Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Ischia – Balsamo per corpo e anima in Italia – VG

Il Giardino: Il Giardino della Mortella merita una visita. Ci sono più di 800 fiori e piante qui, oltre a cascate e fontane. Foto: Dmitriy Tereshchenko / Mortella

L’isola italiana di Ischia è famosa per le sue sorgenti termali e per gli splendidi paesaggi. Un luogo ideale per rilassarsi.

Inserito:

Nel 1949 l’autore americano Truman Capote visitò per la prima volta Ischia. Ha cercato un posto tranquillo per trovare ispirazione per un romanzo. La visita ha avuto un inizio piuttosto sfortunato. Quando lasciò la barca che lo aveva portato lì, inciampò e ruppe l’orologio da polso. Ci volle Capote come un segno che il tempo non era importante a Ischia.

ViaggioAnnunci

Lo scrittore italiano Raffaele La Capria parla di questo episodio nel diario di viaggio Gli ultimi viaggi dell’Italia scomparsa. Anche oggi qui potrai osservare il fenomeno del “tempo” in modo molto speciale. Perché quando arrivi sull’isola, è come entrare in un periodo di tempo specifico. Qui regna uno spirito completamente diverso, una sorta di mentalità quasi da meridiana, come se il tempo si fosse fermato decenni fa.

Leggi anche

Crociera nel Mediterraneo: di città in città senza stress

Vista: Da Negombo Spa si vede questa spiaggia Foto: Jesper Storgaard Jensen

Il famoso vulcano

Nell’VIII secolo a.C. Gli antichi greci si stabilirono sull’isola. Sono stato particolarmente attratto dal bellissimo paesaggio, dal terreno fertile e dalle numerose sorgenti termali create dalle attività vulcaniche sotterranee dell’isola. Sì, il vulcano rimbomba ancora nel “ventre dell’isola”, ma non c’è pericolo. L’ultima eruzione vulcanica avvenne nel 1302.

Spa fantastica

Uno dei centri termali più famosi di Ischia è Negombo nella regione di Lacco Ameno. Era una specie di paradiso terrestre da godere negli anni. Qui troverai un totale di 29 piscine di diverse dimensioni e acqua di diverse temperature. Alcuni stagni sono costruiti nelle scogliere e circondati da piante verdi. Ad esempio, troverai una piscina giapponese con migliaia di ciottoli, dove la parola chiave è massaggio ai piedi. Sarai anche in grado di camminare in piscina mentre la temperatura dell’acqua sale e scende, o metterti in una piscina dove l’acqua calda a 38 gradi spruzza allegramente sulle tue spalle e massaggia i muscoli.

READ  Chrissy Teigen: - Mostra le cicatrici

Altre due note località di Ischia sono Giardini Poseidon e Cavascura.

Cartolina da Sant’Angelo

Dal diario di Capote sembra che gli piacesse visitare la regione di Ischia Sant’Angelo, nella parte meridionale dell’isola. E questo è comprensibile, perché qui stiamo parlando di un villaggio di pescatori insolitamente perfetto, non accessibile alle auto. Qui ti senti più che altro a girovagare in una vecchia cartolina italiana degli anni Cinquanta.

Fuori da Sant’Angelo troverai qualcosa di curioso come un succhi di frutta. Si tratta del Piccolo Chiosco, che è qui da quasi 60 anni. L’attuale proprietario, Enzo Matera, racconta che sua madre ha aperto la bancarella nei primi anni ’60.

– Non abbiamo ausili elettronici o meccanici qui. Tutti gli agrumi sono spremuti a mano, dice Enzo con un sorriso fiero.

La vita quotidiana di Sant’Angelo ruota intorno alla Piazzetta Ottorina Troia. Da qui, una stradina sabbiosa e acciottolata porta al Monte Sant’Angelo, dove si trovano gli storici alberghi e ristoranti. Diversi anni fa, l’accoglienza del pesce qui era attiva quando i pescatori locali dal mare arrivavano con il loro pescato, e se si torna indietro ancora di più, Sant’Angelo era persino un popolare scalo per i pirati.

Tranquillo IDILLO: Spiagge a Sant’Angelo Foto: Jesper Storgaard Jensen

Nel corso dei secoli, il fascino rilassato di Sant’Angelo ha attirato folle di turisti e dignitari, inclusi nomi come Peter Sellers, i registi italiani Vittorio De Sica, Pier Paolo Pasolini, Sophia Loren, Sting, il nostro Henrik Ibsen e il poeta cileno Pablo Neruda , che amava nuotare tra le formazioni rocciose di Sant’Angelo.

