Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

– Ho perso il mio centesimo – VG

‘Gita domenicale’: Birgit Skarsten si è fatta strada fino alla finale di canottaggio.

Birgit Skarsten (32 anni) Tokyo (VG) ha deciso di vendicare un amaro quarto posto delle ultime Paralimpiadi. Ha schiacciato i playoff venerdì sera, ma non è successo senza drammi.

Inserito:

È stata bravissima in qualifica, quindi è pronta per la finale di domenica a Tokyo.

L’israeliano Moran Samuel ha vinto il secondo round ed è stato in vantaggio di otto secondi. Queste due persone dovrebbero combattere per l’oro.

– Sarà un duello d’oro contro l’israeliano. Sembra chiarissimo dopo questo tentativo, ha detto l’allenatore della Norvegia Johan Floden a VG.

Skarsten è l’atleta norvegese più famoso delle Paralimpiadi. Ha quattro medaglie d’oro ai Mondiali, ma attualmente è senza medaglia alle Paralimpiadi.

Il 32enne ha anche gareggiato in due Giochi Paralimpici Invernali, senza vincere una medaglia.

Leggi anche

Cavalca con le mani alle Paralimpiadi: – I miei vasi sanguigni si stanno gonfiando

– È stato come un viaggio domenicale. L’allenatore Flodin dice che respirava a malapena.

Birgit Skarsten, tuttavia, ha rivelato che c’era un dramma che era presente poco prima dell’inizio:

– Quando ho preso il tappo di prova prima della partenza, ho mancato la pagaia sinistra. È una cosa che non accade quasi mai. Questo perché le maniglie sono molto scivolose a causa dell’elevata umidità. Quindi lo prenderò molto sul serio. Ma ho ripreso i remi. Ciò significa che devi essere più “in gamba” del solito. Ho detto a VG che il dispositivo funziona in modo diverso da come siamo abituati.

READ  Il triathlon di Miller è stato duro: il vincitore della medaglia d'oro è diventato storico

Skarsten è andato forte e ha chiaramente guidato la manche. Già dopo 500 metri, ha preso un vantaggio di dieci secondi sulla francese Natalie Benoit. Dopo 1.000 metri l’aveva più che raddoppiata. Pertanto, ha scelto di risparmiare per la polvere da sparo, prima di aumentare la velocità alla fine della gara. Il margine di vittoria era finalmente in mezzo minuto su Benoit. Gli altri vogatori erano più di un minuto indietro rispetto alle speranze della Norvegia.

L’israeliano Moran Samuel ha vinto il secondo round ed è stato in vantaggio di otto secondi. Queste due persone dovrebbero combattere per l’oro.

Leggi anche

Birgit Skarsten onora la sua amica defunta a Tokyo: – Lei è con me

La speranza d’oro della Norvegia aveva una “marcia” molto più alta degli altri vogatori in campo. Solo il vincitore va direttamente alla finale. Altri dovranno affrontare il caldo dell’assemblea sabato. Ciò significa che Scarstein lo sta chiaramente evitando.

– Birgit sta andando molto bene, dice il grande direttore sportivo Tori Afribo, tornato a Tokyo.

A giugno Birgitte Skarsten ha stabilito un nuovo record mondiale di 2.000 metri e allo stesso tempo è diventata la prima donna in meno di 10 minuti a distanza. Non era nemmeno vicina a quel momento nei playoff di venerdì.

L’ho detto a VG giovedì Ha chiamato la sua barca “Ingrid” in onore della sua amica, Ingrid On, morta in un incidente in barca nell’agosto 2019.

Skarsten ha lavorato con determinazione dagli ultimi Giochi Paralimpici cinque anni fa per diventare il miglior vogatore del mondo.