Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

I falsi profondi influenzano i processi politici.  Dubbi sulle clip audio del leader laburista Keir Starmer – NRK Culture & Entertainment

I falsi profondi influenzano i processi politici. Dubbi sulle clip audio del leader laburista Keir Starmer – NRK Culture & Entertainment

Lo scorso fine settimana ha visto l’inizio dell’incontro nazionale annuale del Partito laburista britannico a Liverpool, in Inghilterra.

La criminalità giovanile, la recessione economica e i piani energetici figurano tra i temi trattati nel programma politico.

Ma parlare di Internet era un’altra cosa. Domenica sera si è presentato qualcuno Clip audio Su X, precedentemente noto come Twitter.

Nella clip si può sentire quello che si presume sia il leader laburista Keir Starmer che urla al suo staff.

Il problema è che finora nessuno è stato in grado di confermare se si tratti effettivamente di Starmer oppure no.

Ascolta la clip qui:

Maledetta tavoletta! Accidenti. Te l’ho detto letteralmente, vero?! Accidenti. Maledetto idiota. Beh, ne sono stanco. Beh, ne sono stanco! Fottutamente stufo di ciò! Ogni singola ora! Chiudi quella maledetta bocca! Fottuto idiota.

Molti media britannici, tra loro Notizie dal cieloe ha già fatto riferimento al passaggio come a “profondo falso” E contrassegnalo come falso.

“Keir Starmer vive il primo momento deepfake della Gran Bretagna”, ha scritto uno scrittore rispettabile. POLITICO.

Starmer non ha commentato

Ma né lo stesso Starmer né il partito laburista hanno rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale riguardo al clip audio, che ha già raggiunto 1,5 milioni di utenti su X.

L’NRK ha tentato più volte di convincere i rappresentanti di Keir Starmer e del partito laburista a parlare, ma finora non ha avuto successo.

-Al momento è assolutamente impossibile per noi verificare questa clip. Ma ci sono caratteristiche che suggeriscono che potrebbe essere falso, dice il fact-checker Glenn Tharman di Full Fact al sito web tecnologico. Cablato.

READ  DI: -Il superciclo è appena iniziato

L’organizzazione sottolinea tra l’altro che l’utente che per primo ha postato il video aveva diffuso in precedenza false informazioni sul partito laburista.

Starmer deve ancora commentare la clip audio.

Foto: Reuters

Il sito web britannico Full Fact è simile al fact checker norvegese Faktisk.no. NRK è stata in contatto con Full Fact, la quale afferma che dopo due giorni non sono ancora in grado di scoprire se è così La clip è falsa.

– ma non abbiamo nemmeno visto alcuna prova che ciò sia reale, ha scritto un giornalista di Full Fact in un’e-mail a NRK.

Rivelato troppo tardi

– Lo vediamo ancora e ancora. Ogni volta che c’è un audio, un’immagine o un video che può sembrare falso, suscita sospetti. Verificatori di fatti e giornalisti si stanno affrettando a scoprire se questo è vero. Ma quando sarai in grado di capirlo, il danno potrebbe essere già stato fatto.

Così afferma Eskil Sivertsen, consigliere speciale sulla propaganda informatica presso il Norwegian Defense Research Institute (FFI).

– Anche se clip come questo vengono contrassegnati come falsi, potrebbe essere troppo tardi perché potrebbero aver creato abbastanza dubbi o reazioni successive, continua il ricercatore.

Indica come esempio una foto falsa di un’esplosione al Pentagono all’inizio di quest’anno.

Foto false di una falsa esplosione al Pentagono

Foto false di un’esplosione al Pentagono sono circolate online all’inizio di quest’anno.

Immagine: schermata/Twitter/X

Per farlo è bastato il falso account Bloomberg che condivideva la foto Il valore dell’indice Dow Jones è crollato Per un breve periodo di tempo.

– In questo caso si è trattato di un effetto temporaneo, ma si è verificato anche se era troppo veloce per identificare l’esplosione come un’informazione falsa, dice Sivertsen.

Ancora più pericoloso è quanto accaduto di recente alle elezioni slovacche.

Ha influenzato i risultati elettorali in Slovacchia

L’episodio di Starmer arriva meno di una settimana dopo che il politico slovacco Michal Simica ha condiviso false registrazioni audio su Facebook.

In una delle registrazioni audio si può sentire quello che avrebbe dovuto essere Simica, il leader del Partito Liberale all’opposizione, parlare con la giornalista Monica Todova di come intendeva truccare le elezioni.

Michal Simica

Sono state diffuse false clip audio del leader del partito liberale Michal Simica durante le elezioni slovacche della scorsa settimana.

Foto: Reuters

Giorni prima era stato pubblicato un clip audio falso simile in cui Simica parlava di raddoppiare le tasse sull’alcol se il suo partito fosse salito al potere.

