Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ha contribuito con obiettivi speciali quando Vålerenga e Rosenborg hanno condiviso punti

Con Vålerenga che ha superato gran parte del tour, è stato lo sfortunato Hovland a mandare Vålerenga in vantaggio con un autogol poco prima dell’intervallo. Poco dopo, Kristoffer Zachariassen ha ottenuto stanze gigantesche sul campo e si è assicurato che le squadre fossero lontane dalla pausa.

Prima di allora, Vidar Örn Kjartansson avrebbe dovuto mandare in vantaggio Vålerenga già in 11 minuti. Per prima cosa ha creato una buona occasione per il portiere Andre Hansen, prima che avesse la possibilità di tornare, ma questa volta la palla ha trovato la strada verso il palo, ma né lui né gli altri giocatori del Vålerenga sono stati in grado di trovare la palla nel netto.

Nessuno dei giocatori del Rosenborg è riuscito a trovare le maschere della rete dopo l’intervallo.

E così si è conclusa con un punto per ciascuna delle due squadre che hanno gareggiato per le medaglie di bronzo lo scorso anno.

Rosenborg ha i Vichinghi e l’eroe in carica Bodo / Glimt come loro prossimo avversario, mentre Valringa affronterà Bran e Kristiansund.

– Ho perso il conto

Il gol di Hofland è arrivato su calcio d’angolo cinque minuti prima dell’intervallo. Si è alzato in campo, ma invece di liberare la palla, ha fuso la palla direttamente nella propria rete.

Tuttavia, l’obiettivo è stato meritato e Vålerenga ha dominato la maggior parte del primo tempo e ha avuto diverse opportunità vantaggiose. Tuttavia, le due squadre sono dovute andare al secondo tempo per 1-1.

Dopo 44 minuti, Kristoffer Zachariassen ha lasciato il gioco a causa di un infortunio al ginocchio ed è stato sostituito da Kristoffer Zachariassen. C’è stato un altro colpo di testa di Viborne Hove in rete.

READ  La Cina è atterrata su Marte

– Era un kumquat dopo un pezzo fisso, quindi abbiamo perso un po ‘il conto. È tornato di nascosto e ha fatto del suo meglio, gli ha detto Jonathan Tullus di Vålerenga Eurosport durante la pausa.

È difficile uscirne

Subito dopo la pausa, le cose si sono accelerate a Oslo. Per prima cosa, Zachariasen ha avuto una possibilità dal dischetto, un tiro di un difensore che ha quasi lasciato fuori gioco il portiere Christopher Clayson.

Pochi minuti dopo è stato Valingas Dunum a tirare sopra la porta prima che il Rosenborg avesse di nuovo una buona occasione quando Anderson ha tirato basso sotto la porta. Non c’era nessuno a mettere la palla in rete.

Nel complesso, neri e bianchi sono entrati in partita in modo significativo nel secondo tempo, e hanno dominato molto di più rispetto a prima dell’intervallo. Ma le occasioni più grandi non sono arrivate e in generale il secondo round è stato più difficile del primo.