Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il classico Korona diventa un bestseller – NRK Kultur og underholding

Il coronavirus sta aumentando la domanda di immagini letterarie di epidemie. Questo è particolarmente vero per la classica “peste” di Albert Camus. L’autore franco-algerino è stato insignito del Premio Nobel per la letteratura nel 1957.

  • Nella libreria online italiana Libreria IBS, il libro è passato dal 71° al 3° posto già a febbraio, riporta Repubblica.
  • In Corea del Sud, “The Plague” ha conquistato il secondo posto nella libreria online Yes24 domenica. È nelle liste dei bestseller per e-book, tascabili, audiolibri e report Corea Herald.
  • In Giappone, le vendite sono aumentate di sette o otto volte e il libro viene ora stampato in altre 4.000 copie, secondo i rapporti repubblica mondiale.
  • British Penguin sta registrando un aumento delle vendite del 150% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Hanno messo in vendita “The Plague” dalla sua uscita nel 1947 e ora stanno accelerando le ristampe, perché il libro è andato esaurito su Amazon, secondo guardiano.

Simbolico o realistico?

Il romanzo descrive un’epidemia di peste bubbonica nella città portuale algerina di Orano nei primi anni ’40. Un topo morto e sangue intorno al naso è il primo segno inquietante.

Il personaggio principale e narratore, il dottor Ryo, avverte fin dall’inizio del pericolo di infezione. Ma le autorità si sono rifiutate a lungo di usare questa parola lesione per paura di intimidire la popolazione.

Con lo scoppio della pandemia, Camus descrive come la quarantena, la paura e la mancanza di attività stiano colpendo la popolazione.

Deserto: Piazza San Pietro a Roma è deserta, simile a quanto accaduto nel romanzo “La peste”.

Foto: Crispin Palmer/Reuters

Il romanzo è spesso letto allegoricamente, come un’immagine dell’ingresso nazista in Francia.

In questi giorni, sembra semplicemente una rappresentazione realistica di una società epidemica.

edizione norvegese accelerata

In norvegese, il libro è stato venduto dall’editore per diversi anni. Anche la traduzione del 1949 era linguisticamente superata. Ma c’è una nuova release dietro l’angolo.

Copertina del romanzo La peste di Albert Camus

Nuova traduzione: Christine Amado ha tradotto il romanzo in norvegese moderno.

Foto: Solom Buchvinen Publishing

In Norvegia, l’editore Solum Bokvennen stava già lavorando a una nuova traduzione di “The Plague” per la serie di testi in corso di Albert Camus. Ora hanno messo in equipaggiamento extra per farlo arrivare alle persone:

Il caporedattore della narrativa e della letteratura generale, Tori Holberg, afferma che è surreale che questo classico sia improvvisamente diventato così rilevante.

L’epidemia di Corona rende prioritario far uscire il libro rapidamente.

– Ora non si dovrebbe esagerare con il confronto, perché non è esattamente un’epidemia in cui viviamo. Ma Camus è stato in grado di descrivere certi stati d’animo e cosa succede a una persona in isolamento e stagnazione. È una crisi spirituale e fisica.

Il caporedattore non è sicuro di quanto venderà il libro quando arriverà presto come eBook e copia cartacea:

– La situazione è incerta. Le persone andranno o no in biblioteca in futuro?

READ  È lui l'uomo dietro Elena Ferrante? - Cultura e spettacolo NRK