Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

Kenya: – Disperato per mancanza di preservativi

giornale locale la stella Scrive che la carenza di preservativi è dovuta alle alte tasse del governo sui preservativi.

Ristoranti, ospedali e altre strutture pubbliche non hanno più preservativi gratuiti nei bagni che le persone possono usare.

Questa notizia arriva poche settimane dopo la notizia Grave carenza di kit per il test dell’HIV nel paese.

Questo può portare a una trasmissione più frequente tra madre e figlio.

non può continuare: Emma Ellingsen parla di un intervento chirurgico di riassegnazione del sesso. Video: Steffen Pettersen / TV 2
Mostra di più

I keniani sono sotto shock

L’ultima volta che il governo ha eliminato i preservativi gratuiti è stato nel 2020. Ma il governo non è in grado di dargli tutto ciò di cui hanno bisogno.

Di conseguenza, i gruppi vulnerabili, come gli adolescenti, non possono permettersi i preservativi e il rischio di gravidanze indesiderate, malattie sessualmente trasmissibili e HIV/AIDS è aumentato drasticamente.

Raccolta differenziata: Un gran numero di preservativi usati che avrebbero dovuto essere rivenduti sono stati recentemente confiscati in Vietnam. Video: NTB
Mostra di più

Questo ci racconta Catherine Ngogi, Head of Healthcare di AID AllAfrica.

Ngugi lavora per fornire cure mediche alle persone infette o affette da HIV/AIDS.

Il Ministero della Salute ha informato i residenti che sono obbligati a far sì che il problema della carenza di merci nel Paese venga risolto al più presto.

Dicono questo dopo che è emerso che c’è una grave carenza di preservativi, poiché i dati mostrano che il Kenya ha bisogno di 455 milioni di preservativi all’anno, rispetto agli 1,6 milioni che le autorità forniscono al mese.

Viene fornito con soluzioni

Tuttavia, il ministero ha consigliato ai keniani di contattare le istituzioni sanitarie e informarli di altri contraccettivi disponibili e afferma che i preservativi femminili, chiamati femidom, sono in eccesso.

READ  Blocco in Nuova Zelanda dopo un caso di corona - VG

“Abbiamo ottenuto risorse con i nostri partner e dovremmo essere in grado di fornire ulteriori informazioni quando prevediamo che queste spedizioni arrivino nel paese”, ha affermato il segretario amministrativo del gabinetto sanitario, la dott.ssa Mercy Mwanganji. AllAfrica.

AllAfrica scrive che il costo di produzione di un preservativo è di circa 40 corone, mentre il costo di produzione di un preservativo femminile è di circa tre corone.

non popolare

Il preservativo femminile non ha guadagnato alcuna popolarità in Kenya, anche se sono passati quasi 20 anni da quando è stato introdotto nel paese.

Gli ultimi dati del Ministero della Salute indicano che si tratta del metodo contraccettivo moderno più indesiderato. Il portavoce di Health Research Peter Mogheri ha precedentemente dichiarato a The Star che La sfida più grande è la conoscenza Informazioni su come usarlo e dove accedervi.

Alcune donne dicono che è scomodo. Altri dicono che gli uomini si lamentano che è fastidioso, ha detto.