Simica e Todova sono subito usciti allo scoperto e hanno detto che le clip erano false. Le clip sono state contrassegnate come false anche dai verificatori dei fatti su Agenzia di stampa francese.

Daniel Milo, capo del dipartimento slovacco per le false informazioni, ha affermato che questa è la prima volta che qualcuno tenta in modo così sofisticato di manipolare le elezioni nel paese. Bloomberg.

La persona che alla fine vinse le elezioni fu il rivale di Simica, Robert Fico.

Vincitore filo-russo

Fico è stato costretto a dimettersi da primo ministro nel 2018 in seguito alle proteste per la morte di un giornalista a seguito di un’indagine sui legami tra i politici slovacchi e la mafia italiana.

Ora in Slovacchia resta al potere il filorusso Fico.

Roberto Fico

Robert Fico è filorusso e ha chiesto, tra le altre cose, la fine del sostegno militare all’Ucraina.

Foto: Agenzia France-Presse

Gli esperti ritengono che i clip falsi, condivisi principalmente sui canali Telegram a sostegno di Fico, abbiano influenzato direttamente i risultati elettorali.

-Non puoi più fidarti di ciò che senti e vedi. Dobbiamo piuttosto avere fiducia per chi “Viene da”, afferma il professore associato Henrik Skoog Satra presso l’Östfold University College.

Dirige un progetto di ricerca che indaga le diverse relazioni tra sviluppo sociale e nuove tecnologie.

Cambia il rapporto con la verità

Satra sottolinea che la tecnologia deepfake non è nuova, ma la sua portata è molto più ampia rispetto a poco tempo fa. Anche in India E Sudan Hai visto di recente esempi di falsi clip audio di leader politici?

– Chiunque, senza alcuna esperienza artistica, può creare clip audio e video falsi che sembrano convincenti. La soglia è diventata molto più bassa. Prima bisognava essere particolarmente interessati e avere accesso ad attrezzature speciali, dice Satra.

Ha studiato come questo contribuisce a questo fatto parente: Poiché la quantità di disinformazione diventa così schiacciante per noi, può portare a maggiori dubbi su ciò che è vero.

– Anche i video e i clip audio reali possono essere considerati falsi. Prima di guardare un video e credere automaticamente che fosse reale, è servito come prova. Satra sottolinea che non è più così.

– Aggiunge che il nostro rapporto con la verità e le buone fonti sta per cambiare radicalmente.

Le elezioni britanniche ne risentiranno?

Nel Regno Unito, diversi media, tra gli altri indipendenteLa diffusione del video di Starmer è stata collocata nel contesto delle elezioni britanniche del prossimo anno.

Sivertsen del Norwegian Defence Research Institute non ha voluto speculare sui motivi dietro la pubblicazione del clip di Starmer. Tuttavia, sottolinea che ci sono molti attori che potrebbero essere interessati a influenzare le elezioni.

Sappiamo, ad esempio, che paesi come Cina e Russia hanno interesse a indebolire la fiducia nelle società occidentali. Pertanto sarebbero ovviamente motivati ​​a fare qualcosa del genere, dice Sivertsen.

Keir Starmer Il futuro della Gran Bretagna

Il Partito Laburista è già a buon punto con i preparativi in ​​vista delle elezioni del prossimo anno.

Foto: Agenzia France-Presse

Aggiunge:

– Ma penso che dovremmo anche stare attenti a non pensare che dietro a tutto questo ci siano sempre paesi stranieri, perché ci sono molti attori che potrebbero essere interessati a indebolire Starmer.

Sivertsen sottolinea che ci sono anche casi di persone che vogliono fare rumore.

– Ma anche questo rappresenta un problema. In definitiva, ciò che la Russia sta facendo è alimentare le fiamme che già si stanno preparando. Dice che se un cittadino di un paese scrive o condivide qualcosa che potrebbe essere rilevante per creare gli effetti desiderati dalla Russia, ci sono molti esempi di come la Russia interviene deliberatamente per aumentare la diffusione.

L’impatto è difficile da misurare

Sivertsen sottolinea che è difficile determinare l’entità dell’influenza dei paesi stranieri sulle elezioni occidentali negli ultimi anni.

Sappiamo che la Russia ha cercato di aumentare la polarizzazione negli Stati Uniti almeno dal 2014. Sappiamo anche che oggi gli Stati Uniti sono più polarizzati.

Ma non conosciamo l’entità della differenza apportata dall’influenza russa, dice.

Il timore in futuro è che la diffusione di informazioni false diventi così diffusa da non consentire più un dialogo informato.

La condizione fondamentale per una democrazia vivente è che abbiamo una popolazione informata e impegnata nel dibattito pubblico. “Quindi ci basiamo sulla discussione delle circostanze reali”, afferma Sivertsen.