Travely.biz

Le ultime notizie, commenti e funzionalità da The Futura

L’esercito prende il potere in Guinea – applica il coprifuoco nazionale – VG

L’Unione africana, gli Stati Uniti e le Nazioni Unite condannano quella che definiscono la “sequestro forzato” della Guinea. Per le strade della capitale, la gente ha celebrato il colpo di stato – anche gli stessi golpisti hanno imposto il coprifuoco domenica sera.

Inserito:

L’ufficiale dell’esercito Mamady Domboya ha annunciato, in diretta domenica a mezzogiorno, che il governo della Guinea è stato sciolto, ha riferito. AP, che ha anche scritto che l’esercito aveva preso il controllo del canale televisivo statale del paese.

– Non affideremo più la politica a un uomo, ma la consegneremo al popolo, ha detto il colonnello Domboya durante la trasmissione, secondo l’agenzia di stampa.

Il colonnello ha anche affermato che la costituzione del Paese è stata dichiarata invalida e che i confini e lo spazio aereo del Paese sono stati chiusi.

Le Nazioni Unite condannano quello che hanno definito un “sequestro forzato” della Guinea, secondo l’AFP. Lo stesso vale per l’AU in one Comunicato stampa.

Domenica il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres ha parlato di persona del colpo di stato sul suo account Twitter:

Personalmente, sto seguendo da vicino la situazione in Guinea. Il segretario generale Guterres ha affermato che condanno qualsiasi presa di potere con l’uso della forza e chiedo l’immediato rilascio del presidente Alpha Condé.

Domenica scorsa è stato segnalato sparatoria fuori dal palazzo presidenziale, I soldati sono stati visti per le strade che dicevano alla gente di rimanere a casa.

READ  Forte terremoto in Alaska

Anche il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha condannato questa azione in una dichiarazione rilasciata lunedì sera:

– Gli Stati Uniti condannano i fatti di Conakry. Queste azioni potrebbero limitare la capacità degli Stati Uniti e di altri partner internazionali di sostenere il paese mentre naviga in un futuro più luminoso, afferma la dichiarazione.

L’agenzia di stampa Reuters ha riferito che i video sui social media mostrano presumibilmente che il presidente della Guinea Alpha Condé viene pilotato dalle forze speciali del paese. L’Associated Press indica un altro video che mostra il presidente in custodia militare, anche se non possono confermare se il video è stato girato domenica.

La giunta ha confermato che Conde si stava prendendo cura di lui e che era illeso, secondo Reuters.

In un altro video, al presidente è stato chiesto di confermare davanti alla telecamera che era illeso, ma si è rifiutato di rispondere, secondo la BBC.

Ci sono stati diversi messaggi contrastanti dal Paese durante la giornata. Le autorità guineane hanno detto all’AFP che il tentativo di colpo di stato delle forze speciali era stato evitato.

Allo stesso tempo, il ministero della Difesa ha affermato che le guardie del palazzo presidenziale sono riuscite a respingere l’attacco, come ha scritto Reuters, e che le forze di sicurezza stanno lavorando per riportare l’ordine.

Canti seguiti da coprifuoco

In un videoclip, domenica sera un portavoce del consiglio militare ha dichiarato che è stato imposto il coprifuoco in tutto il paese. Il coprifuoco si applica dalle 20:00 di domenica e continua fino a quando gli stessi golpisti non arrivano con un contro messaggio.

READ  Polizia con un severo avvertimento per gli autori

Assicuriamo alla nazione e alla comunità internazionale che il presidente Alpha Condes non è in pericolo. “Abbiamo adottato tutte le misure necessarie per garantire che abbia accesso all’assistenza sanitaria e abbiamo contattato i suoi medici”, afferma il portavoce.

Nello stesso momento in cui l’attacco è stato condannato sia dalle Nazioni Unite che dall’Unione Africana, le immagini di Conakry mostrano scene di giubilo nelle strade. Secondo l’AFP, molti sono scesi in piazza per celebrare il golpe. Le foto sono state scattate prima che entrasse in vigore il coprifuoco.

– Andrà tutto bene, afferma l’oratore nel video. Ha promesso che il consiglio militare invierà più dati “quando sarà il momento”.

Inoltre, lunedì alle 11 i ministri del governo sono stati convocati per un incontro nella capitale Conakry.

È sopravvissuto a un tentativo di omicidio nel 2011.

La Guinea si trova lungo la costa occidentale dell’Africa e, nonostante il paese sia ricco di risorse naturali, la sua popolazione è tra le più povere del mondo a causa della guerra e dell’instabilità politica, secondo Contatto delle Nazioni Unite.

Nel 2011, il presidente è sopravvissuto a un tentativo di omicidio a casa sua, in cui, tra l’altro, sono stati lanciati razzi contro la camera da letto della residenza presidenziale. Nell’attentato sono morte tre persone.

Conde è stato rieletto per un terzo mandato nell’ottobre dello scorso anno dopo un cambiamento costituzionale che non gli ha permesso di essere rieletto, ma le elezioni sono state contrassegnate da diversi incidenti violenti che hanno causato dozzine di vittime, ha scritto NTB.

READ  Biden vuole raddoppiare le tasse statali - Wall Street finita al ribasso - E24

Il presidente è stato il primo ad essere eletto democraticamente nel 2010. Questa è stata la prima elezione democratica della Guinea dopo la trasformazione del paese da colonia francese nel 1958, secondo l’Associated Press.