Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il capo di Gilmitt ammette che ci sono margini di miglioramento: – Non ce ne saranno molti

Il capo di Gilmitt ammette che ci sono margini di miglioramento: – Non ce ne saranno molti

  • Segui Bodø / Glimt – Rosenborg su MAX e Scopri + domenica 20:00!

Sondre Brunstad Audace dalla panchina della OBOS League, Ola Solbakken e Brede Moe che non hanno scommesso al Rosenborg, Marius Lode dai tempi a volte difficili al Bryne ed Erik Botheim che ha rescisso il suo contratto al Lerkendal dopo una caduta senza reti allo Stabæk.

Sono tutte storie luminose su giocatori con un potenziale, che per vari motivi non erano in piena fioritura. prima che vengano a Bodo.

eliciterina

Grande intervista: Knutsen su una nuova sfida, scelta speciale, RBK, acquisto di un giocatore

prima di un’ora

L’elenco avrebbe potuto essere molto più lungo, ma il punto è ancora certo: Bodø/Glimt è attualmente il migliore della sua categoria anche sul mercato di transizione.

In Norvegia, considera.

Perché ci sono anche un certo numero di giocatori che sono venuti direttamente oltre il confine nazionale e non si sono accorti molto e hanno trascorso brevi periodi al Nord.

Come il giocatore della nazionale estone Matthias Keit, scomparso dopo poco tempo. Il promettente attaccante ceco Tomas Rataj, scomparso quattro mesi prima della scadenza del contratto, dopo due gare di Coppa.

Lo svedese Axel Lindahl ha avuto un duro lavoro per riempire le scarpe di Philip Zinkernagel, che è forse la migliore storia degli ultimi anni direttamente dal SønderjyskE in Danimarca con l’Alfons Sampsted, ma è stato presto ceduto in prestito al vecchio club e da tempo è diventato permanente.

Ci sono anche ottimi esempi di giocatori stranieri che sono davvero cresciuti rimanendo in Glimt, si possono facilmente elencare, ad esempio, Amor Layouni e Kasper Junker. Ma è comune tra questi che siano arrivati ​​ad Aspmyra prima attraverso altri club norvegesi (Elverum e Stabæk).

READ  Il Manchester United ha perso contro il Brighton dopo che il dramma del VAR - il vincitore della partita di McAllister ai supplementari - era vicino

Pertanto, Kjetil Knutsen ci ha sfidato sul fatto che Glimt ha ricevuto molti elogi – meritatamente – per i progressi in quasi tutti i criteri, ma i rinforzi di questo giocatore da un mercato non indoor in Norvegia sono un’area in cui il club può essere un’opportunità per il miglioramento.

Sì, e mi piace l’approccio alla domanda. È importante porre alcune domande importanti su ciò che stiamo facendo, perché abbiamo ricevuto così tanti complimenti, dice Knutsen a Discovery mentre si sedeva per una conversazione di un quarto d’ora all’Olival Stadium, dove la serie d’élite ha allestito la sua cosiddetta calcio d’inizio.

– Potrebbe avere qualcosa a che fare con la nostra cultura e il modo in cui lavoriamo e pensiamo. C’è solo qualcosa in quegli episodi. Più sei vicino a Bodø, più facile è incontrare un giocatore. L’allenatore di Glimt continua: Penso che questo valga per tutte le squadre in Norvegia.

Per quanto riguarda l’area centrale per loro, diventa “più vicino, meglio è”.

– significa Nordland, quindi spostati a nord e nei paesi nordici. È più difficile e spesso prendi uno scaffale più basso quando sei in Europa. Fondamentalmente è molto difficile. Il nostro approccio era quello di avvicinarci alla nostra area immediata.

Ci sono molte ragioni per questo.

Dovrebbero essere quelli che capiscono e capiscono la nostra cultura. Anche il trasferimento a Bodo è un po’ speciale. Non è la Gran Canaria in cui ti trasferirai. È una piccola città e può essere difficile a Bodo. Non è adatto a tutti, dice Knutsen, che spiega:

– In qualche modo non puoi trovare una persona che, ad esempio, è cresciuta in Francia o dove vivi molto a Bodeaux. Ci sono molte cose intorno ad esso. Quindi è stato indicato correttamente, ma poi potrebbero esserci ancora sorprese e acqua.

READ  Politica norvegese, Nett på sak

Anche dopo le sue due medaglie d’oro consecutive in campionato, il successo contro le big europee e la differita qualificazione alla Champions League, la tendenza è chiara anche quando la finestra di mercato è ormai chiusa: nessun giocatore che entra nell’Aspmyra in questa finestra proviene da club stranieri.

Knutsen nota ancora che ora hanno un giocatore del genere nella squadra, che è ciò che li aspetta molto. Allo stesso tempo, conclude, non ci sarà l’importazione violenta dall’estero per il club, nonostante i compiti sempre più grandi in Europa.

Abbiamo Victor Boniface che è stato sfortunato con gli infortuni e che pensiamo abbia un potenziale molto eccitante. Viene dalla Nigeria. Quindi non ci sono regole senza eccezioni, ma non ce ne saranno molte in Bodo/Glimt, credo che possiamo dirlo.

Guarda l’intervista completa con Kjetil Knutsen sulla nuova sfida, la selezione speciale, l’RBK e gli acquisti dei giocatori in cima all’articolo!

Saltnis: – Puoi contare sul Rosenborg in testa

eliciterina

Macellazione di erba artificiale non impermeabile: – Dovrebbe essere quasi un po’ imbarazzante

2 ore fa

eliciterina

Lenes ha assicurato la vittoria di Molde contro Valringa

3 ore fa