena sportiva. Dopo nove anni consecutivi di infortunio, finalmente è tornata.

Marzo ha visto l’inizio della stagione e l’Obst ha aperto quella che allora era la migliore d’Europa. Due mesi dopo stabilì il record personale con la distanza di 61,81 metri.

-Non me ne sono pentito per un secondo; Ho potuto usare il mio tempo per molte cose buone. Quando mi sveglio la mattina, faccio un po’ di stretching e faccio un po’ di yoga. “Scrivo molto nel mio diario”, dice Obst.

Perché anche fuori dall’atletica le cose stanno migliorando. Lo nota soprattutto quando incontra altre persone.

Marie-Thérèse Obst

Smiler: Ora per l’Obst le cose vanno meglio di quanto non fossero da molto tempo.

Foto: Henrik Meer Nielsen/NRK

-Quando sono con persone, amici e familiari, ho conversazioni piacevoli senza dover tirare fuori il cellulare e iniziare a scorrere. Sento che le mie interazioni con le persone erano completamente diverse. La vita in generale è diventata molto migliore.

Syvertsen se ne rende conto attraverso la sua ricerca.

Il motivo più grande e più importante è in realtà la presenza. Che le persone si disconnettano o si prendano una pausa perché vogliono essere più presenti dove si trovano, semplicemente.

Tuttavia, la vita come lanciatore di giavellotto non è particolarmente redditizia. Molti atleti guadagnano ingenti somme di denaro attraverso le sponsorizzazioni sui social media.

Obst ha proposto l’idea di tornare proprio per questo motivo, ma l’ha rifiutata.

– La mia salute mentale è 100 volte più importante di 10.000 NOK sul conto di uno sponsor.

  • Lunedì Obst sarà al lavoro presso la Commissione europea. Le qualifiche del giavellotto inizieranno alle 10.25. Guarda l’intero programma qui.



10.06.2024 alle 05.41

READ  Occasione rara: ora puoi possedere una flotta

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here