Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

La pizza surgelata più economica vince

Con un massimo di 26.000 tonnellate di pizza all’anno, la Norvegia è al primo posto nell’elenco del consumo di pizza surgelata pro capite. Per rendere felici i clienti, i produttori escogitano costantemente nuovi articoli che saranno i nostri nuovi preferiti.

Testiamo questa pizza surgelata:

  • My Big Spicy Salami del Dr. Ottker
  • Rima 1000 vera pizza italiana ai peperoni
  • Vera pizza italiana serrano e rucola di Folkets

Tutte queste promettono di essere un vero italiano o di sapore come una pizzeria, ma cosa rende una pizza vera italiana?

Guarda TV 2 ti aiuta gratuitamente su TV 2 Sumo.

– Si chiama pizza napoletana

Legend Pizza: Gino Valenti ha fatto un gran numero di pizze. Foto: TV 2 ti aiuta / Andreas Moland

Per trovare la risposta, andiamo dalla leggenda Gino Valenti, l’uomo che ha introdotto la cucina italiana in Norvegia.

Non si può dire un vero italiano, si chiama vero napoletano perché la pizza viene da Napoli, dice Valente.

Ha continuato dicendo che la vera pizza napoletana si trova per lo più intorno al fondo e dovrebbe essere ariosa e leggera.

Le altre pizze no, sono come il pane croccante e non sono buone.

Quando legge delle varianti congelate, ci sono diverse cose su cui commenta:

Perché hanno usato il maiale serrano spagnolo e non il maiale italiano di Parma, e qual è il rapporto dell’aceto balsamico con la pizza, come dice leggendo pizza per folket.

Testato da italiani

Per vedere se hanno davvero il sapore della pizza italiana, andiamo a Villa Paradiso Frogner, dove tre italiani amanti della pizza si preparano per la degustazione.

Maria Rosaria Gallo Colela, Dora Camila Catalano e Antonio Corrado sanno come va gustata la pizza.

Italiani: Painting to Taste, Antonio Corrado, Dora Camila Catalano e Maria Rosaria Gallo Colela.

Italiani: Painting to Taste, Antonio Corrado, Dora Camila Catalano e Maria Rosaria Gallo Colela. Foto: TV 2 ti aiuta / Andreas Moland

Vengo da Napoli e c’è un problema con la prova della pizza, ma non vedo l’ora di trovare una buona pizza, dice Gallo.

Catalano è metà norvegese e metà italiano e, sebbene sia originario dell’Italia, c’era della pizza surgelata.

Non era strano per noi mangiare pizza surgelata nei giorni di punta, ma non voglio dire che alcune fossero italiane, quindi sarebbe interessante vedere se questa pizza fosse veramente italiana, dice Catalano.

Corrado è il Direttore Generale di Villa Paradiso Frogner ed è chiaro in quello che cerca nella pizza.

– Il fondo è la cosa più importante. Puoi avere molti tipi di ripieno, ma il fondo sottile e arioso è ciò che definisce la pizza italiana, dice Corrado.

Pizza: La Mia Grande afferma che era come una pizzeria.

Pizza: La Mia Grande afferma che era come una pizzeria. Foto: TV 2 ti aiuta / Andreas Moland

Meglio con il ketchup

La prima pizza a uscire fu il Dr. Oetker. Il tempo di cottura dura solo sei minuti e si preannuncia come una pizzeria.

Mi piace la salsa di pomodoro, ha un po ‘di acidità, dice Gallo.

Il fondo è molto tenero e hanno usato molte spezie, e la pizza italiana usa un po ‘di spezie, dice Catalano.

Corrado è il più semplice e poco convinto.

– Non c’è abbastanza aria su questo fondo poiché è completamente piatto. La tua pizza italiana dovrebbe avere un fondo ben ventilato.

Quando la banda vede la pizza che hanno assaggiato, non è d’accordo con la promessa:

Lo stile della pizza, no, non lo era, dice Gallo.

Dott. Oetker scrive:

“Abbiamo fatto una pizza a base di farina, olio e acqua, con salsa di pomodoro e condita con formaggio e altri condimenti. Questa è la definizione di pizza.

Questo è anche il modo in cui le pizzerie di tutto il mondo, Italia compresa, producono e vendono pizza. Non stiamo dicendo che questa sia pizza italiana, ma piuttosto che sia pizza con un fondo sottile e liscio proprio come nelle pizzerie di tutto il mondo “.

Il meglio è giù

Il prossimo è la vera pizza italiana serrano e la rucola di Folkets.

Autentico italiano: la pizza delle persone ha scelto di usare il maiale spagnolo nella loro pizza italiana.

Autentico italiano: la pizza delle persone ha scelto di usare il maiale spagnolo nella loro pizza italiana. Immagine: Andreas Molland / TV 2 ti aiuta

– Almeno è adorabile con questo prosciutto, dice Gallo.

Ma quando assaggiano, notano che qualcosa non va bene.

Sicuramente non è maiale di Parma, deve essere un prosciutto norvegese di qualche tipo, dice Catalano.

Il formaggio non sa di formaggio, non è mozzarella.

D’altra parte, il fondo è stato elogiato.

– Questo contiene molta aria, e puoi vedere che è lievitato bene lungo i bordi, e hanno chiaramente lasciato questo un po ‘di tempo nel forno di pietra prima di congelare, dice Corrado.

Quando la banda vede quello che ha assaggiato, ride bene.

– Aha, maiale serrano. Voglio dire, è più simile al prosciutto di Parma che al prosciutto serrano, ma perché non usare Parma?

Il migliore al massimo

GENUINE ITALIAN: Il sostituto Rema 1000 è l'unico che contiene anche verdure nella pizza.

GENUINE ITALIAN: Il sostituto Rema 1000 è l’unico che contiene anche verdure nella pizza. Immagine: Andreas Molland / TV 2 ti aiuta

Infine, è la varietà più economica che puoi assaggiare, la vera pizza italiana Pepperoni di Rema 1000.

– Questo contiene di gran lunga i migliori formaggi, e adoro avere delle verdure in questo, e spesso ha una pizza italiana, dice Catalano.

Questa regola non è buona come la seconda pizza, ma è una regola certificata per la pizza surgelata, dice Corrado.

Anche sotto questo aspetto una cosa è trattenersi un po ‘, pensa Gallo.

Questo salame ha un gusto affumicato che non appartiene alla pizza italiana.

Quando vedono quello che hanno assaggiato, rimangono piacevolmente sorpresi.

– Questo è stato sicuramente il migliore. Corrado crede che questo dimostri che non devi spendere molti soldi se hai intenzione di acquistare una buona pizza surgelata.

So che Rima ha una collaborazione con l’Italia dove cercano di ottenere gli ingredienti italiani giusti, che sembrano funzionare, dice Gallo.

conseguenze

Dott. Utker: Grandi e cordiali saluti

READ  Bubble test fino al 17 maggio: