Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Riva rilassante in alto mare: la Pixar prende fiato con Luca

Disney / Picture tira un sospiro di sollievo con il suo nuovo film Luca in vacanza nella bellissima Italia degli anni Cinquanta. Compreso tutto, Con sole, spiaggia, pizze movimentate, pasta, pesto e gelato. Anche quando ci sono più mari nella storia, il regista Enrico Cazarosa vaga tranquillamente in luoghi poco profondi. È sicuro per tutta la famiglia giocare qui.

Il mostro marino Luca (Jacob Tremble) ha un lavoro estivo e alleva un branco di capre in mare. Come Ariel ne La Sirenetta, è affascinata da tutto, dagli orologi umani, agli orologi ai giradischi gettati in mare, e sogna di esplorare l’ignoto lì. È stato addestrato a temere i cobra che hanno cacciato la loro specie per secoli con reti a maglie ruvide e corna affilate, ma è tentato dal volto di un Alberto intollerante e dalla mentalità simile (Jack Dylan Gracer).

Quando Luke attraversa il confine tra i due mondi, l’identità viene distrutta. I gusci si trasformano in pelle e la pagaia di coda si trasforma in braccia e gambe. I muscoli sono simili agli applausi soft-boiled – tutte le attività dovrebbero essere ben allenate come di seguito Avatar (2009). I compagni testano la forza di gravità, dalle altezze terrificanti agli applausi dei loop di schiuma, e i montaggi che creano i propri Vespri da rottami (annuncio?), Espressioni da scene simili nei migliori film. Più obbligatorio del necessario.

Paura dell’acqua

Non appena la madre porta il figlio in spiaggia, deve stare a lungo in una serata con Mama Ugo (Sacha Baron Cohen), un grottesco pesce di acque profonde dal cuore cattivo e dalla voce dolce. Luca si allontana alla ricerca di Alberto, che trascorre la maggior parte del tempo a terra – è un senzatetto, abbandonato, solo nella vita? Insieme fanno un viaggio Città portuale Nelle vicinanze incontra Porto Rico e Giulia (Emma Berman) dai capelli rossi.

City Bully, il vespista Ergol Viscondi (uno dei tanti riferimenti cinematografici), e per piazzare l’asso – una volta per tutte – bisogna batterlo in un triathlon. Il test include un tuffo, un inciampo della pasta ad alta velocità e un viaggio in vetta al punto più alto della città in bicicletta e un viaggio in scivolata verso il porto. Con tre persone ammesse in ogni squadra, Giulia si allea con i nuovi arrivati, anche se entrambi sembrano essere completamente incompetenti.

READ  La nuova steakhouse italiana arriverà ad Artmore entro la fine dell'anno

Come i lupi che temono una notte di luna, Luca e Alberto devono stare attenti a ogni goccia d’acqua: basta uno spruzzo per strappare il sipario! Pesce fuor d’acqua In effetti – un’idea brillante, che avrebbe dovuto portare a una commedia del cinema muto molto innovativa. Sfortunatamente questo non sarà mai un divertimento ininterrotto.

Il pericolo del gioco delle maschere nasce dal fatto che il padre di Giulia è un pescatore con un’arma e il grasso Massimo, un mostro marino spaventoso e un enorme coltello incastonato in cucina. In fondo alla spiaggia, la madre e il padre di Luca si alzano dalle onde per ritrovare il figlio perduto. Quante persone stanno effettivamente correndo? Il mare si alza e la linea si stringe intorno al collo dei protagonisti.

Questo non si può dire Luca L’amicizia tra bambini diventa una variazione Invasione di ultracorpi . Servito in tovaglie verificate o dal carrello vero e proprio). Esaminando le metafore, Luca sta saldamente a terra senza maschera e boccaglio, in un oceano con l’energia di dire qualcosa di profondo sul presente. Enrico Cazarosa Neppure la prova del discorso sui rifiuti pericolosi dell’acqua salata cade.

Voglia di grandezza

Sinfonia Fantasma Anima (2020) Anche la Pixar era stanca e creativa, quindi lo studio di animazione ha nuotato verso un luogo di riposo con il prossimo progetto quasi scomparso. Con la sua descrizione tradizionalmente strutturata, si blocca Luca Quando la squadra americana costruì i più grandi parchi di divertimento dall’altra parte dell’Atlantico e del Pacifico, ai piedi dei cartoni Disney. Buon appetito McDonald’s è diventato il cibo più popolare al mondo per le figure di plastica Aladino E Il Re LeoneE le cassette VHS costano trecentonovanta corone incredibili.