READ  Cowboy e bambini protagonisti del parco di divertimenti di Moss - Dagsavessen

Qualcosa da non perdere a Sant’Angelo è la corsa in taxi acqueo locale, che ti porta in 10 minuti a una delle migliori indicazioni della zona, la Spiaggia dei Maronti. La spiaggia, lunga circa tre chilometri, ha ottime condizioni di balneazione e molti piccoli ristoranti sulla spiaggia.

Taxi acqueo: una grande esperienza. Foto: Jesper Storgaard Jensen

l’isola verde

Questa Ischia era chiamata anche “l’Isola Verde”, lo capirete se salite sul Monte Epomeo (800 metri cubi). La vista da qui è incredibile!

Un’altra attrazione naturale di Ischia è il Giardino La Mortella. È considerato uno dei giardini più belli d’Italia. Furono il compositore inglese William Walton e sua moglie Susanna a creare il parco nel 1949. William e Susanna – come Truman Capote – vennero a Ischia per trovare silenzio e vitalità. L’hanno appena trovato… sì, al punto che hanno deciso di restare qui per il resto della loro vita.

Colorato: il Giardino della Mortella merita una visita. Foto: Dmitriy Tereshchenko / Mortella

La Mortella si trova nel quartiere Florio, dove troverai 800 piante e fiori diversi, nonché fontane e cascate, colori incredibili, paesaggi meravigliosi, piccoli templi, laghi idilliaci e persino un tempio greco dove si tengono spesso concerti all’aperto. Una visita a La Mortella è d’obbligo per gli amanti del giardino.

cibo per conigli

Ischia ha una lunga tradizione gastronomica, ed è particolarmente ispirata alla cucina napoletana. Il forte peperoncino rosso cresce spontaneo sull’isola, e contribuisce a dare una bella “calcia” a molti piatti locali, compresi i classici popolari. tana del coniglioRagù di coniglio a base di coniglio selvatico domestico. Questo piatto è così popolare che potrai trovarne circa 35 diversi tipi sull’isola.

La produzione del vino ad Ischia risale all’VIII secolo a.C. Quando gli antichi greci iniziarono questa attività ricreativa. Oggi le uve locali vengono utilizzate per produrre sia vini bianchi come Biancolella e Forastera, sia vini rossi come Guarnaccia e Cannemela.

Se hai un palato esigente, prova l’azienda vinicola Casa d’Ambra nella regione di Forio. Qui potrai degustare e acquistare i migliori vini di Ischia. Casa d’Ambra è stata fondata nel 1888, e mi chiedo se Truman Capote non sia venuto qui per assaggiare il buon nettare locale mentre era ad Ischia. Naturalmente senza preoccuparsi del tempo.

Come arrivare là:

Ci sono diversi viaggi giornalieri in traghetto tra Napoli e Ischia. Il tempo di navigazione è di circa un’ora.

Puoi arrivare a Napoli in aereo diretto da Oslo in estate o in treno.

Vista: Da Negombo Spa si vede questa baia. Foto: Jesper Storgaard Jensen

Qui puoi mangiare

Ristorante Deus Nettuno: Qui sono specializzati in pesce e crostacei. Il posto ha una splendida vista sul mare e su Sant’Angelo. livello medio dei prezzi. Titolo via Chiaia delle Rose 13.

Da Siskiyou: Qui vengono serviti carne, pesce e pizza. livello medio dei prezzi. Titolo via Giacomo Genovino 14, Forio d’Ischia

Ristorante Drtas: Un elegante ristorante che serve cucina gourmet e un’ampia selezione di vini. Ricordati di prenotare un tavolo. livello di prezzo elevato. Titolo Via Edgardo Cortez 7.

Coltivazione selvatica: Il peperoncino è una parte regolare di molti piatti locali. Foto: Jesper Storgaard Jensen

Qui puoi restare

Hotel Santa Maria: Conveniente hotel tre stelle sul mare vicino a Negombo Spa. Titolo via Tommaso Cigliano 100, Forio d’Ischia

Albergo San Michele: Un hotel a quattro stelle con prezzi leggermente più alti nella parte meridionale dell’isola. Titolo via S. Angelo 60, Serrara

Hotel La Gondola: Conveniente hotel a tre stelle vicino alla spiaggia dei Maronti sul lato sud. Titolo Spiaggia dei Maronti, Parano di Ischia

Qui puoi andare alle terme

Tranquillo: Beach Life in Spiaggia dei Maronti. Foto: Foto: Jesper Storgaard Jensen