Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Evoluzione, Homo sapiens | “Dragon Man” potrebbe essere il nostro fratello sconosciuto unknown

Gli scienziati credono di aver scoperto una specie umana completamente nuova, che è più strettamente correlata a noi rispetto ai Neanderthal.


È opinione diffusa che i Neanderthal appartenessero a un lignaggio estinto più vicino alla nostra specie. Tuttavia, la nostra scoperta indica che il nuovo lignaggio che abbiamo identificato, che include l’Homo sapiens, è il vero gruppo gemello dell’Homo sapiens.

Lo dice il professor Zijun Ni scienza quotidianaÈ uno degli autori di tre nuovi studi pubblicati sulla rivista di ricerca The Innovation. Gli studi sostengono che “l’uomo drago” appartiene a una specie completamente ominide scoperta di recente chiamata Homo longi, ed è il nostro parente più prossimo fino ad oggi.

Quando si parla di fossili degli ultimi milioni di anni, questa è la scoperta più importante fino ad oggi, afferma il professor Chris Stringer BBC. È uno dei maggiori esperti del Regno Unito sull’evoluzione umana ed è uno dei ricercatori coinvolti nello studio.

– Questo è un ramo separato dell’umanità che non è sulla buona strada per diventare Homo sapiens (la nostra specie), ma rappresenta una lunga razza separata che si è sviluppata nella regione per diverse centinaia di migliaia di anni e alla fine si è estinta, dice.

È stato nascosto per 80 anni

Il fossile di Harbin è stato scoperto da un operaio stradale cinese durante la costruzione di un ponte ad Harbin, nella provincia di Heilongjiang, in Cina, già nel 1933.

A quel tempo, Harbin era sotto l’occupazione giapponese. L’operaio si rese conto che il teschio poteva avere un grande valore culturale e contrabbandò la casa fossile. Lì lo nascose in fondo a un pozzo per 80 anni.

READ  Corona, salute | La Norvegia può essere divisa in due parti: - Qui dovrebbe esserci spazio per sperimentare il comfort

Sul letto di morte, raccontò alla famiglia il segreto sul fondo del pozzo, e così il fossile di Harbin divenne noto ai ricercatori cinesi.

Tre diversi studi sul fossile di Harbin sono stati pubblicati su The Innovation.

146000 anni

Il cranio grande può ospitare un cervello di dimensioni umane, ma le orbite sono più grandi e approssimativamente quadrate, le arcate sopraccigliari sono più forti, la bocca è più ampia e i denti sono più grandi.

Il fossile di Harbin è tra i più completi fossili di teschio umano al mondo, afferma il professor Chiang Jie, uno degli autori degli studi sull'”Uomo Drago”. Si stima che il cranio abbia almeno 146.000 anni. A questo punto, l’Homo sapiens si era evoluto. Un certo numero di specie umane si muovevano e probabilmente vivevano fianco a fianco.

I ricercatori ritengono che il cranio fosse quello di un uomo sulla cinquantina, che viveva in una piccola comunità in un ambiente boschivo e fluviale, e che si adattava ad ambienti difficili.

“Come l’Homo sapiens, cacciavano mammiferi e uccelli, raccoglievano frutta e verdura e forse anche pesci”, ha detto Shijun Ni, professore di protozoologia e paleoantropologia presso l’Accademia cinese delle scienze e l’Università di Hebei Jiu.

Gli scienziati non sanno quando il longi umano si è estinto.

Potrebbe essere un’altra razza umana

Per molti anni si è discusso, e continuerà ad esserci, se il fossile di Harbin abbia avuto origine da una razza umana separata, o se fosse una versione primitiva di Homo sapiens, Neanderthal o un gruppo di ominidi chiamato Homo Denisova.

La professoressa Marta Mirazon Lar dell’Università di Cambridge ha dichiarato alla BBC che credeva che il fossile di Harbin fosse un Denisova.

READ  Il membro del Congresso in una lettera al ministro dei Trasporti Pete Buttigieg sull'Atlantico norreno: - Non c'è spazio per la concorrenza sleale

I Denisova sono gli abitanti incredibilmente misteriosi del passato. Si stima che la mascella sull’altopiano tibetano possa essere Denisova. Poiché la mascella dal Tibet e “l’uomo drago” sono simili, ora possiamo ottenere la prima faccia di Denisova, dice.

L’Homo denisova è stato identificato attraverso il DNA alcuni anni fa. Il DNA è stato estratto da un osso di un dito di 50.000 a 30.000 anni scoperto nella grotta di Denisova in Russia. Questo DNA è stato poi trovato negli aborigeni australiani, l’unico Homo sapiens con una piccola percentuale del DNA di Denisova. Negli europei si trova circa il cinque percento del DNA dei Neanderthal. Questo perché le due diverse specie umane hanno avuto rapporti sessuali prima dell’estinzione dei Neanderthal.

Leggi il tuo caso: Accoppiato con un misterioso umano 58000 anni fa

In Israele, un gruppo di scienziati ritiene che il fossile di Harbin possa essere l’antenato dell’uomo di Neanderthal. Recentemente, nella regione del Levante sono stati trovati i resti di una razza umana che ha visto la luce per la prima volta. Credevano che l’Uomo Drago potesse essere una razza umana.

Leggi anche: I Neanderthal vivevano più a lungo

Ma i ricercatori cinesi credono che il fossile di Harbin rappresenti una razza umana completamente nuova. Per quanto riguarda le critiche mosse contro la loro teoria, i ricercatori affermano:

I nostri risultati causeranno molte polemiche e sono sicuro che molti non saranno d’accordo con noi. Ma è scienza, e perché non siamo d’accordo che la scienza si sta evolvendo.

READ  Nintendo chiede 131 milioni di corone all'uomo dietro la ROM