La Disney ha dovuto combattere negli anni Settanta e Ottanta, un pezzo di film che ha sottolineato che la ricetta originale per il successo non era vera o una direzione per la futura fabbrica dei sogni. Poi Michael Eisner E Jeffrey Gutsenberg Prendendo il controllo, tornarono al modello musicale di Walt, con le dita sul polso di Broadway. Il primo risultato è stato menzionato Sirenetta (1989), con la sua animazione colorata, la galleria del cast verde e le canzoni indistruttibili a Il vero classico Disney. La Disney è entrata nella sua seconda età dell’oro come compositrice Alan Mengan E cantautore Howard Ashman (Fino alla sua prematura morte) ha aperto fiabe famose e sono diventati drammaturghi domestici che hanno usato il genere musicale per offrire una forma nuova e più semplice.

READ  Trump ha erroneamente autorizzato il proprietario di un ristorante italiano dalla politica estera degli Stati Uniti

Nessuno interrompe la canzone Luca, Per così dire, perché se prendi elementi magici isolati, questo è uno dei film più realistici della Pixar. Una scelta artistica che rappresenta design e illuminazione di. Sullo sfondo vediamo diverse locandine di film come Princess on a Fan (1953) e Fellinis Strada (1954), e in altre parole vediamo nell’Italia post-fascista dove il neuralismo sta emergendo come una direzione d’arte cinematografica dominante, e la modernità debole e sognante è in aumento. Opportunamente, Luca nuota liberamente tra la vecchia superstizione e la vera vita di tutti i giorni. Narrazione semplice ed efficace che evoca connessioni con l’era Eisner / Gutsenberg. Nulla può essere frainteso, le porte si chiudono velocemente e ci muoviamo costantemente.

Cassarosa, il regista italiano degli Stati Uniti, che ha un alloggio visibile, ha lasciato la sua città natale di Genova come modello per Porto Rico. Non oltre questo Luca Un po’ di biografia Amarkard; Il regista 49enne è cresciuto negli anni Ottanta. A proposito, ho pensato che se Luca Guadacchino avesse fatto un film potrebbe essere simile, ma correre più rischi. (si può? R-rated Il film Pixar vede mai la luce del giorno? Immagini Disney Ballerino nel buioIl meglio dell’anno scorso Memoria Finora). Film estivi italiani con Raggiungere la maggiore età-Il tema è un genere, es. Bellissime farfalle (2012), Asia Argentos Incompresa (2014), Guadakinos Chiamami col tuo nome (2017) e serie HBO Noi siamo chi siamo (2020). LucaRiesce a creare l’atmosfera in cui ci relazioniamo a questi argomenti, mantenendo allo stesso tempo la storia in movimento.

Il film dice un addio in lacrime, ondeggiando da un treno intorno a una drammatica collina, con il mare blu che brilla sullo sfondo. Cinema in paradiso, Insulto a Vongol, Negroni e altre scatole di cibo e bar in lingua italiana. Il carattere un po’ reazionario e patriarcale che caratterizza la cultura italiana si esprime in molti modi nella società e nella cultura popolare, con ruoli di genere relativamente chiari e nostalgia per l’antica grandezza, da Berlusconi alla cattiva televisione spazzatura (tutto dal documentario alla produzione) Video Pazzo, Ritratti luminosi della Roma di Paulo Sorrentino e della sua serie Netflix votata Bambino). io Luca Se ne trovano tracce nella nostalgia della macchina fotografica virtuale, vari rituali tradizionali e dettagli regionali (non pizza o bolognese qui); Caesaroza ci mette in una macchina del tempo, tranne per alcune sciocchezze ovviamente che non è mai stato tutto più bello e migliore.

READ  Reverse totale: - Completamente complesso

La gente gridava “Mostro marino!” E le capanne con le mani, ma non fanno male a girare (cioè indietro) quando si agisce sott’acqua in modo amichevole ed entusiasta. Quando la pioggia bagna le creature, Può Sospirarono sul pavimento, magri e magri, e il cambiamento fu come un sogno, ma invece tutti si radunarono e applaudirono. Oh, così generoso!

Pixar è nota per la scrittura di script con due linee di lettura parallele: una per bambini e una per adulti. Sebbene alcuni dei loro sequel siano stati realizzati a Polychester, lo studio ci ha viziato con idee e mosse originali. Cosi quando Luca Tirando in ombra, il fattore solare è rivestito con cinquanta, il che in linea di principio è deludente. D’altra parte, lo studio ha prodotto per l’ultima volta un film così bello e senza problemi, solo per intrattenimento.