Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il 5 luglio, la Norvegia deve adattarsi alla mappa Corona dell’UE. Allora ci possono essere molti paesi verdi in cui viaggiare.

Il 5 luglio la Norvegia introdurrà nuovi valori di confine per i paesi considerati verdi. Di conseguenza, più paesi sono stati aperti all’ingresso senza quarantena. Foto: HEIKO JUNGE

Oggi, solo la Groenlandia, l’Islanda, la Finlandia, la Romania e la Polonia sono verdi sulla mappa delle infezioni da FHI in Europa. Ma l’adeguamento dell’UE significa che ampie parti della mappa diventeranno presto verdi.

Il 5 luglio, la Norvegia si adeguerà ai valori limite dell’Unione europea per l’estensione della diffusione dell’infezione da corona in un altro paese prima che siano necessarie misure o restrizioni di viaggio.

Allora molti paesi diventeranno verdi. Ciò significa che le restrizioni all’ingresso e i requisiti di quarantena sono stati rimossi.

Con questi cambiamenti, molti dei paesi che la Norvegia ha inserito nella categoria gialla o rossa diventeranno verdi con i tassi di infezione di oggi:

La mappa viene aggiornata dall’Agenzia europea per il controllo delle infezioni (ECDC) ogni 14 giorni. In altre parole, il colore della Terra può cambiare fino al 5 luglio.

Se un paese cambia colore mentre sei lì, cambiano anche le regole di ingresso.

Non abbiate paura di aumentare il rischio di infezione

Non c’è motivo di temere di aumentare in modo specifico il rischio di infezione passando da 25 a 50 casi di infezione al giorno. 100.000 abitanti, dice Helena Niemi Eddy. È un medico presso il Dipartimento di controllo delle infezioni e preparazione alle emergenze per Family Health International.

READ  Merkel tace sulle aree alluvionali: surreali e spettrali

– Abbiamo iniziato con un valore limite di 20 la scorsa estate e l’abbiamo impostato a 25 in autunno. All’epoca, venivano effettuati molti meno test di quelli che facciamo ora. Inoltre, gran parte della popolazione viene ora vaccinata contro il COVID-19.

Leggi anche

L’hotel in quarantena è una punizione senza crimine

Quando la Norvegia passa al sistema europeo, c’è una possibilità teorica di aumento delle infezioni in Norvegia, afferma Organ Olsvik. È professore di microbiologia medica presso l’Università di Tromsø (UiT).

– Penso che questo rischio sia piccolo. Aggiunge che molte delle regioni coinvolte hanno anche pressioni di infezione inferiori rispetto alle regioni della Norvegia.

Organ Olsvik, professore di microbiologia medica presso l’Università di Tromsø (UiT), ritiene che il rischio del sistema UE sia solo un rischio teorico. Foto: Ketil Blom Haugstulen

Nuove categorie

Finora, i paesi dell’Unione Europea e la Norvegia stanno lavorando con diversi codici colore sulle mappe che indicano il rischio di infezione in Europa. Il 5 luglio la Norvegia passerà completamente al sistema dell’Unione Europea.

Ciò significa che la Terra può essere distinta per verde, arancione, rosso o rosso scuro.

La Norvegia ha già fornito un livello per il rosso scuro. Oggi, solo il Regno Unito è classificato come rosso scuro sulla mappa norvegese dell’Europa, pubblicata dall’FHI. Ciò è dovuto alla grande diffusione della nuova variante delta.

Se stai arrivando dalle isole britanniche in Norvegia ora, dovresti andare direttamente all’hotel di quarantena dopo l’arrivo. Tuttavia, questo non si applica alle persone completamente vaccinate che hanno un certificato corona approvato.

Fino al 5 luglio, le seguenti regole di ingresso si applicano alla Norvegia per i paesi rosso e rosso scuro:

READ  Un poliziotto temeva per la sua vita mentre assaltava il Congresso - VG
terra rossa terra rosso scuro
Norvegesi e residenti stranieri Quarantena a casa sua/altro alloggio idoneo. Quarantena nell’hotel di quarantena per tre giorni. Quindi una quarantena di quattro giorni in un luogo di residenza adatto.
Viaggiatori d’affari Ingresso su richiesta. Quarantena in un luogo di residenza adatto. Ingresso su richiesta. Quarantena nell’hotel di quarantena per tre giorni. Quindi una quarantena di quattro giorni in un luogo di residenza adatto.
Famiglia stretta (coniugi/conviventi, figli minori) Quarantena in un luogo di residenza adatto. Quarantena nell’hotel di quarantena per tre giorni. Quindi una quarantena di quattro giorni in un luogo di residenza adatto.
fidanzato e famiglia lontana Ingresso (quando si richiede una ragazza). Quarantena in un luogo di residenza adatto. ingresso vietato.
Persone socialmente importanti Regole di quarantena basate sul settore. Quarantena in un luogo di residenza adatto. Regole di quarantena basate sul settore. Quarantena nell’hotel di quarantena per tre giorni. Quindi una quarantena di quattro giorni in un luogo di residenza adatto.
turisti ingresso vietato. ingresso vietato.

Il valore soglia per i paesi rosso scuro dello Spazio economico europeo, di Schengen e del Regno Unito è superiore a 500 interessati pro capite. 100.000 abitanti. I paesi di altre parti del mondo sono considerati rosso scuro.

Numeri adatti per le isole delle vacanze

L’Istituto nazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro (NIPH) creerà una mappa separata con codici colore per alcune delle isole turistiche dell’Europa meridionale verso le quali ci sono voli diretti dalla Norvegia. Eddy dice che dovrebbe essere pronto entro il 2 luglio.

– Ma anche se i codici colore sulla mappa fossero gli stessi in tutta Europa, ci sarebbero comunque regole molto diverse sulla quarantena e sui test nei diversi paesi. I viaggiatori dovrebbero familiarizzare con queste regole, consiglia Eddie.

L’Agenzia europea per il controllo delle infezioni (ECDC) ha diviso la Norvegia in zone, operando per le settimane 22 e 23 con l’arancione a Troms, Finnmark, Oslo, Telemark e parti di Agder. Ma FHI non ha intenzione di dividere la Norvegia in questo modo sulle loro mappe.

– Eddy dice, come punto di partenza, che la Norvegia è un paese.

FHI fornirà le proprie valutazioni per le numerose isole di vacanza verso le quali ci sono voli diretti dalla Norvegia. Questa immagine è di Creta. Foto: Halvard Alvik

Due miglioramenti: un jolly

Dall’autunno dello scorso anno, quasi l’intera mappa dell’Europa è diventata rossa. Il professor Olsvik dell’UiT dice che quando ora è sempre più verde, il sistema di test ci sta rendendo più forti rispetto allo scorso anno.

– È molto positivo che abbiamo ricevuto test rapidi che in linea di principio sono validi quanto i normali test PCR. In passato, c’erano anche problemi con test corona falsi e negativi. Olsvik ritiene che il passaggio a una soluzione digitale significhi che il sistema è molto migliore oggi.

Il futuro jolly consiste nell’importare una variabile delta. La ricerca indica che questa è molto più contagiosa dell’altra alternativa, dice.

– Probabilmente dovresti migliorare il sistema di codifica a colori basato su quello. Ad esempio, un paese può cambiare colore se più del 60% della sua incidenza è una variante delta.