lunedì, Luglio 22, 2024

Importante ricerca sull’Alzheimer potrebbe continuare dopo una sovvenzione di 1 milione di dollari – NRK Trøndelag – Notizie locali, TV e radio

Must read

Bertina Buccio
Bertina Buccio
"Lettore. Appassionato di viaggi esasperatamente umile. Studioso di cibo estremo. Scrittore. Comunicatore. "

Ora possiamo continuare e un giorno scopriremo la malattia di Alzheimer, dice felice May-Britt Moser a NRK.

La National Public Health Association interviene con milioni per salvarla Centro per la malattia di Alzheimer KJ JepsenDopo che è stato minacciato di chiusura.

Il centro è sotto la supervisione della NTNU e dell’Istituto Kavli, dove si svolgono principalmente ricerche sul perché la malattia di Alzheimer si manifesta nel cervello e su come può essere combattuta.

Affare da un milione di dollari

Centro È stato istituito a seguito di una sovvenzione della Fondazione KG Jebsen del valore di 22,5 milioni di corone norvegesi. L’anno successivo questi fondi furono esauriti e il centro fu chiuso Dipende da un nuovo sponsor e dalle donazioni per poter continuare la ricerca.

In base all’accordo di cooperazione, l’Associazione nazionale concederà annualmente all’istituto 5 milioni di corone norvegesi per un periodo di cinque anni – con le intenzioni concordate di continuare.

La Società norvegese sostiene la ricerca sulla demenza da decenni, ma ora stiamo facendo il passo successivo attraverso una partnership in quello che dal prossimo anno sarà chiamato Centro di ricerca sulla demenza della Società norvegese.

È quanto afferma Mina Gerhardsen, segretaria generale dell’Associazione nazionale per la sanità pubblica.

– S“Il fiume di 5 milioni all’anno ci rende lo sponsor principale, e speriamo che questa diventi una joint venture tra il settore pubblico e il volontariato”, aggiunge.

May-Britt Moser si dice incoraggiata dal sostegno dell’Assemblea nazionale.

Foto: Morten Andersen/NRK

Mai Britt Moser dice che il sostegno finanziario è ottimo, ma sono contenti di questa collaborazione anche per altri motivi.

“Abbiamo sempre avuto la sensazione che ci mancasse la forza extra per resistere, e ora lo otterremo con la National League”, afferma.

Portano non solo denaro, ma molta esperienza e reti sia per i pazienti che per i loro parenti, e hanno molte associazioni locali in tutta la Norvegia.

cambiando il nome

Il finanziamento funziona quasi come il testimone che ora viene passato dal KG Jebsen alla Lega Nazionale. A partire dall’autunno 2025 il centro cambierà anche nome in Centro nazionale di ricerca sulla demenza dell’Associazione nazionale per la demenza.

Questo ci dà l’enorme sicurezza che realizzeremo ciò che abbiamo iniziato con l’acquisizione del KG Jebsen Center”, afferma Edvard Moser.

Soldi ricchi

Uno dei topi da laboratorio.

Foto: Morten Andersen/NRK

Spera e crede che la nuova partnership consentirà di pensare in grande e su scala più ampia.

– quale – quale Ci dà l’opportunità di portare ai pazienti le conoscenze essenziali derivanti dai nostri studi su ratti e topi.

Alla guida del mondo

Il Centro di ricerca sulla demenza della National League continuerà la ricerca su come la malattia di Alzheimer si manifesta nel cervello, sulle fasi iniziali della malattia e sul trattamento della malattia di Alzheimer.

Al Kavli Institute siamo leader mondiali nel campo della creazione del cervello che crea un senso di spazio, tempo e memoria, che sono le funzioni cerebrali che vengono colpite per prime e più gravemente dal morbo di Alzheimer, afferma Edvard Moser.

Il centro è stato recentemente valutato da un panel internazionale di esperti leader a livello mondiale in questo campo.

Il rapporto afferma, tra le altre cose, che il Centro ha Prospettiva Impatto globale nella diagnosi precoce del difetto CE. Sarà necessario implementare nuove e future cure per la malattia di Alzheimer che siano più efficaci nelle fasi iniziali.

MoserIMG_3072

Il Centro Alzheimer KG Jebsen riceve 5 milioni di dollari all’anno per cinque anni.

Foto: Morten Andersen/NRK

“Provo un enorme senso di sicurezza e conforto nell’avere la National League e la sua esperienza unica nella squadra”, aggiunge May-Britt Moser.



10.06.2024 ore 11.15



10.06.2024 ore 15.53

READ  Un sentiero escursionistico sarà costruito lungo Gauselvågen!

More articles

Latest article