Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Il Media Network assegna il suo Director of Television Diversity Award

Il Media Network assegna il suo Director of Television Diversity Award

Lo stato verrà aggiornato.

La rete dei media assegna il “Diversity Award” per il secondo anno consecutivo. Lo scopo del premio è onorare qualcuno che contribuisce a rendere il settore più diversificato e quest’anno il premio va al caporedattore e amministratore delegato di TV BRA, Camilla Cavalheim.

TV BRA è un canale televisivo nazionale di e per persone con disabilità congenite. Il canale è stato fondato nel 2014 e opera dalla sua sede principale a Media City, Bergen. Il canale TV è finanziato da sovvenzioni statali e comunali e può essere scaricato come app o su Apple TV o visualizzato online. Inoltre, il canale attuale con il programma “BRA NYTT” su TV 2.

Kvalheim dice a Kampanje che sono interessati a fornire opportunità di espressione in modo che anche le persone con disabilità dello sviluppo possano partecipare alla discussione sociale, e pensa che sia fantastico vincere un premio per la diversità.

– Sono molto commosso. Ho messo molta energia in tutti questi anni, quindi sono rimasto commosso e sorpreso. Dice a Campagne che il fatto che Thor Gjermund Eriksen abbia vinto il premio l’anno scorso significa che è alta.

“La vincitrice di quest’anno è una donna che esemplifica la diversità in tutto il lavoro che fa”, spiega l’interpretazione della giuria.

– Ci sono dettagli come ottenere il linguaggio giusto nella situazione dell’intervista, nuovi concetti e idee, non ultimo lavorare con i politici in parlamento per ottenere finanziamenti e portare i loro voti alla gente, dice.

Il Diversity Award è stato istituito nel 2022 per evidenziare e onorare una casa dei media, un media manager o un progetto che fa la differenza.

READ  Meg Ryan nella sua nuova commedia romantica intitolata What Happens Later?

Il riconoscimento è il primo passo per realizzare il cambiamento e abbiamo bisogno di qualcuno che prenda l’iniziativa, afferma Jannicke Kjeilen Dyrøy, Head of Media Network.

Inoltre, nella giustificazione della giuria, si dice che il progetto di Kvalheim sia entusiasmante e propulsivo “completamente unico nel contesto dei media norvegesi”.

– Pensi in modo diverso e coraggioso, su chi può essere un giornalista, chi può essere un destinatario del giornalismo. Mira in alto e ha l’ambizione, per conto della sua attività, di rendere visibili le voci che di solito non si vedono nelle discussioni pubbliche. Abbiamo visto il suo team in azione e siamo rimasti colpiti dal modo in cui ha acquisito esperienza in una redazione che non ha requisiti accademici e teorici molto buoni, ma che comunque aderisce agli standard giornalistici. Abbiamo bisogno di Bra TV nel panorama dei media e, sotto la guida di Camilla Kvalheim, ha riempito uno spazio che nessun altro aveva occupato prima. Lo fa con grande qualità, profondo impegno e un approccio senza paura.

L’anno scorso, l’allora capo della trasmissione Thor Germund Eriksen ha ricevuto il premio.