Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Informazioni sull’adesione alle note • ballade.no

Il testo è un contributo al dibattito sul posto della musica della notazione nelle istituzioni, nelle caratteristiche artistiche e nella diversità. I collegamenti ai post di discussione possono essere trovati nel testo qui sotto e nel margine sinistro, sotto “Argomenti correlati”.

Scritto da Dagvin Koch, compositore


John Ovend Ness deve ripetere la sua relazione anno dopo anno
Parlando per lui. Come artista, ha l’integrità e il coraggio di mettere in discussione lo spirito dei tempi.

Non considero Nice scrivere una critica a Borealis, ma usa il festival come un esempio di quella che vede come una tendenza generale all’interno dei festival musicali e delle nuove istituzioni create principalmente da compositori e artisti, e dove questi sono stati gradualmente sottorappresentati. Quindi la critica riguarda una tendenza, non il festival Borealis stesso.

Ness osserva che il suo contributo è stato discusso in gruppi chiusi di Facebook. I gruppi coinvolti sono Compositori in Norvegia E il nuovo gruppo di sorelle Compositori. Come uno dei funzionari del primo gruppo, ho partecipato attivamente alle discussioni. Il gruppo abbraccia una vasta distesa di creatività musicale, poiché non tutti conoscono la retorica dietro le riflessioni di Nizza.

Quando ci si avvicina al testo, il primo comandamento è cercare di capire Come fa uno scrittore a sapere ciò che pensa di sapere (epistemologia). Cosa si aggiunge al termine musica di punti? L’ho preso come qualcosa che solo uno saprebbe, e quindi ho dovuto pensare a come so da solo quello che penso di sapere.

Una possibile definizione di musica tagliata (quella che è stata chiamata musica contemporanea seria) è musica che ha anche un valore estetico oltre il risultato del suono. In generale, la competenza nel valutare la lettura, come qualcosa di più che semplici istruzioni su cosa operare, non è molto diffusa. Oggigiorno non si può ottenere un risultato distante se non si allega una registrazione o una registrazione antropomorfo.

Se si conosce la lunga e ampia tradizione a cui apparteniamo, “empiricamente” significa molto semplicemente che si sta lavorando con un problema formale, o all’estremo opposto del tutto, con l’arte del movimento immaginativo post-Fluxus. Gli esperimenti consolidati, come gli esperimenti scientifici, dovrebbero differire dalle esperienze passate. Sono d’accordo con Jon Øivind sul fatto che il tempo della sperimentazione nella musica artistica è finito e che le innovazioni sono piuttosto “un’innovazione che un esperimento”.

Gli standard di qualità sono relativi. Tutto è ugualmente corretto, e quindi indifferente.

È una questione di evoluzione, non di rivoluzione. In questo contesto, Trond Reinholdtsen teme che le sue idee idiomatiche di professionista blocchino il percorso verso prospettive più visionarie ed empiriche. Si è tentati di spiegare lì che la soluzione è una forma di tabula rasa coordinata.

READ  Giornata della bioingegneria 2021: il primo ministro Erna Solberg rende omaggio alla bioingegneria

La diversità, che è stata definita la democratizzazione dell’arte, con l’aiuto del contesto (la ruota di supporto estetico), deve dare all’arte un contenuto che non è in essa. Gli standard di qualità sono relativi. Tutto è ugualmente corretto, e quindi indifferente. I poggiapiedi sono uguali a Rembrandt, per così dire.

Come compositore, lavoro con un’ampia gamma di stili. Recentemente ho scritto un brano musicale per il Cikada RBK Trio. Per 33 anni ho realizzato progetti acustici per varie installazioni artistiche, incluso l’Henie Onstad Kunstsenter. Ora, tra le altre cose, sto lavorando al progetto iniziale di un teatro musicale. E qui l’altro giorno, la musica informativa che ho fatto con il compositore tedesco Andreas Rohrig è stata usata per un popolare spettacolo di cucina sul tedesco SAT1. Quattro diversi progetti si basano sul suono per raggiungere scopi diversi. La musica che non ha bisogno del sigillo di approvazione di un curatore da un nuovo festival musicale ha un senso.

La Norvegia è la terra di Slarafinland Dove i lavoratori edili nell’Europa orientale per bassi salari costruiscono edifici culturali, legioni di norvegesi di noi tutti gli artisti possono gustare bicchieri costosi e cibo di alta qualità, mentre parlando del libro che non scriveranno mai, uno riempie il vuoto illuminato del politica di identità autoritaria, intersezione e risveglio. Ecco perché lo spirito del tempo viene facilmente violato.

Il post di John Ovend Ness contiene un caldo senso dell’umorismo. L’umorismo è un ottimo modo per raggiungere la serietà. Sfortunatamente, lo zeitgeist non ama l’umorismo, poiché minaccia lo “spazio sicuro” dell’individuo. Helen Blockroose e James Lindsay scrivono sul background della politica dell’identità nel libro con la didascalia. Teorie satiriche: come la sovvenzione degli attivisti ha reso tutto ciò che riguarda razza, genere e identità e perché fa male a tutti (2020).

READ  Il consiglio del gruppo di esperti viene seguito: c'è spazio per di più

La storica dell’arte Camille Paglia osserva che la degenerazione materiale che caratterizza molte società occidentali è storicamente un segno della disintegrazione della cultura. Quale Eric Locke ha scritto su Minerva il 5 maggio: La risposta alla domanda [hvorvidt woke-kulturen er så ille] Sfortunatamente sì ; La vigilanza è cattiva perché è autoritaria, antiliberale e reazionaria “.

Ecco perché penso che taglia la musica, Ciò che richiede una visione storica senza precedenti, conoscenze tecniche e artigianato, è più importante che mai.

Risorse:
Paglia, Camille. Figure sessuali: arte e discernimento da Nefertiti a Emily Dickinson. Londra: Yale Nota Penny. 2001 (1990)
Locke, Eric. La cultura Woke è autoritaria e tutti i liberali devono combatterla. Oslo: Minerva (2021)